di Cinzia Alfè 29 Giugno 2017
antonino cannavacciuolo

Apre, non apre, sarà qui, sarà lì, avrà cambiato idea, oppure…

Ebbene, finalmente tutti i dubbi sull’apertura del nuovo bistrot torinese di Antonino Cannavacciuolo, di cui Dissapore aveva svelato l’ubicazione segreta, sono stati dissipati la scorsa mattina, quando il giudice di Masterchef dalla pacca vigorosa si è materializzato in tutta la sua prestanza in Via Umberto Cosmo, elegante viuzza ai piedi della collina di Torino, a due passi dal Lungo Po e dalla maestosa chiesa dalla Gran Madre.

Qui, Cannavacciuolo è arrivato di buon mattino, attorniato da fan incuriositi e da una piccola troupe televisiva, cosa che lascia supporre la produzione di uno spot per promuovere il nuovo bistrot torinese, la cui apertura dovrebbe essere prossima, forse già ai primi di luglio.

antonino cannavacciuoloantonino cannavacciuoloantonino cannavacciuolo

I torinesi, dopo mesi di attesa, potranno quindi sperimentare la cucina del cuoco campano in versione elegante bistrot.

Il secondo bistrot dell’Antonino nazionale sarà sviluppato su due piani, con cucina parzialmente a vista e acustica particolarmente curata; non aprirà però a colazione, diversamente dal locale di Novara, ma solamente a partire dall’ora di pranzo, per poi proseguire all’ora dell’aperitivo e infine per la cena.

I torinesi attendono fiduciosi.

[Crediti | Link: Repubblica Torino, Dissapore]