di Federico Di Vita 22 Novembre 2019
trattoria da bibe a firenze

Una delle cose più belle di Firenze è che basta uscire di dieci metri dalla città e si è in piena campagna, e infatti alla Trattoria Da Bibe, Bib Gourmand riconfermata dalla Guida Michelin 2020, c’è un ampio parcheggio tra alberi e ciottoli (di quelli impensabili in città) e a svettare sopra la porta una antica insegna in marmo inciso e dipinto con vernice rossa che recita Trattoria del Ponte all’asse e vendita di sali e tabacchi. Un viaggio nel tempo, oltre il tunnel del Galluzzo, varco simbolico che segna il portale dimensione che porta dentro o fuori Firenze. Anche gli spazi all’interno della trattoria sono ampi, e nei disimpegni tra lampadari, comò e paesaggi di un tempo che fu si ha quasi la sensazione di essere nella magione campagnola di una vecchia zia.

Piatti da osteria, prezzi da ristorante

Sono col Commensale™ e siamo qui per mangiare le mitiche rane fritte, è questo uno dei pochi posti (l’unico?) a proporle ancora a Firenze (vabbè, Firenze per modo di dire, l’avete capito). Il percorso per arrivarci è lungo e articolato, parte con una panzanella di benvenuto offerta dall’oste, annaffiata con un rosso della casa, un fiasco di Chianti (18 euro, ma il vino si paga a consumo e nel conto ne troveremo accreditati 12); passa per i fiori di zucca fritti ripieni di ricotta e zucchine (8 euro) – il primo meh della serata –, continua con dei crostini con fichi, caprino e lardo (8 euro), ottimi; poi crespelle ai porcini (10 euro), due faraone al forno con cavolo verza e funghi (18 euro) e per contorno – finalmente – un bel fritto di rane (12 euro).

Le rane fritte

Visto che eravamo venuti qui quasi apposta per loro, lasciatemi spendere due parole. La vulgata vuole che sappiano di pollo – lo si dice di un sacco di carni bianche poco battute (dai molari), per esempio anche del coccodrillo (con cui per altro vantano un rapporto di filiazione darwiniana) – ma non è del tutto vero. Prima di arrivare al sapore facciamo un passo indietro. Queste non sono propriamente rane fritte, sono zampette posteriori di rane fritte. Manca il resto del corpo, che invece veniva (forse viene?) passato in pastella con tutte le zampe in qualche parte del nord Italia. Mangiando la ranetta intera si è di fatto costretti a ingurgiatarne le ossicine, pare comunque che siano morbide ma l’esperienza può non piacere a tutti e in ogni modo non è il nostro caso.

Torniamo al qui e ora. Il fritto è leggermente troppo unto e pesante (valeva anche per i fiori, che poi scontavano il per me fatale errore del ripieno di ricotta – del resto sono romano…), in ogni modo le rane non sono come il pollo, sono più delicate, è una finezza da non sottovalutare. In ogni caso prenderle al posto del contorno è un’idea singolare, posso concordare su questo punto (del resto sono ghiotto di faraona, che invece era cotta alla puntino, vale a dire non troppo asciutta).

To Bib or not to Bib

Dello sformato di mele con crema al calvados (7 euro) è migliore l’idea platonica che si concretizza nella nostra mente sentendone pronunciare il nome (infatti ne abbiamo presi due) che il risultato effettivo. Lo centelliniamo in attesa del conto, una fucilata da 108 euro. Goodbye my friend…

È un conto molto salato anche considerando la peculiarità del nostro ordine (tre piatti di carne naturalmente pesano più che due). In ogni modo la promessa dei Bib Gourmand rispetto al prezzo (35 euro per una cena completa) è tradita in modo significativo (e non è certo l’unica circostanza), e anche dal punto di vista della qualità, che dire? Questa è una trattoria che rappresenta in modo soddisfacente la tradizione, con una cucina magari un po’ pesante, ma ha quel colpo d’ala per essere inserita in una lista del genere? Forse no, a meno che non andiate proprio pazzi per le rane.

Informazioni

Trattoria Da Bibe

Indirizzo: Via delle Bagnese, 1/r Ponte dell’Asse, Galluzzo, Firenze
Sito Web: www.trattoriabibe.com
Orari di apertura: dal lunedì al venerdì aperto solo a cena, sabato e domenica anche a pranzo. Chiuso il mercoledì
Tipo di cucina: tradizionale toscana
Ambiente: vecchia trattoria tradizionale
Servizio: cortese

Voto: 3,3/5