Angelina Jolie si toglie le manette per mangiareSovrappeso. Giro vita. Prova costume. La lettura di questi termini è stressogena pure per voi? Non siete soli; e comunque siete accomunati dagli eccessi lipidici che affliggono ogni gourmet che si rispetti. Io sono nel mezzo del mio periodo di disintossicazione annua, una specie di dieta forzata periodica: poco a colazione, frutta a mezzogiorno, insalata la sera. Zero alcol, zero formaggi, niente salumi pane e pasta: per due settimane. Seguono altre due settimane sostanzialmente identiche, nelle quali è permesso indulgere: una fetta di pane integrale al giorno, e condimenti crudi, in aggiunta al menù delle prime settimane. Funziona? Abbastanza. Quanto basta per essere lo zimbello del team di Dissapore, dove tutti sembrano intenti solo a crapulare. E’ il genere di prova che, se non ti fa dimagrire, certamente tempra lo spirito.

Ci sono almeno due metodi efficaci per dimagrire: seguire il sistema Brooke Robertson, cioè perdere 45 chili in otto mesi nutrendosi solo di Red Bull; si dimagrisce, ma alla fine ti ritrovi un mezzo infarto. Oppure si segue il consiglio del Professor Angelo Avogaro: un lentissimo taglio delle calorie, che consente di perdere 500 (cinquecento) grammi al mese, in modo progressivo, ma soprattutto definitivo. Perché la vera dieta, quella che ti fa perdere peso davvero, non dura due settimane, o quattro; dura tutta la vita. Per la prova costume, siamo fuori tempo massimo. A meno che non intendiamo quella dell’estate 2015.

commenti (15)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Approfitto della prestigiosa vetrina per segnalare anche che i vari integratori tipo TaglialaCicc e StopObesin non fanno una emerita mazza, costano tanto e ingrassano il farmacista.

    Il tutto alla faccia del conflitto di interessi

    1. Avatar Leonardo Ciomei ha detto:

      Nomi, Fante, nomi ! altrimenti getti la mano e mi tiri il sasso (o non è così ?)

      Ahò, scherzo: i nomi li sappiamo tutti… gli unici veri taglia-peso sono quelli reclamizzati sulle tv locali, hai visto mai che Arisa diventa Nicole Kidman ?

  2. Scusate, ma bisogna dimagrire per forza ??

    Io peso solo 125 kg (193 cm di altezza) e non penso minimamente di dover dimagrire. La mia pancia è portata con orgoglio e con onore, ostentato frutto della continua ricerca del piacere enogastronomico.

    Ciao

  3. per rimettere in pari il bilancio calorico ci sono due strade: taglio delle entrate (punizione e sofferenza, tristezza e mestizia) o incremento delle spese (bicicletta, bicicletta, bicicletta).
    Inutile dire quale delle due ho scelto. L’equilibrio è precario, ma plausibile.

    1. Avatar nadiap ha detto:

      Hai ragione.. ma poi con la fame post-attivita’ come la metti nome?:))
      Io sono per la contemplazione della lentezza e la pratica dell’ozio assoluto, corporale e spirituale: mi muovo poco, brucio poco e medito tanto cercando di distrarmi da tematiche epicuree. Ma soprattutto sospendo l’acquisto di magazines di settore, delle cui pagine patinate sono purtroppo totalmente succube. Poi al computer cambio lo screensaver : ho sostituito il primo piano americano di una madreperlata e ancora fumante mozzarella aversana di Vannulo con un tulipano, sempre bianco, cosi’ da evitare almeno lo shock cromatico..pero’ che mestizia.

  4. Spezzerò una lancia in favore di una alimentazione sana, magari sulla schiena di Tomacelli.

    L’idea che non si possa abbinare con ragionevole proporzione il gusto a un apporto calorico bilanciato è sbagliata. Di base è opportuno controllare le quantità, sfruttare il più possibile le erbe aromatiche, i condimenti a crudo, e variare molto per evitare la monotonia.
    Francamente, da quando ho adottato tutta questa serie di accorgimenti nella mia cucina, domestica ovviamente, ho avuto piacevolissime sorprese.

    Se gradite, posso condividere con voi qualche idea. A pagamento ovviamente. O in cambio di favori di natura sessuale.

  5. Scusate ma qui mi pungete sul vivo. Da anni adotto una cura estiva, tanto che l’ho anche fatta fare al buon Tombolini..andatevi a rivedere “Grasso che cola” gcc.simplicissimus.it. In teoria so benissimo cosa si deve fare per dimagrire. In pratica non sono ancora diventato Antoin Ego( o Luigi Cremona se volete)e quindi passando l’anno a mangiar fuori, ho il solo mese di agosto per dimagrimenti efficaci. Concordo sull’aumentare le uscite e quindi vado a correre, mi disseto con sola acqua fredda gasata, aromatizzata al limone quando possibile. Mi nutro di tante verdure, dimentico per un mese i grassi aggiunti, scopro le virtù salutari di limone, aceto ed erbe aromatiche. Sperimento stufati senza olio, mangio poca pasta e poco pane..ho perso anche 10 kg ma la cosa più importante è che per molti mesi a seguire mi regolo molto più facilmente sul cibo anche nei ristoranti..e non essendo alto 1.93 la mia pancia sarebbe troppo evidente!

    1. Avatar Leonardo Ciomei ha detto:

      Via, Romanelli, e te avresti bisogno della dieta ? ma se sei un figurino…

      Allora il Raspelli e Marchi che dovrebbero fare ? passare l’estate in una beauty-farm in Baviera ?

    1. ok vendo le ultime due romaneè conti della collezione di famiglia e ti pago subito, mi pare un buon modo di spendere, l’autostima è cosa importante

  6. Non voglio svelare chi me l’ha detto ma dopo la degustazione del mitico Nero( o chiamatelo Burde, insomma come vi pare) a “Le Corti” c’è chi mi ha sussurrato”Ma che pancia ha il Gori!”. Ed io che credevo che la divisa sa sommelier lo slanciasse. Io confesso di essere un finto magro..in realtà non sono grasso ma denso, molto denso!

  7. Avatar db9 ha detto:

    2 volte l’anno a merano , per 9 giorni. perdita peso 5-5.5 chili ogni volta ,sgonfiamento di 2 taglie. poi il primo mese si riesce a perdere ancora un chiletto, con un minimo di attenzione, poi si ricomincia a salire per altri 5 mesi e via cosi’. è il mio equilibrio , altrimenti peserei 150-180.