Dieta del minestrone: -5 kg in 7 giorni (con menu di esempio)

Citazione: “Domani è un altro giorno… di dieta”, diceva la cugina un po’ pienotta di Rossella O’Hara. Mi scuso per la battutaccia e per aver fatto riferimento ad un film non proprio recente, ma calza a pennello per l’argomento che sto per affrontare. Sì perché ci sono diete nuovissime e particolari come la dieta delle gallette di riso o la dieta del ghiaccio, ma alcune sono trite e ritrite da trent’anni o forse più: ecco qui, diretta dagli Anni Ottanta credo, la famigerata dieta del minestrone per perdere 5 kg in 7 giorni. Con tanto di menù.

dieta del minestrone

Cos’è e come funziona

Da come si chiama questa dieta, uno si aspetterebbe che si propini minestrone anche a colazione. In realtà no, si tratta di un suggerimento di alimentazione che dura una settimana e non oltre, e che piazza il minestrone nei pasti principali della giornata, accanto a proteine. Praticamente niente carboidrati; proteine e latticini certo, ma solo associate al minestrone e in giorni specifici. Come funziona la dieta del minestrone, in teoria?

  • fondamentalmente sarebbe una dieta ipoproteica, l’opposto di iperproteica;
  • si punta sulla varietà degli ortaggi scelti, con combinazioni top di antiossidanti, potassio e acceleratori naturali del metabolismo;
  • al bando, of course, come da norma in qualsiasi alimentazione equilibrata, alcolici, bevande gassate e zuccherine, dolci e gioie della vita;
  • niente gallette di riso, niente crackers, niente carboidrato della categoria “è leggerissimo di peso quindi ha poche calorie”;
  • non potete assumere pesce per più di una volta durante la dieta;
  • dovete farvi voi il minestrone con ortaggi freschi e di stagione, niente patate e niente dado. Che fatica.

Consigli da ricordare molto bene

Un doveroso paragrafo su tutti gli aspetti da ricordare molto bene e su cui fare seria attenzione. Gli aspetti negativi, o i contro della dieta del minestrone sono in sostanza:

  • possibile problema di evacuazione incontrollata nei primi giorni, per cui si consiglia di iniziare questa dieta del minestrone nel weekend;
  • possibili mal di testa e gonfiore, dovuti all’importante presenza di verdure e liquidi;
  • potete bere alcolici, ma solamente se avete finito la dieta da almeno un giorno, sennò succede il caos e vanificate tutta la (terribile) settimana che avete passato;
  • non fate i furbi: anche se il brodo sarà tanto, non potrete fare a meno di almeno 1,5 l di acqua naturale;

Dovremmo scriverlo a caratteri cubitali: questa è una di quelle situazioni in cui non esistono vie di mezzo, non ci sono sfumature, quindi se si sgarra una postilla è finita. Tutti a casa.

minestrone per la dieta

Menù di esempio

Per i coraggiosi tra voi (fatevi avanti, eroi), abbiamo proprio qui sotto un bell’esempio di menù della dieta del minestrone. Molti suggeriscono diete con minestroni a base solo di cavolo e cavolo rosso, ma non ho trovato sostanziali differenze rispetto alle versioni che includono anche altri ortaggi. Per sicurezza, un minestrone di cavolo rosso, ogni tanto, prevedetelo.

Giorno 1

Solo frutta, tranne la calorica banana. In pratica potete nutrirvi solo di frutta e zuppa, come gazpacho, oppure brodo di verdura.

Giorno 2

Solo verdure: tutta la verdura che preferite, che sia fresca e possibilmente cruda da sgranocchiare. Vanno bene le verdure in scatola o congelate, ma non il mais. Consentita una patata bollita. In accompagnamento a pranzo e a cena, un minestrone o brodo di verdure, con verdure da sgranocchiare

Giorno 3

“Vengano le frutta!”: tornano i frutti, tutti quelli che volete, da associare a tutte le verdure e le ciotole di minestrone che volete. Niente patate. Se non avete sgarrato, in teoria la bilancia dovrebbe già  soddisfarvi.

Giorno 4

Un po’ di gioia. Il quarto giorno ti nutrirai di banane e latte scremato: almeno tre banane ricchissime di calorie e carboidrati, con le proteine di tutto il latte scremato che volete. Ovviamente, associato a brodo vegetale o minestrone. Mi raccomando, niente latte vegetale e nemmeno il nuovissimo latte di pisello.

Giorno 5

Carne rossa e pomodori, almeno 6 pomodori freschi. Bere parecchia acqua e accompagnare almeno un pasto con zuppa di verdure, minestrone o brodo vegetale. No frutta, no verdure oltre al minestrone e ai pomodori.

Giorno 6

Carne rossa e ortaggi. Potete sostituire la carne rossa con del pollo o pesce e le verdure ideali sono quelle verdi a foglia, niente patate. Ovviamente, almeno uno dei pasti è da accompagnare dal nostro irresistibile minestrone o zuppa o brodo vegetale.

Giorno 7

Si vede la luce in fondo al tunnel: i carboidrati. Riso integrale con verdure e succo di frutta non zuccherato, il tutto accompagnato da minestrone o brodo o zuppa.

Fa dimagrire davvero?

Non possiamo rispondere in modo certo a tale doverosa domanda, perché ogni organismo funziona a sé e perché a queste diete è sempre davvero complicato attribuire scienza infusa. Se ritenete opportuno provare la dieta del minestrone, e per opportuno intendiamo che vi siate consultati con uno specialista o nutrizionista, e che siate in salute, e che siate davvero un po’ folli, apprezzeremmo molto la vostra testimonianza.

minestrone per la dieta

Svantaggi: chi non dovrebbe farla

A mio parere comunque se siete un po’ più che pienotti, e i chili che dovreste perdere sono ben più di 7, io seguirei un’altra strada ecco. Ma anche in generale seguirei un’altra strada. Tipo un dietologo nutrizionista che valuti il vostro caso. Inoltre, ecco gli svantaggi e chi non dovrebbe fare la dieta del minestrone:

  • chi ha molte intolleranze alimentari difficili da gestire;
  • chi segue un’alimentazione vegana: le proteine animali ad un certo punto sarebbero fondamentali in questo caso;
  • chi soffre di pressione alta o bassa, nonché di patologie cardiache più o meno gravi;
  • chi soffre di colon irritabile o patologie o disagi annessi;
  • chi fa sport a livello semi agonistico e agonistico

Dai, per sostenere tutti coloro che vorranno provare questa dieta del minestrone, mi immolerò e la testerò anche io. No, scherzavo: mica sono matta.

Fonti: blog.slimmingsolutions.com
www.healthline.com

Avatar Chiara Cajelli

13 Marzo 2019

commenti (6)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Avatar Gianni ha detto:

    Niente, avevo scritto che il precedente sarebbe stato il mio primo e ultimo post, ma non ce la faccio, non posso vedere un sito che aveva un suo prestigio, ridursi così.

    “Fa dimagrire davvero? Non possiamo rispondere in modo certo a tale doverosa domanda, perché ogni organismo funziona a sé e perché a queste diete è sempre davvero complicato attribuire scienza infusa” -> Non è complicato, semplicemente queste diete non hanno nulla di scientifico. Dovrebbe cascarvi la mano ogni volta che scrivete la parola scienza in articoli simili.

    “Se ritenete opportuno provare la dieta del minestrone… apprezzeremmo molto la vostra testimonianza” -> cioè, state cercando delle cavie? Pagate bene almeno?

    “A mio parere comunque se siete un po’ più che pienotti… io seguirei un’altra strada ecco. Ma anche in generale seguirei un’altra strada. Tipo un dietologo nutrizionista che valuti il vostro caso” -> Per concludere, il perculamento finale, della serie “Sto scrivendo solo vaccate, spero ve ne siate accorti. E meglio se vi fate vedere da qualcuno… uno bravo”.

    Complimenti signora cajelli, complimenti dissapore. La cialtronaggine al potere ormai.
    Non credevo si potessero raggiungere simili livelli.
    Non partendo dal livello a cui eravate almeno.
    Tutto sommato meglio così, da oggi posso davvero smettere di visitare il vostro sito, neanche i titoli ho più la curiosità di leggere.
    Buona fortuna

    P.S.: no, il tentativo di far credere che sia tutta una buffonata spiritosa con la frase finale, non funziona

    1. Avatar Orval87 ha detto:

      E’ osceno infatti adesso, una marea di post a raffica ogni giorno, perlopiù insulsi.
      Da quel che ho capito devono avere unito il sito ad un’altra piattaforma, e condividono i post…pessima idea, è un caos.

  2. Avatar Orval87 ha detto:

    Per forza perdi peso, con tutto il liquame che uscirà dallo sfint3re posteriore dopo una dieta simile.
    Una cosa è certa: chi può fare una dieta simile di sicuro non usa cazzuola e badile tutto il giorno.

  3. Avatar Simonetta ha detto:

    Questa Chiara Cajelli è la stessa che ha scritto, qualche giorno fa, che con il freddo si sconfiggono i batteri…

  4. Avatar Pippo ha detto:

    Ma se un chilo di grasso corrisponde a 7000 calorie, perdere 5kg in 7 giorni corrisponderebbe a un deficit calorico quotidiano di 7000*5/7=5000 calorie… non male eh! Considerando il dispendio energetico di base (senza attività fisica aggiuntiva) di 2000-2500 calorie di base come si spiega? Stiamo parlando di una “dieta” per l’effimera perdita di LIQUIDI in 7 giorni? Bisogna davvero dare spazio a questo tipo di contenuti??