Dieta Scarsdale, 10 kg in 15 giorni è possibile?

Per rispondere subito alla domanda posta nel titolo: sì, fare la Dieta Scarsdale e perdere 10 kg in 15 giorni è possibile. Non perché funzioni o sia sana, ma perché si elimina interamente un fondamentale macronutriente e perché nella radice del nome c’è “Scars“… facciamoci due domande.

Le regole

Questa dieta è figlia degli Anni Settanta, antenata delle modernissime diete del ghiaccio, di Lemme e delle gallette di riso: a idearla fu un dottore di nome Herman Tarnower e promette la perdita di 1 libbra al giorno, ovvero circa 450 g al giorno. Insomma, si tratta di una dieta low carb, low fat e iperproteica.

  • Niente carboidrati, nessuno mai;
  • Niente bilancia per gli altri alimenti: carne bianca, pesce e verdure non vanno necessariamente pesati ma si considera una porzione “normale”;
  • Niente alcolici;
  • Nessun condimento, nemmeno l’olio extravergine di oliva;
  • Frutta ok ma praticamente solo a colazione e praticamente solo agrumi;
  • Sono solo tre i pasti consentiti al giorno

Quasi 500 g in meno al giorno

La dieta deve essere protratta per almeno una settimana, ma senza superare le due settimane. Le regole di cui sopra sono di primaria importanza e vanno rispettate al 100% per poter essere abbastanza sfiniti e vedere gli etti calare. E ricordatevi: niente spuntini, sono vietati anche quelli. Aiuterebbe anche inserire a volontà il consumo di tisane di erboristeria, per idratarsi, saziarsi e morire di nausea.

Niente attività fisica

Che sogno!! Eh sì… peccato che l’attività fisica non sia prevista non per chissà quale angelo caduto dal cielo ma solo perché sareste troppo deboli per farla. Sarebbe da fermarsi qui e chiudere il pc, ma debbo proseguire.

I nostri no

Una dieta alla fine molto simile a mille altre, e forse è proprio quella che ha dato il via, dagli Anni Settanta, a tutti i regimi di questo genere. I nostri no sono come sempre molto seri anche se elencati con sarcasmo:

  • Una dieta che sconsiglia attività fisica perché difficile da sostenere date le poche calorie ingerite è da bandire e seppellire in fondo a un fiume come la scatola di Jumanji;
  • Fatemi capire: carboidrati (quindi zuccheri) vietati nel modo più imperativo, ma permettiamo i dolcificanti artificiali? Negli Anni Settanta questa cosa poteva anche starci, ma che le si dia credito adesso è a dir poco grave e preoccupante;
  • Ripetiamo insieme: è malsano pesarsi ogni giorno e pesare 400 g in meno. Queste sono situazioni fisiche che si verificano durante una grave malattia o una situazione di inedia. Rendiamoci conto. In ogni caso, siam sempre li: di che cosa sono fatti questi etti i meno? Di acqua e muscolo, non certo di ciccia.
  • I condimenti. Passi proibire il burro, ma per quale motivo proibire l’olio d’oliva?

Scommetto tutto quello che volete che si otterrebbero gli stessi identici (non)risultati mangiando per due settimane solo 1 cucchiaino di Nutella al giorno e basta. Almeno si muore felici.

Avatar Chiara Cajelli

16 Maggio 2019

commenti (3)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Avatar Andrea ha detto:

    10 kg in 15 gg. non si perdono neanche con il digiuno totale di calorie. Trascorsi le prime 48/72 ore il corpo “va in ketosi” allora diviene semplice qualsiasi attività incluso il training/fitness. S.ra Cajelli quale è il motivo delle vostre “inesattezze”?

    1. Avatar Chiara Cajelli ha detto:

      Buongiorno Andrea, non mi risulta di aver dichiarato un’opinione diversa dal quella espressa da lei in esordio al suo commento; inoltre, non mi risulta nemmeno che raggiungere uno stato di chetosi o acidosi sia una soluzione sana. Comunque non sono medico e il mio è un articolo frutto di ricerca, non di studio medico. Lei è un medico? 🙂

  2. Avatar Andrea ha detto:

    No, come lei non sono medico. Ma ho letto i libri dei dott. Robert Lusting, Jason Fung e Valter Longo.
    Passiamo alle inesattezze:
    1. Perchè seguendo questa dieta dovrebbe rendere le persone troppo deboli per condurre attività fisica considerato la varietà di alimenti che si può mangiare senza particolari restrizioni?
    2. “Passi proibire il burro, ma per quale motivo proibire l’olio d’oliva?” Almeno che non si è vegani cosa comporta il burro diversamente dall’olio?
    3. Perchè un cucchiaino di Nutella al giorno dovrebbe rendere più felici di una dieta dove “Niente bilancia per gli altri alimenti: carne bianca, pesce e verdure non vanno necessariamente pesati ma si considera una porzione “normale” e tre pasti al giorno?

    La dieta di cui parla non è la dieta ketogenica perchè fa uso di proteine anzichè di grassi. Perchè la dieta ketogenica non è sana? Ad oggi questa dieta è l’unica cura per chi soffre di crisi epilettiche ed è raccomandata nei pazienti che soffrono di Demenza, Parkinson e altre malattie simili oltre ad essere consigliata agli obesi. Adesso molti ciclisti professionisti la stanno adottando perchè permette di controllare la fame durante lunghi sforzi fisici senza necessariamente doversi alimentare. Il problema di questa dieta è che non è semplice da praticare almeno che non vi sia una grande motivazione alle spalle.