di Chiara Cajelli 4 Luglio 2019
metodo-kousmine-come-funziona

Dal momento che il Metodo Kousmine nasce per la prevenzione dei tumori, esorto sin da queste prime righe a fare un passo indietro: prendete coscienza del fatto che non riporto mie opinioni personali (non mi permetto) e non ho alcuna intenzione di sostituirmi (o sostituire con questo articolo) al vostro medico, che è l’unica figura professionale che vi serve. Questo è un articolo di intrattenimento, che raccoglie informazioni e nulla più. Ecco cos’è e come funziona tale metodo.

La fondatrice

Tutto nasce dalle ricerche della dottoressa Catherine Kousmine, russa di nascita e svizzera di adozione. Si laurea a Losanna, in medicina: dopo una carriera in pediatria, durante la quale perde due giovani pazienti a causa del cancro, approfondisce la malattia a Parigi presso l’istituto Curie. Il suo scolpo: “Ho dunque deciso di studiare il cancro, non per distruggerlo  ma per capirlo. Sono due prospettive diverse”.

La medicina orto-molecolare

Ancor prima che si chiamasse così, la Kousmine si trovò pioniera della medicina orto-molecolare: “medicina che si destreggia con le molecole tipiche del corpo e in particolare con le vitamine”, come riporta il sito ufficiale kousmine.org. La dottoressa arrivò alla conclusione che per prevenire malattie come il cancro si debba puntare su una determinata alimentazione.

Il primo pilastro: alimentazione

Alimentazione in primis, ma anche uno studio del corpo umano in generale per portare a una situazione di prevenzione. Ecco nello specifico il primo di cinque pilastri: nutrirsi per arrivare a stare bene. Ecco come, riassumendo molto:

  • ridurre drasticamente i grassi animali e quelli vegetali come l’olio di palma;
  • ridurre le margarine e gli oli spremuti a caldo;
  • sostituire completamente lo zucchero semolato con quello di canna integrale o il miele;
  • eliminare tutta pa pasticceeria industriale;
  • no alcol né vino bianco, consentito poco vino rosso;
  • 1 cucchiaio di cereali crudi ogni giorno, uniti a minestre, yogurt o succhi;
  • pochi latticini, solo latte magro non UHT;
  • preferire tè verde al caffè;
  • niente farine bianche

Non è tutto ma le regole principali. Non sembrano niente di che, ma il metodo non è per un determinato periodo bensì vita natural durante e senza sgarri.

Gli altri 4 pilastri

Dopo il primo pilastro, la dottoressa Kousmine ne identifica altri quattro:

  • acidosi e PH urinario: fondamentale per lei il controllo dell’acidità delle urine, per non correre il rischio di entrare in acidosi;
  • igiene instestinale: fibre, idratazione e fare movimento sono alcuni dei suggerimenti da applicare;
  • integratori: fondamentale per la dottoressa anche un supplemento nutrizionale, che deve definire però uno specialista;
  • vaccini. Cito il Dottor Di Fede, che interviene nella pagina relativa sul sito ufficiale di Kousmine: “lei aveva capito che la causa iniziale di una risposta immunitaria come causa di una patologia cronica o autoimmune o tumorale era dovuta per lo più ai batteri gram- che lei testava sistematicamente a tutti i suoi pazienti per poi ordinare un vaccino con il quale stimolasse in senso positivo il sistema immunitario alterato del paziente”.

Cibo è salute

Si tratta del motto della Kousmine, che si è sviluppato in libri, corsi e dettami sul sito ufficiale. Qui infatti è presente la sezione “cucinare“, con ricette e metodi di cottura. Si specifica anche una dieta per bambini e quella da seguire in ristoranti e bad&breakfast.

Per l’amor del cielo, ora che siete arrivati a leggere fino a qui prendete tutto e andate ad approfondire la cosa da un medico specialista.