Negroni: 3 cocktail diversi con le ricette del Jerry Thomas di Roma

Antonio Parlapiano del Jerry Thomas di Roma ci prepara, in video, 3 cocktail Negroni divesi: il classico, lo sbagliato e il Negroni del Professore, ovviamente.

Il Negroni compie 100 anni. In occasione della Negroni Week ci siamo fatti preparare il classico, lo sbagliato e il Negroni del Professore da Antonio “Il Professore” Parlapiano: 3 cocktail diversi con le ricette del Jerry Thomas di Roma

Uno dei cocktail italiani più amati nel mondo compie 100 anni: ideato a Firenze, presso il Caffè Casoni in Via de’ Tornabuoni, dal conte Camillo Negroni negli anni ’20, il cocktail classico è una variante più alcolica dell’Americano, con il gin che va a sostituire il selz, combinandosi alla perfezione a Campari bitter e vermouth.

In occasione della Negroni Week abbiamo chiesto ai migliori barmen d’Italia di prepararci non una, non due ma ben tre ricette: nel bel locale in pieno centro a Roma, arredato come se fossimo ai tempi del Proibizionismo, Antonio Parlapiano, alias Il Professore, uno dei fondatori del Jerry Thomas Project, primo locale speakeasy della penisola (in cui si entra grazie a una parola d’ordine), ci ha spiegato come si fa il Negroni classico, il Negroni sbagliato e il Negroni del Professore, ricetta segnature del Jerry Thomas.
Dice il Professore, sul suo bancone, che “Il Negroni è uno dei drink più importanti in assoluto nel panorama della miscelazione mondiale. Siamo molto orgogliosi che sia un drink italiano e che sia nato da quella che è, secondo noi, la magia del bartending che si ripete ogni sera, quando c’è una persona dietro al banco e un’altra davanti al banco: l’interazione tra queste due persone spesso e volentieri porta a creare qualcosa di diverso, di nuovo. È proprio ciò che è successo tra il conte Negroni e Fosco Scarselli, grande bartender fiorentino che inventò questo drink”.

Forse esagera, ma sicuramente ci crede. In occasione dei suoi dieci anni di attività, il Jerry Thomas Project ha pubblicato da poco il suo primo libro, Twist on classic – I grandi cocktail del Jerry Thomas Project, edito da Giunti, in cui, oltre all’elogio di star come Jude Law (cliente abituale del locale durante la lavorazione della serie tv The Young Pope di Paolo Sorrentino), sono raccolte molte delle ricette ideate da Parlapiano insieme a Roberto Artusio, Leonardo Leuci e Alessandro Procoli, gli altri co-fondatori dello speakeasy.

Un capitolo intero è dedicato proprio al Negroni, di cui Il Professore è stato così gentile da mostrarci la preparazione di tre versioni, dalla più ovvia alla più inedita, dalla più semplice alla più difficile, quella per fare i fighi con gli amici. Direte “ah, tu lo fai così il Negroni, capisco. Io seguo la ricetta del Professore”.

Ascoltate una scema: appuntatevi bene ingredienti e proporzioni, poi studiate accuratamente i gesti del Prof. in video, rubategli la mimica, se serve, dacché per quanto semplice, pure un cocktail Negroni classico può essere sensazionale, se fatto con le mosse giuste.

NEGRONI CLASSICO

  • 30 ml Gin del Professore à la Monsieur
  • 30 ml Vermouth del Professore Classico
  • 30 ml Campari bitter
  • 1 scorza di limone

Per la preparazione della ricetta classica al Jerry Thomas Project usano i propri prodotti e in particolare: il Vermouth del Professore Classico, rosso, e il Gin del Professore à la Monsieur (ispirato al bathub gin del Proibizionismo: il ginepro qui è protagonista grazie a una doppia infusione).

NEGRONI SBAGLIATO

  • 45 ml Campari bitter
  • 45 ml Vermouth del Professore Classico Tradizionale
  • top finale di champagne
  • 1 scorza di limone

Il Negroni sbagliato è nato nel 1972 da, come dice il nome, un errore di Mirko Stocchetto, bartender del Bar Basso di Milano: al posto del gin in questa ricetta c’è lo spumante brut.
Per questa ricetta Parlapiano ha usato il Vermouth del Professore Classico Tradizionale, dal colore dorato, e un top finale più elegante, con champagne al posto dello spumante, che conferisce la nota frizzante al drink.

NEGRONI DEL PROFESSORE

  • 30 ml Campari bitter
  • 30 ml Vermouth del Professore Rosso Torino
  • 45 ml Crocodile Gin
  • 2 gocce di bergamotto
  • 1 scorza di limone

La ricetta signature del Jerry Thomas Project: Crocodile Gin, un Old Tom gin (a metà tra l’English gin fatto in pot still e il London Dry), un po’ più dolce (dolcificato con spezie e frutta invece che con lo zucchero), di cui si usa una parte di 45 ml, per un drink più vibrante, e il Vermouth del Professore Rosso Torino, chinato. Infine, come firma personale, due spruzzate di bitter al bergamotto, che Parlapiano e i suoi producono nel loro laboratorio utilizzando bergamotti freschi di Calabria.

[Foto: Valentina Ariete]

Avatar Valentina Ariete

28 Giugno 2019

commenti (1)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Avatar gianfranco ha detto:

    Gentilissima Signora , il Professore si e’ dimenticato il ghiaccio!!! Lei e’ troppo giovane per ricordarsi di alcuni che hanno fatto la storia dei migliori barman al mondo :
    Angelo Zola, Elio Cattaneo,Oscar Rabitti , Pierino Dell’Avo
    e tanti altri che hanno fatto la storia dell’ A.I.B.E.S. Li cerchi su google!