Anthony Bourdain è morto suicida a 61 anni

Anthony Bourdain, chef americano, autore impareggiabile di libri di successo come Kitchen Confidential e fortunati programmi tv, che con il suo  modo di essere, irriverente, onesto, curioso, mai accondiscendente, ha incantato gli appassionati di cucina in tutto il mondo, è morto.

La CNN ha confermato la morte, Bourdain si è suicidato, aveva 61 anni.

“È con incredibile tristezza che possiamo confermare la morte del nostro amico e collega, Anthony Bourdain”, ha detto un portavoce del network in una dichiarazione pochi muniti fa.

[Anthony Bourdain su Dissapore]

Anthony Bourdain, spesso descritto come “la rockstar originale” del mondo culinario, si trovava in Francia dove stava lavorando a un nuovo episodio di Parts Unknown, la fortunata serie trasmessa proprio dalla CNN.

Il suo amico Eric Ripert, noto chef francese del ristorante Le Bernardin di New York, spesso ospite di Parts Unknown, ha trovato il corpo di Bourdain inanimato nella sua camera d’albergo questa mattina.

Nel suo obituary, l’articolo che tratteggia la figura di un personaggio scomparso, la CNN ha ricostruito i numerosi riconoscimenti ottenuti dal divulgatore del gusto Bourdain nella sua incredibile carriera.

[Obama e Bourdain: tutte le stranezze del pranzo da 6 dollari]

Nel 1999 ha scritto un articolo per il New Yorker, “Do not Eat Before Reading” che l’anno successivo è diventato un best-seller. Ma il libro che lo ha indirizzato verso la notorietà internazionale è stato “Kitchen Confidential”.

Formidabile il successo di “No Reservations”, la serie tivù che ha permesso a Bourdain di guadagnare due Emmy Awards, gli Oscar della televisione.

Ancora più nota e premiata con ben 5 Emmy Awards è “Parts Unknown”, la serie per la CNN che ha contribuito a espandere palati e orizzonti in egual misura.

[Crisi di nervi per Anthony Bourdain in Sicilia. Dove i polpi cadono dal cielo surgelati]

Nell’accettare il Peabody Award, premio internazionale per le migliori produzioni televisive, Bourdain aveva spiegato come organizzava il lavoro:

“Facciamo domande molto semplici: cosa ti rende felice? Cosa mangi? Cosa ti piace cucinare? Andiamo ovunque nel mondo a fare queste semplici domande, e in genere riusciamo a ottenere risposte veramente sorprendenti”.

La regista di un recente episodio di Parts Unknown, ambientato a Hong Kong, è Asia Argento, con la quale Anthony ha avuto una recente relazione.

[Crediti | CNN]

Anna Silveri

8 giugno 2018

commenti (2)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Sono veramente scioccata nell’apprendere questa notizia.
    Era un personaggio che amavo molto ed ammiravo.
    Ed ecco che ora se ne va come una perfetta rockstar, con un gesto estremo che è la deflagrazione di un grande dolore.

    1. Non per niente aveva un che di Lou Reed.
      Sono davvero triste, ho da sempre una grande passione per Anthony come cuoco, come scrittore, come personaggio, come persona. Un uomo senza compromessi ne mezze misure, anche nella morte.
      Ciao Anthony, riposa in pace e grazie di tutto.

«