Massimo Bottura: il migliore del mondo per la 50 Best Restaurants

L‘Osteria Francescana di Modena è il ristorante migliore del mondo. Ieri sera a New York un’edizione della 50 Best Restaurants che ricorderemo per anni ha assegnato a Massimo Bottura il riconoscimento inseguito a lungo e finora solo sfiorato.

Una scalata finalmente completata che ha permesso al ristorante italiano di passare dal secondo posto del 2015 al primato di quest’anno tra i 50 ristoranti migliori del mondo.

Il risultato, unito alle tre stelle assegnate a Massimo Bottura dalla Guida Michelin nel 2011 e al primato in buona parte delle guide internazionali, segna il punto più alto di una corsa che sembra inarrestabile.

Sul secondo gradino del podio i fratelli de El Celler de Can Roca, trionfatori della precedente edizione, seguiti dall’Eleven Madison Park di Will Guidara e Daniel Humm, a New York.

La scheda ufficiale pubblicata sul sito della 50 Best Restaurants

Il Miglior Restaurante del mondo? Sì, una giuria di circa 1.000 esperti internazionali ha deciso così. Dopo due anni in seconda posizione, il ristorante di Massimo Bottura compie il balzo che da una piccola strada del centro di Modena lo porta ad aggiudicarsi la corona mondiale, riflettendo la crescente creatività dello chef, la sua immensa abilità, la passione non offuscata e la determinazione feroce nello sfidare la sorte.

Quali erano i suoi ostacoli? La tradizione italiana.

Il 53enne cuoco-proprietario, che ha celebrato il 20 ° anniversario dell’Osteria Francescana nel 2015, ha giocato a lungo con gli standard culinari italiani – reinventandoli, sovvertendoli e migliorandoli . Ma in un paese in cui la cultura del cibo è profondamente conservatrice  è un percorso audace e talvolta controverso da prendere. Bottura non solo ha raccolto consensi a livello mondiale, ma anche conquistato la critica gastronomica della propria nazione.

Cosa ci si può aspettare: insolito per un ristorante di questo livello, l’Osteria Francescana offre anche un menu alla carta accanto a due diversi menu degustazione. Tra questi, Sensazione è quello stagionale e progressivo, il capolavoro che cambia sempre; Tradizione in evoluzione somiglia a un greatest hits che celebra l’Emilia Romagna e Modena, i luoghi in cui lo chef è nato.

Alcuni piatti forti: Il famoso Cinque stagionature di Parmigiano Reggiano sviscera il formaggio attraverso la temperatura, la consistenza e, ovviamente, il gusto. Al contrario, Autumn in New York riflette il carattere internazionale dello chef oltre che le sue influenze (sua moglie Lara è americana).

Le verdure autunnali sotto forma di conserve e sottaceti sono unite a un brodo minerale insieme a funghi secchi e concrentrato di zucca, con risultati spettacolari.

La sala: Le creazioni di Bottura sono fortemente influenzate dall’arte e dalla musica (in particolare, la musica jazz), e le tre sale che formano il ristorante sono decorate con pezzi di arte contemporanea di grande valore. Questo offre un contesto lussuoso, ma comunque studiato per gli avventori contemporanei.

Cos’altro?: l’effervescente Bottura ha fondato il progetto no-profit Food for Soul all’inizio del 2016, il suo modo di combattere la fame nel mondo e lo spreco alimentare.

Al momento della premiazione, lo chef si congeda con una omelìa familiare per chi conosce i suoi celebri speech.

Il lavoro è dura fatica, ogni giorno in cucina. L’ingrediente più importante per il futuro è la cultura. La cultura porta conoscenza e la conoscenza porta coscienza. La coscienza porta senso di responsabilità.

Tra un paio di mesi vi aspetto tutti a lavorare a Rio de Janeiro nelle favelas.

Senza l’osteria, Davide, Beppe, e tutto il team, non ce l’avremmo potuta fare.”

50-Best-Restaurants-2016-Massimo-Bottura

La lista completa dei vincitori:

1. Osteria Francescana, Modena (Italia) – WORLD’S BEST RESTAURANT AND BEST RESTAURANT IN EUROPE (+1)

2. El Celler de Can Roca, Girona (Spagna) (-1)

3. Eleven Madison Park, New York (USA) – BEST RESTAURANT IN NORTH AMERICA

4. Central, Lima (Peru) – BEST RESTAURANT IN SOUTH AMERICA (+2)

5. Noma, Copenhagen (Danimarca) (-2)

6. Mirazur, Menton (Francia) (+5)

7. Mugaritz, San Sebastian (Spagna) (-1)

8. Narisawa, Tokyo (Giappone) – BEST RESTAURANT IN ASIA

9. Steirereck, Vienna (Austria) (+6)

10. Asador Etxebarri, Atxondo (Spagna) (+3)

11. D.O.M. , Sao Paulo (Brasile) (-2)

12. Quintonil, Città del Messico (Messico) (+23)

13. Maido, Lima (Peru) – HIGHEST CLIMBER AWARD (+33)

14. The Ledbury, London (UK) (+6)

15. Alinea, Chicago (USA) (+11)

16. Azurmendi, Larrabetzu (Spagna) (+3)

17. Piazza Duomo, Alba (Italia) (+10)

18. White Rabbit, Mosca (Russia) (+5)

19. Arpège, Paris (Francia) (-7)

20. Amber, Hong Kong (Hong Kong) (+18)

21. Arzak, San Sebastian (Spagna) (+4)

22. The Test Kitchen, Cape Town (Sud Africa) – BEST RESTAURANT IN AFRICA (+6)

23. Gaggan, Bangkok (Thailandia) (-13)

24. Le Bernardin, New York (USA) (-6)

25. Pujol, Città del Messico (Messico) (-9)

26. The Clove Club, London (Regno Unito) – NEW ENTRY più votata

27. Saison, San Francisco (USA) (+29)

28. Geranium, Copenhagen (Danimarca) (+23)

29. Tickets, Barcellona (Spagna) (+13)

30. Astrid Y Gastón, Lima (Peru) (-16)

31. Nihonryori RyuGin, Tokyo (Giappone) (-2)

32. Restaurant André, Singapore (Singapore) (+14)

33. Attica, Melbourne (Australia) – BEST RESTAURANT IN AUSTRALASIA (-1)

34. Restaurant Tim Raue, Berlin (Germania) – NEW ENTRY

35. Vendôme, Bergisch Gladbach (Germania) (-5)

36. Boragò, Santiago (Cile) (+6)

37. Nahm, Bangkok (Thailandia) (-15)

38. De Librije, Zwolle (Olanda) (+33)

39. Le Calandre, Rubano (Italia) (-5)

40. Relae, Copenhagen (Danimarca) – SUSTAINABLE RESTAURANT AWARD (+5)

41. Fäviken, Järpen (Svezia) (-16)

42. Ultraviolet, Shanghai (Cina) (-18)

43. Biko, Città del Messico (Messico) (-6)

44. Estela, New York (USA) – NEW ENTRY

45. Dinner by Heston Blumenthal, London (Regno Unito) (-38)

46. Combal.Zero, Rivoli (Italia) (+19)

47. Schloss Schauenstein, Fürstenau (Svizzera) (+1)

48. Blue Hill at Stone Barns, Tarrytown (USA) (+1)

49. Quique Dacosta, Denia (Spagna) (-10)

50. Septime, Paris (Francia) (+7)

[Crediti: Link e immagini: 50 Best Restaurants]

Rossella Neiadin Rossella Neiadin

14 Giugno 2016

commenti (8)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. mariolino ha detto:

    vedo che Cracco è uscito dalla lista?
    forse farebbe meglio a tornare in cucina invece che dietro le telecamere…

    1. Daniele B. ha detto:

      Sì beh… è uscito da qualche anno ormai… la tv non c’entra

  2. Fabio ha detto:

    Finalmente il giusto riconoscimento ad un serio professionista del settore, alfiere della massima espressione della cucina italiana nel mondo.
    Altro che show, reality, urla e ….chiacchiere.

  3. Emanuele ha detto:

    Il problema adesso è che da li si può solo scendere… Insomma ora inzia la parte più difficile, la riconferma!

  4. verona ha detto:

    Anchio ho gioito per osteria francescana ma poi ..che francescana è? Un antipasto 60 euro,un primo 80 euro,un secondo dai novanta in su…ma che diamine,sempre mangiare è!

  5. gumbo chicken ha detto:

    Complimenti per il successo. Però come Jazz…uh…nel suo stile sento poche blue notes per i miei gusti! 😀

  6. Camilo Castagnola ha detto:

    Ammesso che il gioco delle classifiche é sempre opinabile, certo fa piacere vedere il tricolore lassu (nonostante delle emozioni personali molto contrastanti sull osteria, che mi sono valse una bella tirata d orecchie del buon bottura).

    Hats off

  7. luca63 ha detto:

    Auguri.Finalmente chi propina cortecce,erbacce e formiche vive e’ sceso dal trono,qualcuno si sara’ messo a bisbigliare che il re e’ nudo…

«