di Nunzia Clemente 3 Maggio 2016
Dog sweet dog

Oggi è un giorno felice, uno di quelli da incorniciare nella bacheca canina. Uno di quei giorni in cui ti viene voglia di inseguire Elena Masson e la sua apecar bianca e rosa per Milano, senza dover lasciare il cane a casa durante le passeggiate del weekend. Una delle piaghe sociali da terzo mondo, diciamolo.

Dog Sweet Dog è il primo “food concept itinerante” (nelle città che non sono Milano semplicemente ape, al massimo food truck anche se mini) pensato per i nostri cani che ovviamente meritano questo e altro perché sono i più belli del mondo (essendo nostri).

Nel primo negozio itinerante per cani si trovano snack a base di carne e condroitina, che fa tanto bene alle articolazioni del nostro fido, la pasticceria assortita con pasticcini, biscotti, mini cupcake, brownies, caramelle e lecca lecca.

E siccome chi dice che un peloso a quattro zampe è meno impegnativo di un figlio mente sapendo di mentire, noi che siamo attenti agli aspetti nutrizionali scopriamo con piacere che i prodotti Dog Sweet Dog vengono fatti con ingredienti naturali, genuini, senza conservanti

dog sweet dog, pasticceria canidog sweet dog, street food per caniDog Sweet dog, food truck per cani

Ora che questo piccolo passo per il mondo e grande passo per l’umanità è compiuto, adesso che insomma abbiamo il primo food truck per cani, non resta che capire dove possiamo trovarlo.

La pagina Facebook è attiva: come ogni mezzo itinerante con cucina mobile che si rispetti cambia zona di continuo, ma gli spostamenti per i quartieri di Milano, nei parchi pubblici e nei locali amici degli animali vengono sempre segnalati, come la presenza agli eventi di street food in altre città, di recente a Torino.

Non so voi ma io lo immagino già, il mio peloso, proteso come un pilota di jet con le orecchie al vento verso il (micro) reparto pasticceria.

[Crediti: Link| PugliaNext, link e foto dalla pagina Facebook Dog Sweet Dog]