Come aromatizzare il sale (e con cosa)

Come aromatizzare il sale da tavola: poche e semplici mosse per trasformare un ingrediente basilare, per regalarlo, tenerlo per pietanze speciali e le occasioni.

come aromatizzare sale

Bastano davvero poche accortezze per imparare come aromatizzare il sale: la parte più “difficile” è capire bene la sua destinazione d’uso una volta che il gioco è fatto. Sono tante le alternative saporite e profumate per trasformare il sale da tavola in condimento peculiare e completo, ma è necessario valutare a cosa ci serve.

Lo userete per carne o per pesce? Lo userete sulle verdure? Se è un regalo, conoscete i gusti di chi riceverà questo pensiero? Potete aromatizzare direttamente il sale da tavola se intendete fare una cottura al sale, oppure partire da quello grosso e macinarlo in un mixer insieme agli aromi più secchi. Sconsigliamo di usare sali già aromatizzati, che potrete personalizzare solo fino a un certo punto data la base già completa.

Se cercate idee su come aromatizzare il sale e con cosa, passiamo al dunque, con questo profumatissimo elenco di spezie e erbe aromatiche.

Liquirizia

sale liquirizia

La liquirizia nel sale? Oh sì, eccome. La liquirizia è un aroma che si sposa a meraviglia con la cucina salata: sulle carni rosse, una riduzione leggera sul pesce, sta bene con molti ortaggi come la zucca e le patate. Di conseguenza, aromatizzare il sale con la liquirizia è un’idea sofisticata e sicuramente da testate, per stupire i commensali. Pensate ad esempio che figata servire una vellutata di zucca, e suggerire agli ospiti di completarla con una macinata di sale alla liquirizia!

In questo caso è meglio usare la liquirizia in polvere, oppure grattugiare con pazienza i bastoncini di legno ma passando poi il sale aromatizzato anche nel mixer. Non esagerate, ne basta una punta.

Al vino rosso

sale vino rosso

Scommettiamo che un sale al vino rosso non lo avete mai assaggiato, o perlomeno non lo avete mai fatto in casa. Ecco, noi abbiamo la ricetta completa, molto più semplice di quanto pensiate. Se leggete questo articolo con l’intendo di trovare idee da regalare, questo sale è davvero l’ideale. Su cosa usarlo? Sulla selvaggina ad esempio, per uno stufato, uno spezzatino, o un pizzico nei cocktail.

Peperoncino secco

sale peperoncino

Il peperoncino fresco è troppo umido per questo intento, ma quello secco è perfetto! Potete scegliere di lasciare i semi interni – la parte più piccante del peperoncino – o di eliminarli: in ogni caso, più finemente lo triterete e più renderete piccante il sale. A voi la scelta, quindi!

Aglio

sale aglio

Stesso discorso per l’aglio: non usatelo direttamente fresco, piuttosto tritatelo rimuovendo l’anima interna ed essiccatelo un po’ in forno. Usate in questo caso sale grosso, per frullare tutto quanto in un mixer. Il sale aromatizzato all’aglio è molto versatile, anche sulle verdure e per condire un sugo, un’insalata.

Scorza di limone

sale limone

Sale e limone ha un potere immenso: aromatizzare un cocktail, una pasta frolla (vi abbiamo detto tante volte che il pizzico di sale nel dolce è fondamentale!), carne e pesce… insomma, va bene quasi ovunque! Potete scegliere di essiccare leggermente la scorza intera o tagliata a listarelle, oppure frullare tutto insieme in un mixer. Nel secondo caso, l’aroma sarà sicuramente molto più intenso.

Aggiungete anche delle bacche

Se non intendete usare sale e limone per i dolci, allora insieme al limone mettete anche un paio di grani di pepe, di chiodi di garofano o di ginepro!

Erbe miste

sale erbe aromatiche

Il vostro sale sarà profumatissimo se mixato con un trito di erbe miste: alloro, rosmarino, salvia, un pizzico di aglio o di peperoncino in polvere… il risultato finale avrà una sfumatura di verde molto delicata, e sprigionerà davvero un intenso profumo che ritroverete poi anche nella pietanza. Potete tritare tutto al coltello per un risultato più casalingo e grossolano, oppure rivolgervi sempre al solito mixer di fiducia.