di Lorenza Fumelli 11 Gennaio 2011

Domenica mattina, sveglia ore 9, abiti da combattimento e sporte ecologiche alla mano (a proposito, avete visto quelle fashion?). Obiettivo: venire a capo di un’annosa questione per chi come me è incapace di fare attenzione ai prezzi: conviene più il Supermercato sotto casa o il Mercato del Contadino? Per questo singolare Versus scendono in campo: Carrefour Market zona San Lorenzo (RM), aperto tutti i giorni compresa la domenica fino alle 13, e Mercato di Campagna Amica del Circo Massimo (RM), aperto solo il sabato e la domenica fino alle 18.00. Entriamo nel vivo:

Ore 9.30: Via S. Teodoro 74, Roma.
Arrivo a cavallo del mio motorino costeggiando il suggestivo circo romano. Parcheggio nella piazza adiacente alla via e procedo a piedi seguendo il flusso di un gruppo colorato di persone. Per lo più si tratta di famiglie, bambini, signore ben vestite e coppie di ogni età. A vederli così sembrano i partecipanti ad una gita domenicale. La prima tappa obbligata è la succursale della famosa pasticceria romana Cristalli di Zucchero, la sorella ricca dell’originale in zona Monteverde. Come gli altri, assaporo l’eccezionale qualità del cornetto al burro. Procedo sulla via per pochi passi ed entro proprio sotto al cartello: Punto Campagna Amica.

Lo spazio non è molto grande, chiassoso ma non troppo, luminoso neanche tanto e non eccessivamente affollato. Gli stand dei produttori sono circa cinquanta, c’è una scelta discreta: dai fiori al miele, dalle spezie ai formaggi, passando per carni, oli, pani, ortaggi di stagione e la sola Birra del Borgo. Scelgo un banco ben fornito di frutta e verdura e aspetto circa 40 minuti prima che arrivi il mio turno, intanto prendo appunti sui prezzi. Faccio un salto dal macellaio per una spalla di agnello e compro anche coppa, pancetta, peperoncino e un chilo di castagne a 6€. Esco un po’ frastornata ma felice.

Ore 11.30: Via dei Sabelli, Roma.
Arrivo a piedi schivando due motorini, tre studenti saltellanti e resti organici di animali domestici. Seguo una signora con cappello rosa e carrello della spesa e mi fermo per la prima tappa obbligata: 30 centesimi al barbone seduto fuori dal supermercato. Entro proprio sotto al cartello: Carrefour Market. Ci sono ben sette corsie ricolme d’ogni cosa potenzialmente necessaria per la cucina e la casa. E’ luminoso, pulito e mediamente affollato. Compro del pangrattato, la carta da cucina, quella igienica, un prodotto per pulire il bagno e le birre no, quelle costano di meno al Bangla. Faccio un salto al reparto spezie per vedere se hanno lo zafferano, ce l’hanno, e acquisto anche un chilo di castagne a 3,28€. Aspetto circa 20 minuti per il mio turno alle casse e intanto riordino gli appunti relativi ai prezzi, poi esco con passo spedito ignorando il barbone che stilla: “Bella! Lo sai che ti amo!”

Ecco i miei appunti (i prezzi sono espressi al chilo):

  • Pagnotta: produttore Latini 2,30€ MercatoDelContadino -vs- filone casereccio: 1,49€ SuperMercato
  • Prosciutto: Az. Monaldo Colletti 12, 50€ MDC -vs- prosciutto nazionale 19,90€ SM
  • Salsiccia: Az. Monaldo Colletti 7,90€ MDC -vs- salsiccia: 4,98€, salsiccia di prosciutto: 7,49€ SM
  • Pancetta: 12€ MDC -vs- 13,50€ SM
  • Hamburger di manzo: Az. Pratolungo10€ MDC –vs- 7,18€ SM
  • Mozzarella di bufala di Amaseno (FR): Coop. Agricola Stella 6€ per ½ kl MDC -vs- mozzarella di bufala campana Torrelupara: 12,30€ al chilo SM

I prezzi di ortaggi e frutta al Mercato del Contadino sono quelli dell’azienda Il Felcetone di Viterbo che non può essere definita Bio pur non usando concimi chimici. Le verdure del Supermercato hanno invece come identità la sola nazionalità italiana in etichetta:

  • Mela renetta: 1,50€ MDC -vs- 1,98€ SM
  • Mela Fuji: 1,30€ MDC -vs- 1,78€ SM
  • Mela annurca: 1,30€ MDC -vs- 2 ,58€ SM
  • Mela Golden Delicious: 1,16€ MDC –vs- 1,76€ SM
  • Mela Pink Lady:1,30€ MDC -vs- 2,48€ SM
  • Limoni non trattati: 2,20€ MDC -vs- limoni Bio: 2,28€ SM
  • Clementina: 1,30€ MDC -vs- 1,58€ e 2,48€ qualità Bio SM
  • Arance grandi: 1,30€ MDC -vs- 2,82€ SM
  • Pera Abate: 1,61€ MDC –vs- 2,88€ SM
  • Kiwi: 1,68€ MDC -vs- 1,98€ SM
  • Spinaci: 1,58€ MDC -vs- 2,48€ SM
  • Cicoria: 1,30€ MDC –vs- 1,88€ SM
  • Bieta: 1,30€ MDC -vs- 1,88€ SM
  • Cipolla rosse: 1,50€ MDC -vs- 1,18€ SM
  • Cipolla bianca: 1,30€ MDC -vs- 1,28€ SM
  • Puntarelle pulite: 3€ per 3h MDC -vs- 2, 18€ per 2,50h SM
  • Patate: 0,70€ MDC -vs- 0,98€ SM
  • Pomodori ciliegini: 2,42€ MDC -vs- 2,28€ e 2,98€ qualità Bio SM
  • Carciofo violetto: 0,80€ MDC –vs- 0.88€ SM
  • Canasta: 1,35€ MDC -vs- 1,78€ SM
  • Indivia riccia: 1,44€ MDC -vs- 1,98€ SM
  • Insalata cappuccina: 1,40€ MDC -vs- 0,98€ in offerta al 40% SM
  • Lattuga: 1,33€ MDC -vs- 1,78€ SM
  • Porro: 1,90€ MDC -vs- 2,29€ SM
  • Carota: 1,20€ MDC -vs- 1,28€ SM
  • Finocchi:1,37€ MDC -vs- 1,78€ SM

Conclusioni
La prima impressione che ho avuto del Mercato del Contadino è che fosse un posto per ricchi. Un po’ per la zona e un po’ anche per il look di alcune signore in fila ai banchi, ma sbagliavo di grosso. I prezzi sono inferiori in maniera anche considerevole rispetto a quelli del Supermercato, carni e castagne escluse, e dietro quello che molti definiscono una moda, c’è sostanza e qualità (l’agnello era eccellente e le verdure saporite).

Al supermercato sotto casa c’è la comodità, fattore non trascurabile, e la possibilità di una scelta più vasta. Si trovano le melanzane se proprio ti scappa la parmigiana fuori stagione, alcuni frutti esotici se ne senti l’esigenza e puoi compare tutto quello che serve in casa senza muovere un altro passo. Per non parlare degli orari.

Io, a partire da oggi, ho deciso di fare un esperimento: proverò a fare la spesa solo il sabato o la domenica al Mercato e a riorganizzare in termini di conservazione e programmazione dei pasti il resto della settimana, è una bella sfida, ma credo che ne valga la pena.

Qual è invece la vostra scelta? Dove comprate e come organizzate l’economia domestica?

– – – – –

Altri post della serie Versus: Pizzerie di Roma | La gatta mangiona vs La Fucina, Roma | Caffè Settembrini vs Cristalli di Zucchero.

[Crediti | Link: Varese News, Carrefour, Mercato Circo Massimo, Dissapore. Immagini: Lorenza Fumelli]