di Sara Porro 2 Novembre 2011

Dissapore segue in diretta Masterchef trasmesso da CieloTv (canale 26). La pagina NON si aggiorna in automatico, fate spesso refresh.

Ore 20:32 | Tema: oggi sono stata in tivù. Svolgimento: oggi sono stata a Buongiorno Cielo, il programma mattutino di Cielo TV, l’emittente che trasmette Masterchef. Io e Paola Saluzzi, che conduce il programma con grazia incompatibile con il fatto che va in onda a partire dalle 6:30 del mattino – un’ora che io sono solita definire “le meno 3”, visto che mi alzo 3 ore dopo – abbiamo intrattenuto un’amabile conversazione che potrebbe o meno aver riguardato Masterchef – io ero un po’ distratta perché riuscivo a pensare soltanto “OHMIODIO Paola Saluzzi è un miracolo genetico e io, complice il trucco, sembro sua nonna”. A questo proposito:

Già.

Vi devo citare questo highlight:

Lei: “Dove vuoi arrivare con il tuo blog?” Io: “Vorrei sottolineare che il blog non è il mio, è un blog a più voci…” Lei: “Ma tu sei certo quella più autorevole”, al che io penso che per dire così Paola deve aver necessariamente letto miei post epocali come “trovare il coraggio per farsi un piercing all’ombelico bevendo prosecco alle 8 del mattino” e “Milano è la capitale dell’adulterio perché i panini sono cattivi”.

In ogni caso, la tv è assolutamente irresistibile. Questo spiega come mai io sia stata in ultimo allontanata dagli studi con la forza, mentre mi aggrappavo agli stipiti delle porte dicendo: “Tenetemi qui, posso commentare su qualunque altro argomento, dallo spread BTP/Bund al matrimonio già fallito di Kim Kardashian. Anche qualcosa sulla deludente stagione dell’Inter”.

Ore 20:45 | Eliminato il villain Alessandro ormai due puntate fa, mercoledì scorso abbiamo assistito alla tragica elezione di un nuovo cattivo: l’insospettabile Alberico. L’ex sergente dell’Aeronautica, finora mite e bonaccione, ha evidentemente deciso di giocare per vincere e nella scorsa puntata, grazie al suo ruolo di caposquadra, ha spietatamente mandato al Pressure Test Anna e Federico. Ad avere la peggio in una sfida del filetto all’ultimo sangue (perdonatemi, ormai la metafora gastronomica è la mia seconda natura) è stata proprio Anna Uccello-di-fuoco Lupi, privandoci così della possibilità di vedere apparire in libreria il suo libercolo di ricette di famiglia, ribattezzato genialmente dal commentatore Me Medesimo “In cucina con gli avi”. (Me Medesimo? Se mi leggi, volevo dirti che oggi l’ho citato in trasmissione. Ti avrei dato credito per questa invenzione linguistica ma se avessi detto: “Non è divertente? L’ha inventato Me Medesimo” sarei sembrata A. eccentrica e B. sgrammaticata.)

Ore 20:55 | Come sempre, il polso del malessere si tasta (oltre che tra i commenti di Dissapore della scorsa puntata, come sempre esilaranti) sulla pagina di Facebook ufficiale di Masterchef Italia. “Deve uscire Alberico!!!!” (segue pioggia di Likes) “Sì certo ma alberico deve andarsene!!!!!!!” (In che senso “ma”? Mi sembra d’accordo con il commento precedente) “Alberico…spero sia il tuo giorno! Sei proprio una nullità!grande Federico, umile e con voglia di fare!” e “Alberico fuori dai ******” (asterischi a cura della sottoscritta, vostro personale comitato moralizzatore). C’è persino chi la prende larga nel motivare le sue antipatie: “L’importante e’ che non vinca Alberico, la sua risata mi irrita oltremodo, inoltre ha un lavoro statale beato lui, senza i pensieri di milioni di persone, e dice che non gli piace e che vuole cambiare la sua vita:faccia un mutuo come tutti ah ah ah”.

Ore 21:11 | Eccoci, eccoci, con qualche minuto di ritardo. I concorrenti sono rimasti in 9. La Mystery Box è di nuovo ribaltata: tutto in chiaro (uova, mortadella, lardo, prosciutto, straculo di maiale, parmigiano reggiano) mentre dentro la scatola c’è un galletto da farcire. La mia mente erra già a una delle più memorabili scene d’amore della tv degli anni ’90, ovvero la puntata di Friends in cui Monica danza con un tacchino infilato sulla testa. Qualcuno sembra lucidissimo (Ilenia), qualcuno terrorizzato (Federico), qualcun altro temporeggia (Enea che si allaccia le scarpe). Luisa riempie il pollo all’inverosimile e Cracco, molto signorilmente, le dice: “ho capito che ti deve assomigliare, però…” Lei, altrettanto garbatamente,  non lo accoltella. Spyros vanifica millenni di stereotipi sui gay mostrando rara inettitudine al cucito, e infilando il galletto in forno 5′ prima della fine della prova (forse avrebbe fatto in tempo a cuocersi, chessò, nel Sole). Chiara dice che un galletto ripieno non è intrinsecamente bello e va imbellettato, e io faccio segno no-no.

Ore 21: 22 | I migliori sono Ilenia (Galletto ripieno con una farcia di ragù di straculo) (devo resistere all’istinto di non mettere gli asterischi ogni volta che scrivo “straculo”), Luisa (Pollo Abbottonato – Luisa, è già tanto che tu non ci abbia sputato dentro, secondo la mia umile opinione) e Spyros (Yay!), al quale Barbieri dice “secondo me hai fatto un buonissimo piatto, va’ mò là“). Bastianich definisce il piatto di Spyros “un miracolo”.

Ore 21:30 | Il tema dell’Invention Test è il mare: Spyros dovrà scegliere tra pesce, crostacei e molluschi. L’ospite della puntata è lo chef della Madonnina del Pescatore, Moreno Cedroni, che assiste Spyros che mentre fa la spesa e gli insegna anche a pulire il San Pietro con la stessa dovizia con cui uno chef giapponese spiegherebbe come pulire il fuku, pena la morte. I consigli di Cedroni: primo, cercare le polpe alte per non stracuocere il pesce, secondo: meglio sfilettare così da avere il controllo della cottura, e terzo e più importante: il sale. IL SALE. Si mettono tutti al lavoro, con cuore ragionevolmente lieto, tranne Federico che è come sempre in affanno totale e mugugna imprecazioni tra sé e sé. Chiara, spavalda, ha deciso per una rivisitazione di un piatto di Cedroni, e ne è come sempre contenta. Sarà scelto il piatto migliore, a fianco dei 3 peggiori. Il piatto di Spyros entusiasma, e io comincio a crederci veramente, nella sua possibile vittoria. Il piatto di Chiara è “ispirato” da un piatto di Cedroni, e i giudici la rimbrottano per questo. Barbieri dice che il piatto “è una bella idea, peccato che non sia la sua”. Imma propone una variazione di cottura delle alici, delude. Anche il piatto di Enea viene giudicato severamente, per colpa di una cottura insufficiente, secondo Bastianich “offende la sensibilità dell’ospite”. Alberico a latere commenta dicendo che “quel piatto non offende nessuno, è il piatto di una giornata storta come può capitare a tutti”. Che sia ufficialmente cominciata l’operazione simpatia di Alberico?

Ore 21:48 | Il piatto di Luisa non fa impazzire Cracco, e lei si secca, commentando “Immagino che anche il signor Cracco quando ha cominciato a cucinare non fosse bravissimo. Nessuno nasce imparato”. Bene, ero contraria al loro idillio, a questi sguardi complici che si scambiavano quando lui le dava della cicciona.

Ore 21:54 | Danny ha fatto un San Pietro in meringa salata con crema di tuberi, Bastianich gli dice che il piatto è un po’ al limite ma “molto buono”. Ilenia propone “Tra me e il mare”, un piatto da cassare solo per la chiarissima ispirazione pausiniana del suo titolo. Invece piace molto, e lei gongola. Il vincitore della prova è di nuovo Spyros (io vorrei che tutti ricordaste che sono fan di Spyros della prima ora), e per la rotazione dei rosiconi, è il turno di Luisa di lamentarsi dei successi del collega. I 3 piatti peggiori sono quello di Imma, di Luisa – la cui colpa è aver sottovalutato la prova e di Enea, che stava migliorando ma ha subito una battuta d’arresto. A venire eliminato è proprio Enea (sento le lacrime delle sue groupie nei commenti, anche senza bisogno di visualizzarli). Alberico commenta che Enea “era il suo unico amico qui a Masterchef”, mentre Imma ha un ciglio sospettosamente asciutto quando commenta l’eliminazione di Enea sostenendo che sia stato “un grande dolore”.

Ore 22:05 | La sede della prova in esterna è il lago di Como – a Cernobbio. I giudici arrivano in motoscafo in puro stile Mostra del Cinema di Venezia, mentre i concorrenti si sdilinquiscono mostrando chiari sintomi della Sindrome di Stoccolma. Nella piazza ci sono due gabbie nere, sotto le quali si trovano non “degli uccelli” (come supposto da Imma) bensì due forni per la pizza. Non posso fare a meno di notare che Cracco  e Bastianich rivaleggiano quanto a bizzarria degli occhiali da sole che indossano. Spyros, capitano della squadra rossa, sceglie Federico per punire Alberico, che in confessionale commenta “che stai a fa’? Il Robin Hood di Masterchef?”, Imma e Ilenia; di là restano Luisa – nominata capitano -, Chiara, Danny e Alberico. Come tutor della prova c’è l’onnipresente pizzaiolo napoletano Gino Sorbillo, noto per la pizza a forma di logo Apple, la candidatura alle primarie di Napoli e la pizza a 100 euro per i parlamentari. Ah, e quasi dimenticavo: per la cura maniacale delle sopracciglia.

Ore 22:15 | Federico sta pasticciando con le pizze, e Ilenia e Imma lo scacciano e cercano di prendere in mano la situazione. Allora si ricicla al forno, da dove estrae pizze crude finché non viene sgridato. Spyros distribuisce pizze “fino su in collina” e si fa fotografare con i turisti giapponesi, dimostrando un innegabile, seppur a tratti un po’ rustico, talento di marketing. Ilenia dice che quello di Spyros sembra un “cambiamento di personalità” – Spyros posseduto dallo spirito di Wanna Marchi?

Ore 22:23 | Dopo il pollo, Chiara vuole imbellettare pure la pizza. Qualcuno la salvi! La squadra blu viene definita persino dalla – generalmente sobria – voce fuori campo come “una squadra di prime donne”. Spyros ha sostanzialmente ceduto lo scettro del comando a Imma, riservando a sé il ruolo di Responsabile PR. Chi vincerà? Secondo Sorbillo, la squadra rossa aveva dalla sua una buona manualità, la squadra blu aveva a cuore la stesura della pasta (non chiedetemi quale sia la differenza). A vincere è la squadra rossa, soprattutto per meriti di Spyros, che domani dovrebbe ottenere una laurea honoris causa allo Iulm.

Ore 22:33 | Al Pressure Test va la squadra blu: ci sarà un altro eliminato tra Luisa, Danny, Alberico e Chiara. La squadra blu ricomincia l’orrido scaricabarile, ormai tradizionale. La prova di oggi è il fritto misto all’italiana: cotolettine di vitello, costolette di agnello, zucchine, cervella, fiori di zucca, frutta, animelle, gli ingredienti per fare una crema fritta dolce e un crema fritta di semolino. Se Chiara riesce a imbellettare il cervello diventa la vincitrice morale di Masterchef. Alberico gufa Danny facendo anche delle smorfiette per un addendum di antipatia.

Ore 22:44 | Il primo a essere valutato è Danny, che sembra essere andato bene. Chiara ha presentato un pezzo bruciacchiato e ha brillato soltanto nella cottura della frutta. Alberico guarda con angoscia il suo piatto di fritto, valutato con una certa severità dai giudici. Luisa ha presentato un buon piatto etc etc., tanto lo sapevamo che questa era la sua prova quindi non sto a dilungarmi. Danny è il primo a salvarsi, Luisa la seconda: e rimangono Chiara e Alberico, i cui fritti erano i peggiori. Il fritto migliore era però quello di Alberico, quindi è Chiara ad andarsene. Nooooooooooooooooooooooooooooooou. Io mi dispiaccio molto, un po’ perché se ne va Chiara, un po’ perché Alberico è MALVAGIO. Chiara si commuove un po’, ma con grande sobrietà. Brava Chiara, ciao ciao! Alberico chiosa: “Mi volevano tutti fuori” e ride forte. Non fare della psicologia spicciola, ma mi sono fatta l’idea che queste risate siano un po’ il suo modo universale di gestione dello stress.

Ore 22:56 | E pure Dissapore stasera ha gestito molto bene lo stress, direi! Ci vediamo la settimana prossima, con i nostri serverini funzionanti che fanno brum-brum.