di Chiara Cajelli 27 Marzo 2020
rustici di sfoglia

Ma… la pasta sfoglia quanto dura? Non può esserci una sola risposta a tale domanda, perché i tempi di conservazione cambiano tra un metodo e l’altro. Se acquistate la sfoglia già pronta, allora il problema non si pone perché vi basterà attenervi alle indicazioni riportate sulla confezione. Se la fate in casa, le cose cambiano un bel po’.

Ecco allora 5 modi per conservarla e per quanto tempo: in panetto e congelata, stesa e congelata, in frigorifero… tanti suggerimenti per trattare bene questa strepitosa base della pasticceria. Avvertiamo che la regola d’oro in pasticceria (e in cucina in generale) è congelare solo dopo aver abbattuto l’alimento: in questo modo eviterete la formazione di cristalli, che influenzeranno negativamente il prodotto una volta congelato. Se non si dispone di un abbattitore, allora si passa direttamente al congelatore.

Congelata in panetto

panetto di sfoglia

Avete fatto una pasta sfoglia a regola d’arte, seguendo ovviamente la nostra ricetta, ma ve ne è avanzata un po’. Come fare? Potete congelarla senz’ombra di dubbio, vi basterà procedere con le pieghe e valutare il da farsi. Avete due strade:

  • se dovete usarla tutta, magari per una millefoglie o per una torta salata, allora congelate senza problemi il panetto intero;
  • se non sapete ancora la destinazione d’uso, ma avete intenzione di fare più rustici di diverso tipo, allora porzionatela e congelatela in panetti piccoli e separati

Per quanto si conserva?

Potete conservare la sfoglia congelata in panetto per 2-3 mesi, avvolta da più strati di pellicola trasparente ad uso alimentare.

Congelata da stesa e arrotolata

pasta sfoglia stesa

La pasta sfoglia, in genere, è venduta in rotoli e già stesa. Pronta per essere arrotolata nuovamente o per diventare una treccia o altro. Se volete, potete seguire lo stesso principio anche per la sfoglia fatta in casa: stendetela come per procedere alla ricetta, adagiatele sopra un foglio di carta da forno e arrotolatela accompagnandola al foglio stesso.

Per quanto si conserva?

Anche in questo caso, potete conservare la sfoglia per 2-3 mesi, ponendo il rotolo in un sacchetto gelo ben protetto.

Congelata condita

rotoli di sfoglia salati

Se avete già in mente quale ricetta preparare, ma ne avete fatta troppa (ad esempio, i tipici rotolini rustici da aperitivo o i grissini), non preoccupatevi: potete congelare anche la sfoglia già lavorata e condita, a patto che non abbiate usato altri alimenti congelati in origine.

Per quanto si conserva?

Nel caso di sfoglia condita, potete tenerla in congelatore per 1 mese.

In frigorifero, panetto

dolci di sfoglia

Se avete fatto la sfoglia e avete intenzione di cuocerla a breve, potete evitare il congelamento e lasciarla avvolta e protetta in frigorifero. In questo modo, potete conservarla per 3-4 giorni al massimo.

In frigorifero, condita

sfoglia con bacon e asparagi

Avete fatto la sfoglia, l’avete stesa, condita, chiusa in una magnifica treccia ma non potete cuocerla subito. Che fare? Congelamento, come spiegato, oppure frigorifero. Ma attenzione:

  • se contiene ingredienti asciutti come salumi e formaggi a pasta filata o semi dura (mozzarella per pizza, scamorza etc), conservatela fino a 2 giorni in frigorifero prima di cuocerla;
  • se contiene verdure cotte, frutta fresca o creme, cuocetela entro poche ore. Al massimo, il giorno dopo