di Chiara Cajelli 25 Ottobre 2019
pentola-pressione

Oggi parliamo di pentola a pressione: uno strumento usato principalmente per cuocere più in fretta le patate. Confermate? Ebbene, se la si conoscesse bene la si userebbe per mille altre preparazioni: rimarrete stupiti da quante cose si posso cucinare… compreso il risotto! Scopriamo quindi i tempi di cottura.

La pentola a pressione è una pentola dotata di coperchio e chiusura con valvola, che permette di sigillare gli ingredienti nel vano e farli cuocere trattenendo tutti i succhi e il vapore. L’umidità che ne consegue contribuisce ad una cottura molto veloce. Potete cuocere verdure, frutta, carni e pesce, primi piatti come il risotto. Pensate che ora esiste anche la pentola a pressione elettrica, che a quanto dicono fa i numeri al pari del Bimby.

Verdure

Le verdure sono la prima cosa che verrebbe in mente di cuocere in pentola a pressione. Facciamo qualche esempio:

  • barbabietole: 300 ml di acqua ogni kg di verdure, per 10 minuti;
  • verze: 200 ml di acqua ogni kg, per 5 minuti;
  • broccoli e cavolfiori: 250 m di acqua ogni kg, rispettivamente per 14 e 8 minuti;
  • carote: 250 ml di acqua per ogni kg, per 5-6 minuti;
  • patate: 250 ml di acqua per ogni kg, per 12-13 minuti;
  • cipolle: 200 ml di acqua per ogni kg, per 5-6 minuti

Carni arrosto

  • vitello: 400 ml di acqua ogni kg di carne, per 50 minuti;
  • pollo: 400 ml di acqua ogni kg di carne, per 30 minuti;
  • manzo: 400 ml di acqua ogni kg di carne, per 70 minuti;
  • maiale: 350 ml di acqua ogni kg di carne, per 30 minuti

Carni lessate

  • vitello: 2l di acqua ogni kg di carne, per 70 minuti;
  • pollo: 2l di acqua ogni kg di carne, per 50 minuti;
  • manzo: 2l di acqua ogni kg di carne, per 90 minuti

Pesce e molluschi

  • cozze: 300 ml di acqua ogni kg, per 10 minuti;
  • merluzzo o sgombro: 220 ml di acqua ogni kg, per 15 minuti
  • gamberetti: 300 ml di acqua ogni kg, per 6-8 minuti

Risotto e polenta

Io, lo ammetto, non ero minimamente a conoscenza del fatto che si potesse fare il risotto a pressione: me lo ha rivelato il mio caro amico Silvio, dato che la sua mamma Luisa è piuttosto pratica di questa preparazione. Quindi, ho indagato e sembra molto facile anche se distante dal metodo classico per eccellenza! Per cuocere il risotto, usate il classico procedimento ma in pentola a pressione. Il soffritto, la tostatura del riso, fate sfumare. Poi, però cambiate strategia e versate tutto in una volta il brodo: 1 l ogni 500 g di riso, e per 5-8 minuti. Per cuocere la polenta, invece, calcolate 1,5 o 2 l di acqua ogni 500 g, per 20 nel momento in cui finite di mescolare nell’acqua la polenta versata a pioggia.

Legumi

I legumi sono semplici da cuocere e le tempistiche sono praticamente le stesse per ogni varietà di legumi. Attenzione tuttavia, perché legumi freschi e secchi richiedono cotture differenti.

  • legumi freschi: 300 ml di acqua ogni kg di legumi, per 15-20 minuti;
  • legumi secchi, che devono essere prima lasciati in ammollo per 12 ire in acqua e bicarbonato: 650 ml di acqua ogni 500 g, per 50 minuti circa. Piselli e lenticchie richiedono meno tempo

In cucina non si finisce mai di imparare e l’occasione per fare esperimenti è sempre dietro l’angolo. Io farò sicuramente un bel risotto con pentola a pressione, appena ne trovo una adatta all’induzione!