di Anna Silveri 25 Ottobre 2018

Gli italiani non si mettono d’accordo su niente!

Tra le tante cose che li dividono –Lega e M5S, Juve e Inter, carnivori e vegani, liberali e protezionisti– uno ci sta particolarmente a cuore, come sanno gli assidui di Dissapore: la cottura della pasta. Non potevamo non parlarne visto che oggi è il #WorldPastaDay.

[Classifica della pasta artigianale: 12 pastifici senza rivali]

Il punto è che il minutaggio ritenuto ideale varia da città a città, per non dire da condominio a condominio. Addirittura i pastifici si sono rassegnati a indicare sulla confezione un timoroso “consigliato” o a scrivere “cottura 10 minuti (al dente 8)”, tanto per non sbagliare.

Nel numero in edicola, Il Salvagente pubblica i risultati delle analisi svolte su 23 pacchi di pasta (penne, a voler essere precisi) per scovare pesticidi, glifosato, micotossine, proteine. Torneremo sui risultati.

Ma il mensile leader nei test di laboratorio, ha anche voluto capire quale pasta tiene meglio la cottura. Come ha fatto?

“In prima battuta è stato misurato il tempo di cottura con quello riportato in etichetta: nella stragrande maggioranza i risultati corrispondevano”.

Poi, a cottura ultimata, i redattori del mensile hanno contato le penne attaccate tra loro (collosità) e quelle rotte, oltre a valutare la resistenza al taglio.

[Spaghetti di Gragnano: Giudizio Universale]

Andate e comprate Il Salvagente, se volete conoscere tutti i risultati dei nuovi test, queste sono invece alcune marche di pasta che alla prova di cottura non hanno deluso nel piatto, prezzi compresi.

Tenuta della cottura buona

Barilla Bio: 3,18 €/kg
Divella: 1,40 €/kg
Alce Nero Bio: 4,34 €/kg

Tenuta della cottura buona/ottima

De Cecco Bio: 3,18 €/kg
Buitoni: 1,78 €/kg
Voiello 100% grano aureo: 2,24 €/kg

Tenuta della cottura ottima

Barilla: 1,56 €/kg
Combino (Lidl): 1,18 €/kg
Rummo: 2,38 €/kg

Tenuta della cottura eccellente

Esselunga: 0,83 €/kg
De Cecco: 2,26 €/kg
Garofalo Bio Integrale – 3,18 €/kg.

[Crediti | Il Salvagente]