di Jacopo Cossater 13 Ottobre 2010

Eurochocolate è una manifestazione estremamente pop, nell’accezione più banale del termine. Per capirci: a partire dal prossimo fine settimana, e fino al 24 ottobre, circa un milione di persone (!) prenderà d’assalto Perugia e gli infiniti stand disseminati nel centro storico. E’ pur sempre l’evento annuale dedicato al cacao più importante d’Italia. Ma di cosa si tratta, davvero? Si potrebbe pensare a una specie di festa. A un momento in cui tutti i pezzi da novanta dell’industria dolciaria mostrano i muscoli nel più grande spot al cioccolato mai visto.

Pensate a un enorme negozio all’aria aperta. Che come ogni negozio, ha l’obiettivo di vendere. In questo caso cioccolato, tantissimo cioccolato. Esserci vale la pena, in nessun altro luogo del mondo trovate tante cioccolaterie, incluse le migliori. Per non perdere le cose più interessanti abbiamo deciso di approntare una piccola guida di sopravvivenza.

Evitate i weekend. Davvero, rischiate di restare letteralmente bloccati nel traffico, e poi di venire trascinati per la città da un fiume umano senza neanche capire cosa accade intorno.

Parcheggiate lontano dal centro. La scelta più ovvia e più consigliata è quella di lasciare la macchina allo stadio (uscita della superstrada: Madonna Alta) per poi prendere il Minimetro fino al capolinea.

Andate oltre i soliti noti. Non fermatevi alle marche più famose, quelle le trovate al supermercato. C’è molto di più.

Controllate la data di scadenza. Le aziende potrebbero usare Eurochocolate per liberarsi di quintali di cioccolato in scadenza. Dicembre 2010, per capirci, è troppo vicino.

Cercate eventi paralleli. Trovate il programma ufficiale, è un librettino dotato di piantina presente anche sul sito. Scoprirete una miriade di piccoli incontri, degustazioni, convegni e mostre. La prenotazione spesso è obbligatoria, che significa lasciare il proprio nome con un paio d’ore di anticipo.

Se riuscite fermatevi la notte. Magicamente, dalle 19 in poi, si scopre una città bellissima e da non crederci, quasi silenziosa. Prendetevi una pausa dal cioccolato e giratela un po’.

Prenotate i ristoranti. In particolare a pranzo, trovare posto è pura illusione. Su Dissapore avevamo pubblicato una breve guida alle migliori tavole del centro storico. E’ ancora valida, in caso prenotate con largo anticipo.

Evitate i weekend. Avevo già detto di evitare i weekend?

PS. Se le le manifestazioni pop non sono la vostra tazza di té, dal 15 al 17 ottobre sempre in Umbria si svolge Altrocioccolato. Dimostrazione che esiste un cacao diverso, capace di andare oltre le barrette con la mucca in copertina. Altro che pop, praticamente folk.

[Fonti: Eurochocolate, Altrocioccolato]