di Chiara Cavalleris 4 Ottobre 2019

Nemmeno oggi indagheremo sul sottile filo che lega appassionati di birra artigianale e cicloamatori. Sta di fatto che il prossimo evento in vista, in fatto di birra come si deve, è Birrodromo, una piccola-grande festa che occuperà il Velodromo delle Cascine di Firenze, da venerdì 11 a domenica 13 ottobre.

Appena una settimana per riprendersi dall’imminente EurHop di Roma, la più rilevante manifestazione italiana dedicata alla birra artigianale, e l’attenzione di chi beve per stili e non per colori si sposterà sul capoluogo fiorentino, per l’esattezza su via del fosso macinante 13, protagonisti nove birrifici scelti, (buon) cibo di strada, vini naturali, musica e ovviamente le biciclette.

Birrodromo è alla sua prima edizione: naturale erede di Craft Beer Arena (che invece si svolgeva in un ippodromo!), è organizzato dal pub Diorama, dal Club Sportivo Firenze e dal locale Titty Twister

Ma andiamo per ordine. I birrifici presenti sono Muttnik (Milano), Birrificio Badalà (Prato), Canediguerra (Alessandria), Bruton (Lucca), Hopskin (Bergamo), Birrificio di San Gimignano (San Gimignano), Jungle Juice (Roma), Piccolo Birrificio Clandestino (Livorno) e Chianti Brew Fighters (Siena), ai quali si aggiungerà un sour corner, spazio dedicato unicamente alle birre acide, curato dal dopracitato Diorama di Firenze e dal Bere Buona Birra di Milano, che son due garanzie.

Il cibo, parentesi delicata quando si tratta di eventi dedicati alla birra, promette bene: tre angoli per lo street food assicureranno ai visitatori frattaglie e tipicità toscane, fritti e “Sughini” firmati da chef Simone Cipriani del ristorante Essenziale di Firenze, assai noto a noi gastrofanatici.

Di contorno, il mercatino dell’usato Pimp my Vintage, durante il giorno, e concerti e dj set serali curati dal Titty Twister; si balla fino a tardi e volendo, se il luppolo dopo un po’ annoia, si bevono cocktail.

Il 13 ottobre entrano in gioco i cicloamatori: il Velodromo delle Cascine si anima anche per chi volesse farsi un giro di pista e in tribuna sarà allestita una mostra-scabio dedicata al ciclismo e alla sua storia. Contemporaneamente, l’Enoteca Fiorentina curerà uno spazio dedicati ai vini naturali e a formaggi, salumi, chicche gastronomiche.

Passiamo alle informazioni di servizio: l’ingresso è gratuito e per bere, come in ogni festival birrario, si devono cambiare i soldi in gettoni, unica moneta di scambio per degustare al Birrodromo. Quanto agli orari, si inizia venerdì alle ore 18, fino alle due di notte. Sabato la manifestazione parte alle 16, sempre fino alle 2, e domenica l’evento dura tutto il giorno, dalle 12 alle 24.