di Chiara Cavalleris 19 Giugno 2020
birrificio della granda,evento

Dovremo rinunciare ai festival birrari, per un po’, e con essi ai tanti dibattiti di settore in sale ghermite di appassionati. Ma gli eventi online, testimone un periodo quantomai ricco di dirette da seguire, non ce li toglie nessuno. Tra questi, i beer lover non potranno perdersi Cyberbeer 2020 – New ’n’ Tasty, evento totalmente online (di cui Dissapore è media partner) organizzato da Birrificio della Granda per il prossimo 29 giugno. Un lunedì sera – dalle 19 alle 21.40 – fitto di argomenti d’attualità birraria, con coloro che la vivono e la raccontano.

Mai come ora la filiera della birra artigianale, estremamente interconnessa, e colpita nel suo comparto più strategico – quello della somministrazione, i pub chiusi per lungo tempo e ancora oggi debilitati – è stata messa a rischio. E mai come in questo ultimo anno si è parlato di provenienza delle materie prime nella birra, di economia circolare dei birrifici, di design di lattine ed etichette, di stili birrari non più relegati al mondo degli conoscitori. Durante la serata di lunedì 29 giugno si dibatterà di questo e di molto altro, con giornalisti e divulgatori, pubblican, professionisti della birra ad ogni titolo e artisti.

Quattro panel per affrontare l’attualità della birra artigianale a tutto tondo. A condurli, in diretta dal birrificio di Lagnasco (CN) ci sarò io, insieme al birraio della Granda Ivano Astesana, che per l’occasione presenterà la sua linea di birre in lattina, novità assoluta per il birrificio.

Ci saranno il guru Lorenzo “Kuaska” Dabove, i curatori della Guida Birre d’Italia di Slow Food Editore, Luca Giaccone ed Eugenio Signoroni, gli autori di Dissapore più accaniti sulla birra, Alessandro Maggi, Giovanni Puglisi e Stefania Pompele.

Ora condividiamo con voi il programma completo, ma prima ci sono un paio di cose che dovete sapere. Potrete seguire l’evento sulla pagina Facebook del Birrificio della Granda, su quella di Dissapore o su Youtube. Poi, la beneficenza: il 10% dell’incasso delle vendite della serata e della settimana successiva (dal 29 giugno al 5 luglio) verrà devoluto alla Croce Verde di Lagnasco (CN).

Ecco il programma completo:

Conduce Chiara Cavalleris – Caporedattrice di Dissapore

1) [19.00 – 19.40] TERRITORIO E SOSTENIBILITÀ: Cosa significa essere un birrificio agricolo. Creare la filiera sul territorio e promuovere un’economia circolare, per valorizzare l’intorno e la propria attività, riducendo gli sprechi.

• Lukas Weber (Local Bra – Bottega Alimentare),
• Jacopo Visani (Associazione SenzaSpreco),
• Giovanni Puglisi (Dissapore)
• Ivano Astesana

2) [19.40 – 20.20] DESIGN: Il legame tra arte e il cibo è di lungo corso. La possibilità di raccontare un prodotto e coinvolgere i fan del brand attraverso l’immagine

• Kelly Romanaldi (Artista)
• Giulio Castagnaro (Artista)
• Riccardo Colombo (Artista)
• Fabio Petani (Artista)
• Anna e Anastasia (Blogger – Travel on Art)
• Blushu (Blogger – BBQ da Blushu)
• Ivano Astesana

3) [20.20 – 21.00] MOVIMENTO DEI BIRRIFICI ARTIGIANALI ITALIANI: Cosa significa essere birrificio artigianale in Italia? Il vantaggio della diversità per il consumatore e per i locali, il valore a livello organolettico ma anche di salubrità. Cosa può dire il movimento italiano dei birrifici artigianali nel contesto internazionale?

• Kuaska (Esperto)
• Eugenio Signoroni (Guida Birre d’Italia – Slow Food)
• Luca Giaccone (Guida Birre d’Italia – Slow Food)
• Francesco Giancaterino (Responsabile Birreria – Mercato Centrale Firenze)
• Stefania Pompele (Dissapore)
• Ivano Astesana

4) [21.00 – 21.40]LA BIRRA POST-COVID: Come possono collaborare i birrifici, i distributori e i locali
per la ripresa dopo la fase di emergenza? Come sta evolvendo il consumo e la
comunicazione? L’importanza dell’online non solo come canale di vendita diretto ma per la
promozione e il coinvolgimento nel racconto di una storia.

• Vinhood (Agenzia di consulenza)
• Folk Beer Shop (Pub Borgoma)
• Barley House (Pub Gallarate)
• Alessandro Maggi (Dissapore)
• Ivano Astesana.