di Valentina Dirindin 8 Novembre 2019
settimana della cucina italiana in giappone

In Giappone, Paese dalla tradizione culinaria antichissima e complessa, la cucina italiana va fortissimo. Al punto che, dal 18 al 24 novembre 2019, va in scena nel paese del Sol Levante la Settimana della Cucina Italiana, promossa dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e organizzata su impulso e coordinamento dell’Ambasciata d’Italia a Tokyo. Di che si tratta? Di un focus sulle nostre tradizioni e sui nostri piatti tipici, con oltre sessanta eventi e iniziative in calendario su tutto il territorio giapponese. Un evento di Dissapore è media partner, insieme a Garage Pizza.

In particolare, per questa edizione 2019, il programma della Settimana della cucina italiana in Giappone si occuperà da un lato della Dieta Mediterranea e delle sue caratteristiche. Dall’altro, invece, il tema portante sarà l’Aperitivo all’Italiana, fil rouge per cui è stato preparato un catalogo ad hoc con oltre settanta tra bar e locali che, durante i giorni della Settimana della Cucina Italiana, proporranno il classico aperitivo con salumi, formaggi e un buon calice di vino.

settimana della cucina italiana in giappone

L’idea è promuovere e valorizzare le tradizioni enogastronomiche delle Regioni e dei territori italiani, anche a fini turistici, facendo conoscere a un pubblico interessato come quello giapponese i nostri prodotti, vini compresi (anche in funzione della recente entrata in vigore dell’Accordo di Partenariato Economico tra Unione Europea e Giappone).

pizzerie in giappone

Ma non solo di export si tratta, bensì anche di consolidare la conoscenza della cucina italiana sul territorio giapponese: ad esempio, per quest’occasione, è stato realizzata la seconda edizione del catalogo dedicato ai ristoranti di cucina italiana a Tokyo e in tutto il territorio del Giappone, che ha selezionato 111 locali portabandiera delle nostre tradizioni gastronomiche.

Non solo: nel catalogo di quest’anno c’è una speciale novità: una speciale sezione dedicata alle pizzerie italiane più autentiche in Giappone, realizzata grazie alla collaborazione con Antonio Fucito, che questo 28 novembre lancerà il sito Garage Pizza, l’ultimo nato in casa Netaddiction, presentato proprio oggi (8 novembre) durante la conferenza stampa di presentazione della Settimana della Cucina Italiana in Giappone, presso l’Ambasciata d’Italia a Tokyo.

settimana della cucina italiana in giappone

Nato da un’idea di Antonio Fucito, Garage Pizza o Garage.Pizza (come si legge sul motore di ricerca) partirà subito con una dimensione internazionale: due sezioni che vivranno di contenuti originali, in lingua inglese e giapponese, frutto di collaborazioni e sinergie sviluppate con il tessuto media e imprenditoriale di due poli importanti per la pizza italiana, New York e Tokyo, per iniziare.

“Quello della pizza non è una nicchia, ma un mondo in crescita, dal quale si può trarre ispirazione”, commenta Andrea Pucci, CEO del gruppo Netaddiction. “Siamo partiti nel 1999 dai videogiochi, e ci dicevano che il nostro modello di business era completamente sbagliato: non si poteva pensare di fare un sito che facesse informazione per uno sparuto gruppetto di Nerd”. L’idea, dunque, è quella di promuovere sempre di più, in Italia come nel mondo, la cultura della pizza di qualità: buona, tradizionale, genuinamente italiana.