di Rossella Neri 18 Agosto 2014
cameriere arrabbiato

Con i cuochi e lo chef il cameriere è l’anima di un ristorante. In mano sua c’è la riuscita o il fallimento di ogni serata fuori casa. Per distinguere i camerieri professionali dalla coltre di improvvisati, maleducati, a volte spocchiosi attentatori delle nostre serate abbiamo raccolto una serie di atteggiamenti che andrebbero puniti per legge.

Vediamo quali sono, e quanti ce ne siamo dimenticati.

1. Portarsi il cellulare in sala.

portarsi il cellulare

Smanettare su Whatsapp tra un’ordinazione e l’altra, o peggio, durante un’ordinazione, fa di te il peggior cameriere del mondo.

2. Ignorare un tavolo perché non è nel settore assegnato.

ignorare un tavolo

Ci siamo seduti in giardino, il settore sfortunato, appena aperto dopo una settimana di pioggia.

So che non ti compete, ma visto che siamo gli unici avventori del locale potresti anche degnarci di uno sguardo, abbiamo solo bisogno di un po’ d’acqua.

3. Chiedere cento volte conferma di un’ordinazione.

ordinazione

Se hai dei problemi con la sicurezza in te potresti pensare di pagare uno specialista non di angosciare me chiedendomi tre volte “ma sono due insalate e tre pizze o due pizze e tre insalate?”.

4. Non saper spiegare i piatti.

spiegare i piatti

Già quando leggo nel menu che il piatto è “della casa” senza la minima spiegazione di cosa voglia dire mi sale il sangue al cervello.

Se poi ti chiedo che cosa vuol dire e non lo sai andiamo proprio male.

5. Non portare via i bicchieri vuoti.

bicchieri vuoti

Se ho ordinato un aperitivo e l’ho terminato mezz’ora fa, il bicchiere da Martini sul tavolo non mi serve più.

Oppure dovrei metterci lo Chardonnay?

6. Portare le ordinazioni alla rinfusa.

piatti alla rinfusa

Anche se non tutti abbiamo ordinato l’antipasto, gradiamo mangiare tutti insieme.

Quindi esigo i miei spaghetti subito.

7. Togliermi il piatto quando ho voglia di fare la scarpetta.

scarpetta

E costringermi a prenderti il polso per fermarti.

Se ho in mano un pezzo di pane e nel piatto c’è ancora un decilitro di delizioso sugo, nessuno potrà fermarmi, nemmeno tu.

8. Portare via le posate usate.

posate pulite

E non ricordarsi di riportarne di pulite.

9. Rifiutarsi di portare via le posate usate.

posate sporche

Se le lascio nel piatto, desidero ce mi siano cambiate.

Se tu, noncurante, le ri-appoggi sulla tovaglia otterrai solo due cose: macchiare la tovaglia e essere licenziata.

10. Ignorare i dettagli.

stuzzicadenti

Se ti chiedo uno stuzzicadenti per favore, e tu non me lo porti perché ti sei fatto prendere dall’ordinazione di 15 pinte del tavolo machista accanto al mio, scordati la mancia.

11. Sedersi al tavolo con noi.

cameriere seduto

Anche se sei amico del mio commensale, questa sera sono io che ceno con lui, grazie.

12. Non scusarsi per gli errori.

scuse

Anche se gli errori sono di qualcun altro, il cameriere è il volto del locale.

Se dopo l’orario di chiusura vuoi aspettare il cuoco fuori e prenderlo a pugni non è un problema mio.

13. Spegnere le luci per farmi andare via.

spegnere la luce

Anche se il ristorante sta per chiudere e noi siamo gli ultimi clienti, mettersi a passare lo scopettone sotto i nostri piedi e spegnerci le luci sulla testa non fa di te una bella persona.

14. Chiedermi 100 volte se voglio altro.

dolce e caffè

Se non voglio né il caffè né il dolce non cambierò idea dopo cinque minuti.

Quindi non serve richiedermelo.

[foto crediti: youtube, mint, thrillist, let’s eat ealtier, viaggi di gusto, angolo di dafne, tea and snippets, a casa di bianca, leonardo manelli, perl spotting, vanity fair, mistermario, pensieri in viaggio]

1