di Riccardo Campaci 6 Luglio 2015
Cibi a zero calorie

Nel loro linguaggio pragmatico i nutrizionisti li chiamano cibi a calorie negative. Sono gli alimenti che per essere digeriti richiedono più calorie di quante ne contengono nella loro composizione alimentare, sogno (a volte incubo) di chiunque si trovi impelagato in una dieta.

Vi state chiedendo se davvero esistono alimenti che bruciano i grassi come nelle piu’ fantasiose leggende metropolitane della tavola?

Diciamo che per essere ripartiti e assimilati dal nostro corpo i nutrienti (con relative calorie) di alcuni cibi richiedono uno sforzo maggiore, l’organismo e’ chiamato a un impegno superiore: da questo dipende la nomea di brucia grassi naturali che questi cibi hanno conquistato. 

Scopriamone insieme 10 che presi da soli magari non rappresentano delle esplosioni di gusto, ma insomma, tutto non si puo’ avere.

1. CETRIOLI 

Cetrioli

I cetrioli contengono solo 16 kcal ogni 100grammi.

Composti per lo più di acqua e ricchi di vitamina C, sono un valido alleato cetrioli dovrebbero essere un alleato nella lotta quotidiana contro la ritenzione idrica.

2. ASPARAGI

Asparagi

Ricchi di acido folico, gli asparagi godono di proprietà diuretiche, anti-ossidanti ed anti-infiammatorie  e sembra siano in grado di incrementare il ritmo metabolico.

Esiguo l’apporto calorico: solo 20 kcal ogni 100 grammi.

3. CAVOLFIORI

Cavolfiori

Un “superfood”, come si dice ora nel linguaggio dei nutrizionisti, abbinabile a qualunque alimento ma che amiamo anche mangiare da solo per via del gusto deciso (la stessa ragione che lo fa anche molto detestare). Il cavolfiore – con 25 kcal per 100 grammi – rappresenta inoltre una buona scorta di vitamina C.

4. SEDANO

Sedano

Per l’apporto calorico davvero contenuto il sedano ricorda il cetriolo: soltanto 16 kcal ogni 100 grammi.

Composto per il 75 per cento di acqua e il 25 per cento di fibre, grazie a sodio e potassio è un alimento ideale per chi è a dieta come pure per chi fa esercizio fisico e sport.

5. CARNI BIANCHE MAGRE

petto di pollo

Le carni bianche, gia’ povere di grassi, sono importanti per l’apporto energetico fornito grazie al dosaggio elevato di proteine.

Il metabolismo è chiamato a un impegno maggiore per “processare” carni quali pollo (172 kcal ogni 100 gr), tacchino (144 kcal ogni 100 gr) e maiale senza grasso (145 kcal ogni 100 gr), per questa ragione sono spesso consigliate dai dietologi, anche quando sono nella condizione di prescrivere diete iper-proteiche.

6. POMODORI

pomodori

Solo 18 kcal per 100 grammi, i pomodori sono ricchi di vitamina C e di licopene, la sostanza cui devono il colore rosso brillante.

Secondo i nutrizionisti mangiare i pomodori cotti puo’ essere d’aiuto alle persone che hanno colesterolo elevato o soffrono di pressione alta. Gli spaghetti al pomodoro magari non troppo conditi rappresentano la soluzione ideale per chi non vuole rinunciare alla pasta pur essendo a dieta.

7. PAPAYA

papaya

Nonostante un apporto calorico limitato, 46 kcal per 100 grammi, la papaya fresca è un serbatoio di vitamina C, E e A, oltre a contenere antiossidanti che aiutano a combattere la poliartrite (condizione che colpisce diverse articolazioni contemporaneamente).

L’apporto di fibra favorisce la regolarita’ delle funzioni intestinali e aiuta a mantenere i livelli  il colesterolo sotto controllo.

8. PEPERONCINI

Peperoncini

Grazie alla capsaicina i peperoncini riescono ad aumentare l’attività metabolica, che a sua volta induce il corpo a bruciare più calorie subito dopo averle assimilate.

La quantità di calorie che contengono (40 kcal per 100 grammi) è davvero trascurabile inoltre il consumo stimola il senso di sazietà

9. MELE

Mele

Le mele (non tanto quelle rosse che vedete nella foto, ma le mele verdi, le classiche Granny Smith) contengono 52 kcal per 100 grammi, non possono dunque definirsi alimenti a calorie negative.

Tuttavia sono tra i frutti più ricchi di fibre, con indice glicemico contenuto e capaci di dare un senso di sazietà.

Non proprio calorie negative, ma comunque utili per la dieta.

10. CAFFE’

Caffè

Una tazza di caffè contiene solo 2 calorie, inoltre la caffeina aumenta il ritmo metabolico, meglio però non esagerare per scongiurare effetti collaterali da overdose di caffè.

Da consumarsi possibilmente nero, senza zucchero, panna o latte, poco indicati nelle diete.

Ovviamente varietà e bilanciamento di alimenti e nutrienti sono alla bade di ogni dieta salutare, costruirsi un menù giornaliero basato esclusivamente su questi 10 alimenti non ha molto senso.

Molto meglio allora trasformare il ruolo di questi 10 cibi da comparse a protagonisti dei vostri pasti.