di Riccardo Campaci 9 Luglio 2015
Zucchero nei drink

Niente crociate contro lo zucchero, precisano i nutrizionisti, l’organismo ne ha bisogno come fonte prima di energia, l’importante è non superare con questo alimento il 12% delle calorie giornaliere, altrimenti a lungo andare,si rischiano sovrappeso o obesità. Allora si fanno un po’ di conti. In una bustina di zucchero che pesa 4,5 grammi ci sono 18 calorie. Con quattro caffè dolci al giorno, si arriva già a 72 calorie. Ma il surplus di zuccheri dipende spesso dagli alimenti di preparazione industriale, nascosti nel pane o nelle salse per esempio, dove è usato come conservante o per migliorare il sapore.

Le bevande con cui ci dissetiamo nei giorni di gran caldo come questi sono ricche di zuccheri nascosti che i nutrizionisti del quotidiano britannico Daily Mail si sono divertiti a evidenziare.

Vediamo im dettaglio le principali. 

BIRRA

Buone notizie: la birra è fra le bevande alcoliche più povere di zucchero, meno di un grammo per un semplice pinta, corrispondente a solo l’1% del fabbisogno giornaliero. Sulla birra si può sempre contare.

GIN TONIC

Un Gin & Tonic medio contiene circa 18 grammi di zucchero (quattro zollette), il 36 per cento della razione quotidiana. Tutta colpa dell’acqua tonica, che come soft drink non si smentisce ed apporta il suo contributo zuccherino; promosso invece il Gin, praticamente privo di zuccheri.

PROSECCO

Un flute di prosecco (circa 101 ml) dovrebbe contenere circa un grammo di zucchero, pari al 2 per cento del fabbisogno giornaliero. Solo la birra riesce a fare di meglio. Il vostro aperitivo è salvo.

VINO ROSSO

Secondo la USDA (U.S. Department of Agriculture), un piccolo bicchiere di vino rosso (125ml) dovrebbe contenere poco meno di un grammo di zucchero; per la HAMS (Harm Reduction for Alcohol) invece ne contiene 5 grammi. Nel dubbio, bevete.

VINO BIANCO

Concordano già di più USDA e HAMS sul vino bianco, con un tasso zuccherino da 1.25 a 1.5 grammi di zucchero in un bicchiere da 147ml. Circa una zolletta e mezza.

VODKA ALLA FRUTTA

A serio rischio diabete, con la Vodka alla Frutta si rischia grosso: con l’aggiunta media di succo di mirtilli alla vodka, il livello di zucchero s’impenna mediamente fino a 30 grammi per un drink da 250 ml. Circa il 60% del fabbisogno quotidiano, sette zollette di zucchero e mezza.

COCA E RUM

Una delle combinazioni più conosciute anche nei peggiori bar dell’Avana, cola e rum è un altro peso massimo zuccherato. La colpa è ovviamente della cola, che in media contiene circa 27.5 grammi di zucchero per 250 ml. Eccovi ad ingollare sette zollette di zucchero, il 55 per cento del vostro fabbisogno quotidiano.