di Giorgia Cannarella 14 Maggio 2013
Joe Bastianich, Silvio Berlusconi

Quando Masterchef Italia è in pausa, un po’ per celia un po’ per non morir, ai giudici-non-più-giudici- del talent culinario piace esternare.

Ieri Joe vuoi-che-muoro Bastianich, uno della sacra triade, nonché milionario restaurant man patron di locali e prestigiose cantine ovunque nel mondo, è andato su La3 a Reputescion, il programma di Andrea Scanzi, giornalista a ampio spettro del Fatto Quotidiano (scrive di tutto “perché è figo”, ipse dixit) tardivamente convertito alla causa di Masterchef dai nostri liveblog (per sua ammissione).

A precisa e perfida domanda di Scanzi (“Hai veramente detto che se Berlusconi venisse al tuo ristorante lo cacceresti?”) segue la frase cult dell’intervista, pronunciata con il celebre sguardo glaciale che fa ormonare eoni di italiane, e soprattuto, nella lingua che l’imitazione di Maurizio Crozza ha scolpito a futura memoria.

“Sì, non mi è molto simpatico, ha fatto danni a persone che conosco personalmente. E’ una cosa che non capisco, come un uomo del genere può esistere in Italia”.

Dice che la politica è complicata Bastianich, non pretende di capire tutto, ma visto il caso Ruby il tempismo non gli manca, e quando Scanzi lo provoca sulle presunte simpatie per il sindaco di Firenze Matteo Renzi risponde pronto: “mi sembra una persona per bene e comunque qui servono più giovani, ci sono troppi vecchi che comandano”.

Poi, in un crescendo da far impallidire Obama (ops!), ecco che il Bastianich motivatore conclude il suo speech: Noi italiani siamo un popolo intelligente, creativo, positivo, che ha tanto da offrire al mondo: che ci vuole a fare un pò di comunicazione?

Due minuti più eloquenti di tutta la campagna elettorale del Pd.

A cui, in vista del congresso, ci permettiamo di suggerire il vero leader, Bastianich appunto (per la spilletta elettorale siamo indecisi tra “Alle prossime elezioni non diludermi: vota Joe Bastianich” e “Un voto al Pdl? VUOI CHE MUORO?”).

Facezie a parte, diteci se questo inatteso endorsement politico vi ha lasciati basiti. Incursione inopportuna nella politica italiana di Bastianich chef tuttologo, o convenite con noi che il prossimo leader del Pd è lui, non c’è Renzi che tenga?