di Giorgia Cannarella 18 Luglio 2013
ragazze, Redneck Heaven

Se il Redneck Heaven di Lewisville potesse parlare, non vi spiegherebbe le ragioni del suo successo citando alette di pollo fritte, boccali di birra, tori meccanici o suggestivi scorci sul deserto.

La ragione per cui tutti parlano del locale texano è un altra: chiamatele ABC nights. I corpulenti campagnoli americani che lo frequentano sanno che quella sigla sta per “Anything But Clothes”, tutto tranne i vestiti.

Già perché il Redneck Heaven è anche il primo locale al mondo a cui è stato chiesto di far rivestire le cameriere, già di solito in uniforme da lavoro non proprio castigata: micro-bikini, lingerie di pizzo, abitini che sarebbero succinti anche per una ragazzina.

Ma le ABC nights vanno oltre. Con il corpo dipinto di simboli per intenditori tipo coniglietti di Playboy, Pokemon, scheletri, dragoni, logo Harley Davidson, le cameriere si infilano mutandine e stivali, e senza niente altro addosso servono ai tavoli.

Qualche giorno fa però, scoperto che sotto la pittura le donne erano sostanzialmente nude, qualcuno ha pensato bene di lamentarsene con le autorità cittadine, che hanno subito chiesto al Redneck Heaven di abbigliare le cameriere con “abbastanza indumenti” per garantire il servizio.

Le cameriere del Redneck HeavenLe cameriere del Redneck HeavenLe cameriere del Redneck HeavenLe cameriere del Redneck Heaven

Questi i fatti. Qui ci sono le foto, chiunque può farsi un’idea di cosa fossero le ABC Nights, forse più adatte a un club privato che a un semplice ristorante. Guardandole sembra di vedere divertimento, gioco, anche ironia, le banconote infilate nelle giarrettiere delle ragazze richiamano certe cene eleganti, famose a latitudini a noi più familiari.

Se avete l’indignazione facile vi si potrebbe obiettare che femminismo è anche la libertà di indossarli quei bikini, guadagnando legittimamente e divertendosi pure.

Non a caso, anche se un po’ a sorpresa, il Redneck Heaven sta ricevendo la solidarietà di molte donne, tra cui Kristal White, body-painter texana che ha descritto i corpi delle ragazze come “una bellissima forma d’arte” (evabbè, forse era in conflitto di interessi).

Intanto, nella sua pagina Facebook, il locale pubblica stati tipo: “Le brave ragazze difficilmente fanno la storia” ricevendo “Like” a pioggia.

In tutta questa storia però, nessuno che abbia detto una parola sul sapore di birra e pollo fritto. Ma di quale paradiso redneck stiamo parlando.

[Crediti | Link e immagini: BuzzFeed]