di Valentina Campus 12 Giugno 2014
Hamburger di balena

Hamburger impanati nel curry, bistecche al sangue e tataki. Di cosa? Di balena.

Ma come? Non si era detto che cacciarle era vietato? Banali fissazioni da animalisti edonisti a quanto pare. Il Giappone sembra non curarsi minimamente del veto imposto dalla corte di giustizia internazionale.

E così anche quest’anno celebra La settimana della pesca alle balene, con il benestare del primo ministro Abe (per motivi di ricerca, ovvio) e quello del ministero dell’agricoltura e della pesca, nella cui sede si tengono addirittura le celebrazioni ufficiali, tra tartine di balena e mascotte pelose dal nome tenero che tutto fanno pensare, meno alla tragica fine (se non lo sapevate, mediante arpioni esplosivi) a cui è destinato l’animale che rappresenta.

Balena scuoiataBalena scuoiata in Giappone

Sarà la tradizione? Saranno i motivi economici? Cosa smuove la terza potenza economica mondiale a sabotare l’ordine della massima corte di giustizia mondiale?

Il governo sostiene che sia per motivi meramente scientifici: la carne di balena serve alle case farmaceutiche per produrre integratori energetici. Poi se ci scappa una battuta cruda col limone che male farà!

Secondo invece i principali industriali il motivo è la fame. Si avete capito bene, la caccia alle balene ci salverà dalla fame nel mondo.

La teoria è molto semplice: meno terra coltivata e più popolazione da dover sfamare. Bisogna quindi necessariamente orientarsi al mare come principale fonte di approvvigionamento.

Fino a qui, neanche male, il discorso ha un suo senso (e una sua demagogia argomentativa) ma sentite il seguito, vagamente dadaista: le balene, queste maledette, all’interno di questo sistema rappresentano un grave problema, in quanto mangiano i pesci destinati alla nostra alimentazione.

Insomma, mero darwinismo. E al diavolo i bambini, Collodi e la letteratura che le pongono al centro del loro universo.

Affettato di balena

Menu a base di balena

A questo punto, trascinata da un’onda di cinismo strumentale mi sposto su questioni puramente gastronomiche e vi chiedo: voi, al netto di ogni discorso culturale, la mangereste la carne di balena?

Digitando su Google come cucinare la balena, ottengo 314.000 risultati. Un numero impressionante di articoli che mi spiegano come tagliarla, cuocerla o farne addirittura la birra. Come a dire, che mentre noi occidentali, o alcuni di noi, sono sgomenti di fronte alla pratica, c’è un intero mondo che la considera parte del proprio sistema alimentare.

E’ giusto rimanere perplessi o pecco di buonismo?

[Crediti | Link e immagini: Daily Beast, La Stampa]

1