di Martina Liverani 31 Gennaio 2014
evento

Se io fossi l’ufficio stampa di un nuovo ristorante per privilegiati, o se l’azienda per cui lavoro organizzasse un tour molto esclusivo in Extremadura alla scoperta del Patanegra più raffinato, insomma mi avete capito, se avessi per le mani un siluro con pochi uguali per cui volessi un’adeguata copertura stampa, mi chiedo, chi chiamerei e in che ordine?

Mica facile rispondere.

Chi scrive (giornalista o blogger) riceve una marea di inviti a eventi, da quelli più esclusivi alle manifestazioni folkloristiche. La bravura dell’agenzia di pubbliche relazioni che organizza gli inviti sta nel fatto di farti percepire come davvero imperdibile l’evento.

Ti invitano perché sei un influencer e – come dice la parola stessa – riesci a influenzare l’opinione di chi ti legge e ti segue, soprattutto sui social network.

Ma chi sono gli influencer nel mondo del cibo?

Una volta erano i curatori delle guide, i direttori dei mensili di enogastronomia (ne esistono ancora? Di mensili, intendo), i rubrichisti dei quotidiani, i collaboratori esterni; gente dai mitologici rimborsi spese, la cui parte predominante del tempo lavorativo era impegnata nel fare trasferte e accettare inviti agli eventi.

Oggi i tempi sono cambiati: per chi sta dentro le redazioni, meglio non abbandonare la scrivania. Tutti gli altri summenzionati, sono davvero in grado di garantire copertura e influenzare la fighezza dell’evento?

— Dimentichiamoci lo sciame di foodblogger (quelle che hashtaggano)
— i blogger da riporto (quelli che scrivono di qualunque cosa pur di barattare un invito)
— la stampa accreditata (quella che con il tesserino preso scrivendo di biglie per un quadrimestrale sugli sport minori, oggi entra dappertutto)
— la stampa screditata (quella che l’ultimo pezzo l’ha scritto nel 1998)
— i collaboratori di testate web minori (quelle che non arrivano a 10mila visite al giorno)
— gli ex concorrenti di Masterchef
— chi non ha un profilo Twitter o Istagram con almeno 5000 seguaci.

festa

Ecco, tolti quelli che non riuscirebbero a persuadere neanche la nonna, chi, oggi, riesce a influenzare il vostro parere?

1. Le regine del selfie gastronomico

2. I tre giudici di Masterchef

3. La firma di un primario quotidiano online

4. La direttora di un settimanale chic (ne esistono ancor? Di settimanali, intendo)

5. La fashion blogger che mangia

6. Un aristoblogger (decidete voi che vuol dire, ma non è né un blogger da riporto, né una foodblogger da hashtag facile)

7. Il direttore di un portale di cucina, cibo, gossip

8. Lo scrittore del momento con la passione per il cibo

9. La conduttrice del reality di cucina

10. La moglie dello chef famoso

11. L’ospite internazionale

12. La Twitstar

13. Il giovane chef emergente che ha il giorno di chiusura

[Crediti | Immagine: Dotgirl]