di Giulia Caligiuri 18 Novembre 2013
Cacao crudo

Se andate in giro indossando la maglietta con il divieto di junk food, catechizzate il prossimo sugli alimenti più nutrienti e benefici, o semplicemente siete molto attenti alla dieta alimentare, di sicuro sapete cosa sono i superfood. Per tutti gli altri c’è Dissapore in versione bignami.

Parliamo di 5 alimenti che nel 2014 troveremo sui banconi dei supermercati all’avanguardia, come Sainsbury, in Inghilterra, nei menù dei ristoranti moderni e sulle tavole delle famiglie aggiornate. Vegetali con particolari proprietà nutrizionali o ingredienti di cui non sapevamo niente (o quasi) fino a un momento fa, ma che ora, all’improvviso, diventano indispensabili nella nostra dieta.

Sono il nuovo trend del momento, irrinunciabili per chi si lega al concetto di benessere, di attenzione all’ambiente e di biologico. Qualcuno ha detto hipster?

Il Corriere li ha presentati sabato scorso. Eccoli:

UOVA VEGANE (BEYOND EGG)

Beyond eggs

Il nome sa un po’ di futuristico: Hampton Creek Foods, sostenuta dal milionario Bill Gates, fondatore di Microsoft, le fabbrica nel suo stabilimento. Sì, avete capito bene: FABBRICA.

Niente galline: queste uova qui sono assemblamenti di  prodotti vegetali che derivano da fagioli e piselli. E sono, oltre che buone, anche economiche. Tony Blair ne va pazzo ma non so se questa cosa aiuterà a venderle.

2. ACQUA DI COCCO

Acqua di cocco

La bevono da tempo Madonna, Demi Moore, Rihanna, Matthew McConaughey. E anche questa non so se annoverarla tra le buone o le cattive notizie. Fatto sta, però, che quest’acqua ricavata direttamente dalle noci di cocco acerbe promette miracoli perché biologica, senza coloranti o conservanti, totalmente naturale e con un contenuto basso di zuccheri, grassi e calorie.

Contiene anche il prezioso acido laurico, potente antibatterico, importante per rafforzare il sistema immunitario e velocizzare il metabolismo.

3. CAVOLO RICCIO

Cavolo nero

Ovvero, il cavolo nero da sempre prodotto regionale toscano. Ora che lo hanno scoperto anche gli anglossassoni il successo rischia di diventare planetario. Ricco di luteina, vitamine B, K e C, manganese, fibre, calcio, ma povero di calorie. Fantastico nelle zuppe o nelle insalate.

Nel Regno Unito hanno addirittura pensato bene di clonarlo per poterlo produrre nelle campagne locali. Mia nonna direbbe: robe da matti!

4. CACAO CRUDO

Cacao crudo

Un seme ricco di antiossidanti che si perdono altrimenti durante la tostatura. Per questo la si esalta la cioccolata crudista , persino più prodigiosa di quella convenzionale.

Ferro, omega 6, manganese e zinco, più PEA (Phenythelamine) per migliorare la concentrazione e  combattere i sintomi della depressione. Il comfort food del 2014? Simili anche le fave di cacao, che vanno masticate crude solo se siete davvero coraggiosi.

5. QUINOA

Quinoa

Grano prodotto in Bolivia e Perù, gluten-free, ad alta densità di proteine, oltre che velocissimo da cucinare (la vera ragione del suo successo). Per ora la quinoa viene coltivata in modo non intensivo, la speranza è che la domanda non cresca tanto da dover rinunciare a questa peculiarità. Quasi dimenticavo: Gaston Acurio, lo chef migliore del Sudamerica secondo la celebre classifica 50 Best, cucina la quinoa più buona del mondo.

Adesso non dite che li conoscevate tutti e cinque questi superfood o che li avete provati tutti, nientemeno.

[Crediti | Link: Corriere | Immagini: New York Times, Rachel Eats,]