di Camilla Micheletti 14 Luglio 2014
Gwyneth Paltrow e Chris Martin al ristorante

Finalmente può smettere di mentire. Finalmente può confessare che, quando lo stuzzicavamo (“caro Chris Martin, so che ci stai leggendo, se ti vien voglia di spaghetti, pizza, tortellini, lasagne e ravioli mi puoi contattare qui su Dissapore“) un fremito turbava il suo aplomb olimpico. All’epoca era ancora, o il mondo così immaginava, felicemente sposato con Gwyneth Paltrow, attrice, fanatica della cucina salutista, tutta ricette veg, immagini desaturate e consigli di eco-life sul suo oh, tanto adorabile blog. 

All’epoca, soprattutto, il cantante dei Coldplay era ancora vegetariano.

Ma lo era perché ci credeva o invece perché assoggettarsi alla rigida dittatura green della mogliettina, se sei un tipo pratico con ampio margine di manovra individuale durante i tour, risolve un saccata di situazioni? Come il tête-à-tête romantico nel ristorante davanti a due gambi di sedano e l’educazione alimentare dei figli già colpevolmente battezzati Apple e Moses, due ragazzini innocenti cui mamminacara ha inflitto l’ennesima imposizione: bimbi, non si mangiano pane, pasta e riso.

All’inizio dell’anno la coppia ultra salutista è scoppiata, forse anche per ragioni alimentari. Fatto sta che sei mesi dopo, la settimana  scorsa, è arrivato il coming out. Chris Martin se ne è uscito con la seguente frase: “Mangerei gli animali che sono in grado di uccidere. Potrei uccidere un pesce, non una giraffa” confermando la fine del suo periodo vegetariano.

Il che ci dà lo spunto per rispondere a una domanda epocale, o almeno provarci.

Un partner vegetariano ci cambia la vita?

Dunque vediamo:

Problema #1: cosa si mangia stasera? Dopo la fase iniziale dedicata a ricreare il sapore della carne componendo fantasiose lasagne di verdure colme di formaggio –ma l’inizio è sempre facile, tanto c’è l’amore– potreste inanellare cene a base di verdurine grigliate. Con gli inevitabili malumori di contorno.

Problema #2: il ristorante. In osteria il partner vegetariano può mangiare al massimo il contorno. Dimenticate piccoli ma gratificanti gesti d’intimità come scambiarsi il piatto se non rinunciando a una parte di noi per compiacere l’altro. Non lo fate? I sensi di colpa vi lavoreranno ai fianchi.

Problema #3: un futuro insieme. Come si allevano i marmocchi? Aderendo al modello algido-sado-salutista della Paltrow, massacrato dalla stampa anglosassone dopo la notizia che l’attrice aveva vietato i carboidrati ai pargoli, condannati a una vita di rinunce e emarginazione scolastica? Tra l’altro, come reagiranno i figli di Chris Martin quando il loro già rispettosissimo padre catturerà un salmone a mani nude?

Piccola esperienza personale. Confesso di aver costretto il fidanzato a due cene depurative a base di cavolo scondito. Beh, non ci crederete, sono bastate quelle per scatenare litigi accesi. Rinunciare alla bistecca per amore? Oggi non saprei…

Attendo di sapere da voi.

[Crediti | Link: The Guardian, Dissapore]

1