di Lorenza Fumelli 12 Ottobre 2011

Questo non è un Forum. Questa è una disperata richiesta di aiuto. C.P.L. (cari piccoli lettori), come decidete il menù per i vostri ospiti? Ve lo chiedo perché a me succede qualcosa di strano: nell’esatto istante in cui attacco il telefono cool e foolish, subito dopo aver fissato l’appuntamento con la coppia di amici, parenti, compagni d’armi che siano, entro in un panico che sfiora la paranoia, una sorta di trance estatica che a confronto le Tarantate sembrano equilibrate signore della Roma bene.

Il mio cervello inizia a macinare pensieri disordinati, immagini di pietanze scorrono rapide davanti ai miei occhi come figurine della slot machine e produco un tale livello di elettricità che potrei sostituire il nucleare con una nuova forma di energia alternativa. Poi, poco dopo, il nulla. Silenzio. Non una, nessuna, nessunissima idea.

Allora vi chiedo: voi come fate?

— Intanto, ha qualche importanza il tipo di ospite che avete a pranzo/cena?

— Ossia, quanto conta l’essere o non essere gastrofanatici dei vostri commensali?

— La loro presunta o accertata abilità in cucina ha un peso sulle vostre scelte? Vi mette pressione?


E ancora:

— Inquadrata la tipologia di ospite, vi catapultate in rete digitando menù + pranzo della domenica + invito a cena + arrosto + maiale + pesce + non so cosa cucinare?

— Scaricate foto di pietanze o menù in pdf dei vostri chef preferiti e accettate suggerimenti da qualcuno dei cinquantamila foodblogger che infestano la rete, noi compresi?

— Ne avete uno che consultate più spesso di altri?

— O magari, amanti del cartaceo, smontate la libreria scaraventando sul divano tutti i libri e riviste di cucina per poi sfogliarle giorno e notte e selezionare le ricette?


E ancora:

— Compilate lunghe liste di possibilità con tanto di schematizzazioni, storyboard, disegni e fumetti per visualizzare meglio il vostro menù?

— In genere elaborate o sperimentate piatti nuovi da provare per la prima volta facendo fare da cavia ai malcapitati ospiti?

— Al contrario sperimentate prima, provando e riprovando, durante tutta la settimana?

— O, versione per fifoni, proponete le ricette che conoscete meglio correndo il rischio di rifare lo stesso piatto allo stesso invitato?

— Per caso tenete nota delle pietanze offerte a singolo ospite? Tipo: Mario Rossi = Lasagne di nonna Esmeralda? No, perché conosco chi lo fa.

— Litigate con il vostro compagno/a per chi-deve-fare-cosa e soprattutto per chi-deve-fare-quando per non intasare i fornelli?

Insomma, Cippielle, alla fine del giorno, come mettete insieme un menù per un pranzo/cena in casa vostra?

[Crediti | Immagine: Stockphoto]