Quelli che… ogni 2×3 controllano se la crema è dolce abbastanza. Quelli che… non si dice, ma mangiare la bistecca con le mani è un’altra storia. Quelli che… si ripromettono di affondare il cucchiano nella Nutella una volta sola (condividere la saliva non sta bene) ma non sono mai di parola.

Quelli che… nel percorso verso la pattumiera inclinano il vasetto e raccolgono con un cucchiaino le ultime vestigia di salsa, anche se diciamolo, il dito è più pratico.

Quelli che… leccano furtivamente la spatola mentre raccolgono la panna. Quelli che… it’s liposuzione di maionese time, e si attaccano al tubetto, tanto qui ci sono solo io.

E voi, cosa fate col cibo quando nessuno vi vede? [Immagine: Italyville]

commenti (39)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Io, lo confesso, mi attacco al tubetto del latte condensato. Zucchero allo stato puro.
    E poi tutte le volte che cucino col cioccolato devo comprarne almeno il doppio del necessario, perchè io e mia sorella lo mangiamo strada facendo, ma questa non è poi una trasgressione così grave 🙂

    1. 1. a tavola i salumi li mangio rigorosamente con le mani. Sempre. C’è qualcosa di ancestrale in questo gesto, non so, ma non riesco a farne a meno (sempre col pane, ovvio).
      2. la Nutella la mangio sempre nel centro, mai ai lati se non quando è quasi in fondo. Questo lo so perchè: da bimbo lo facevo per non farmi scoprire (subito) da mamma, ma tanto lo sapeva comunque.
      3. la pasta cruda, ne vado matto! Ravioli, pasta brisée, pasta frolla. Non riesco, è più forte di me, devo mangiarla cruda (idem le mie figlie).

  2. Quando i miei genitori partono per dei viaggi, io vado nella cucina dell’azienda di mio padre, rubo un blocchetto di foie gras e me lo mangio a cucchiaiate sdraiata sul divano.

    1. Avatar Bacco ha detto:

      Cinzia, mi offro come pubblicitario per l’azienda di tuo padre 😉

    2. Avatar hulk ha detto:

      Ah Cinzia,se nella mensa aziendale ci tenete il fois gras, è maglio che non mi dici cosa tenete nel frigo di casa!

      Forse è un premio produttività per i dipendenti meritevoli?

      Strano paese l’Italia.

    3. Non è la mensa aziendale, ma la cucina dove si preparano manicaretti da spedire nel mondo!

  3. 1. a tavola i salumi li mangio rigorosamente con le mani. Sempre. C’è qualcosa di ancestrale in questo gesto, non so, ma non riesco a farne a meno (sempre col pane, ovvio).
    2. la Nutella la mangio sempre nel centro, mai ai lati se non quando è quasi in fondo. Questo lo so perchè: da bimbo lo facevo per non farmi scoprire (subito) da mamma, ma tanto lo sapeva comunque.
    3. la pasta cruda, ne vado matto! Ravioli, pasta brisée, pasta frolla. Non riesco, è più forte di me, devo mangiarla cruda (idem le mie figlie).

    Scusate, ho postato in risposta a Jasmine, ma ovviamente ho sbagliato.

  4. Avatar jade ha detto:

    al ristorante (in tutti i ristoranti, eh, stelle e nonstelle) se resta sul piatto un avanzo di salsina o sugo o una briciola di qualcosa di buono, lo pulisco con il dito e lo mangio.
    quoto Gian Paolo per la pasta cruda, speciaclemnte gnocchetti di patate.
    quando preparo pane e pizza, mangio sempre la pasta cruda che rimane attaccata al fondo della ciotola. sospetto che faccia malissimo.

  5. Avatar Leonardo Ciomei ha detto:

    i) libidine pazzesca: aprire il cartoccio dell’affettato e mangiarne con le mani un paio di fette in modo da non far notare la mancanza.

    ii) bere “a canna” dalla bottiglia di acqua

    iii) quando ero piccolo 🙂 , tuffare un pezzo di pane nel ragù che cuoceva e mangiarlo stando attento a non sporcare (per non lasciare tracce, naturalmente)

  6. Avatar dink ha detto:

    Mangiare direttamente dalla padella su cui ho cucinato, possibilmente con il cucchiaio di legno, bere a gargarozzo e scarpetta finale, esattamente come Terence Hill in “Lo chiamavano Trinità”…

  7. Avatar Rik ha detto:

    Mah! io è meglio che non scriva troppo altrimenti mi sputtano ben bene.
    Comunque vi posso dire quelli più… leggeri:

    Lecco i piatti ed il loro sughetto…
    Mangio con le mani gli affettati e formaggi
    Livello col cucchiaio la Nutella e per qualche misterioso effetto, non è mai preciso, quindi non mi fermo e continuo..
    Quando faccio un dolce sto attento a non versare completamente il composto nella teglia, perchè dopo vuoi mettere com’è libidinoso leccare la scodella dell’impasto?
    basta via… 🙂

  8. Avatar nome in codice M ha detto:

    a)Raschiare dal bordo della terrina il mascarpone del tiramisù senza intaccare i biscotti;
    b)leccare le rimanenze di yogurt sul coperchio di alluminio senza tagliarsi la lingua;
    c)mangiare il cachi senza cucchiaino nè nulla: un forellino nel frutto e tirare su goduriosamente

    1. Avatar Chiara (un'altra) ha detto:

      Sei il mio alterego!!
      😀

      Io anche: mangiare la mollica del pane facendo il buco nella pagnotta!

  9. Avatar Lara ha detto:

    Io mangio la fetta di cocomero tenendola saldamente con le mani e immergendo la bocca nella parte centrale in modo che la fetta mi lavi la faccia da orecchio a orecchio.

    1. Avatar Fabio Cagnetti ha detto:

      …perché, esiste un altro modo per mangiarla? 😀

      “La vita è una fetta d’anguria, e l’unico modo per gustarla è ficcarci il grugno dentro lordandosi da un orecchio all’altro… poi sputi i semini, getti la buccia e l’anima vola in cielo” (op. cit.)

  10. Una porcata unica è lo spruzzarsi direttamente in bocca la panna dall’ugello della bomboletta. Una goduria unica.

    Una notte, verso le due, mi prese di sorpresa mia madre mentre lo stavo facendo, con porta del frigo socchiusa e luci spente… mi sono preso un colpo, il braccio ha avuto una reazione incontrollata e mi sono spalmato un bel po’ di panna in faccia, sembrava una comica di Charlot….

    1. Un classico oppure dall’altra stanza sentono il rumore dello spray e non puoi rispondere con la bocca ingolfata