di Massimo Bernardi 3 Agosto 2014
Stefano Bonilli

C’è qualcosa di osceno nello scrivere un necrologio, il tuo più degli altri, caro Stefano. Tante volte le persone si sbagliano e danno per morto uno che non lo è.

Spero ancora che stiano sbagliando tutti.

Stefano Bonilli: 1945 – 2014.

Gazzetta Gastronomica

Papero Giallo.

Gambero Rosso.