di Massimo Bernardi 28 Marzo 2009

Dopo averlo visto lunedì scorso a Porta a Porta, Filippo La Mantia aveva offerto un lavoro a Karol Racz, ingiustamente accusato di stupro nel parco della Caffarella. Ma il celebre cuoco non assumerà Ratz nel ristorante che sta aprendo all’interno del Majestic di Roma, ha dovuto fare retromarcia di fronte al licenziamento di 3 cameriere che non vogliono lavorare con un romeno accusato di stupro. Giusto o sbagliato?