di Prisca Sacchetti 12 Ottobre 2015
Ristoranti Gambero Rosso 2016

E’ in corso di presentazione la Guida Ristoranti d’Italia del Gambero Rosso edizione 2016 all’Hotel Sheraton di Roma. Siamo in grado di anticiparvi tutti i risultati categoria per categoria, dai ristoranti migliori in assoluto alla cucina con il punteggio più alto, dalle trattorie ai ristoranti con il rapporto qualità prezzo più conveniente. Rispetto all’edizione 2015 gli indirizzi suggeriti dalla guida sono 2268, 250 le novità. Le segnalazioni riguardano i migliori ristoranti (forchette), trattorie (gamberi), wine bar (bicchieri), etnici (mappamondi) e birrerie (boccali)

2016: Ristoranti migliori

Tra i 26 Tre Forchette si confermano al vertice l’Osteria Francescana di Modena (chef Massimo Bottura) e La Pergola del Rome Cavalieri di Roma (chef Heiz Beck).

2016: Tre forchette:

Due nuovi ingressi, Berton (chef Andrea Berton) e Seta del Mandarin Oriental Milano (chef Antonio Guida), sono entrambi nella Milano dell’Expo. Questo l’elenco completo delle Tre Forchette.

Gambero Rosso guida ristoranti 2016

1. Osteria Francescana Modena 95 – stazionario
1. La Pergola de l’Hotel Rome Cavalieri Roma 95 – stazionario
2. Don Alfonso 1890 Sant’Agata sui Due Golfi (NA) 94 -stazionario
2. La Torre del Saracino Vico Equense (NA) 94 +1
3. La Madia Licata (AG) 93 +1
3. Casa Vissani Baschi (TR) 93 +1
3. Le Calandre Rubano (PD) 93 +1
3. Villa Crespi Orta San Giulio 93 -1
4. Laite Sappada (BL) 92 – stazionario
4. Lorenzo Forte dei Marmi (LU) 92 – stazionario
4. Dal Pescatore Canneto sull’Oglio (MN) 92 -stazionario
4. Reale Castel di Sangro (AQ) 92 – stazionario
4. St. Hubertus dell’Hotel Rosa Alpina San Cassiano (BZ) 92 – stazionario
4. Uliassi Senigallia 92 +2
5. Devero Ristorante del Devero Hotel Cavenago di Brianza (MB) 91 – stazionario
5. La Madonnina del Pescatore Senigallia (AN) 91 – stazionario
6. La Trota Rivodutri (RI) 91 – stazionario
6. Ilario Vinciguerrra Restaurant Gallarate (VA) 91 – stazionario
6. Da Vittorio Brusaporto (BG) 91 – stazionario
7. Il Povero Diavolo Torriana (RN) 90 – stazionario
7. Piazza Duomo Alba (CN) 9o -1
7. Romano Viareggio (LU) 90 – stazionario
7. S’Apposentu a Casa Puddu Siddi (VS) 90 – stazionario
7. Enoteca La Torre a Villa Laetitia Roma 90 – stazionario
7. Seta del Mandarin Oriental Milano 90 – nuova entrata
7. Berton Milano 90 + 3 – nuova entrata

2016: Regione migliore

La Lombardia conferma il primato con sei Tre Forchette e altrettanti Tre Gamberi, espressione della migliore cucina tradizionale.

2016: Tre Gamberi

Tre nomi si aggiungono alle tante segnalazioni: La Brinca di Ne (GE), Osteria Bottega di Bologna e La Tana degli Orsi di Pratovecchio Stia (AR). Nella lista dei Tre Gamberi ci sono anche: Angiolina (Pisciotta), Antica Osteria del Mirasole (San Giovanni in Persiceto), Antichi Sapori (Andria), Armando al Pantheon (Roma), Ai Cacciatori (Cavasso Nuovo), Consorzio (Torino), Caffè La Crepa (Isola Dovarese), La Locanda delle Grazie (Curtatone), La Locandiera (Bernalda), La Madia (Brione), Osteria del Treno (Milano), Un Posto a Milano (Milano), Pretzhof (Val di Vizze), Sora Maria e Arcangelo (Olevano Romano), La Tana degli Orsi (Pratovecchio Stia), Tischi Toschi (Taormina), Vecchia Marina (Roseto degli Abruzzi), Osteria della Villetta dal 1900 (Palazzolo sull’Oglio).

2016: Tre bottiglie

Le Giare dell’Hotel Rondò è il nuovo Tre Bottiglie (riconoscimento riservato ai wine bar). Gli altri sono: La Baita – Faenza [RA], Casa Bleve – Roma, Le Case della Saracca – Monforte d’Alba [CN], Damini Macelleria & Affini – Arzignano [VI], Del Gatto – Anzio [RM], Al Donizetti – Bergamo, Lanzani – Brescia, Enoteca Marcucci – Pietrasanta [LU], Oste della Mal’ora – Terni, Roscioli – Roma.

2016: Tre Mappamondi

Tra le tavole etniche s’impongono il meneghino Wicky’s Wicuisine Seafood, accanto all’Iyo, sempre di Milano e al Dao Restaurant di Roma.

2016: Tre Boccali

Tempi della cultura brassicola sono le Casa Baladin di Piozzo (CN) e di Roma.

2016: Ristoratore dell’anno: 

Lorenzo Viani, di Lorenzo a Forte dei Marmi (LU).

2016: Novità dell’anno

L’Argine a Vencò, di Dolegna del Collio (GO).

2016: Bistrot dell’anno

Donatella Bistrot di Oviglio (AL), reinventato in versione informale e contemporanea.

2016: Premio pane in tavola

Per l’attenzione impiegata nella produzione del pane: Reale di Castel di Sangro (AQ).

2016: Chef pasticcere dell’anno

Sara Simionato, dell’Antica Osteria da Cera di Campagna Lupia (VE).

2016: Migliori voti di cucina

Gennaro Esposito, della Torre del Saracino di Vico Equense (NA), con un punteggio di 57 raggiunge Massimo Bottura dell’Osteria Francescana di Modena, Massimiliano Alajmo de Le Calandre di Rubano (PD) e Pino Cuttaia de La Madia di Licata (AG). Riconoscimento anche per Mauro Uliassi, del ristorante Uliassi di Senigallia (AN).

2016: Miglior rapporto qualità-prezzo

Sono 16 disseminati in tutta Italia con una doppia affermazione pugliese: La Bul di Bari e La Strega di Palagianello (TA). Ecco gli altri: La Clusaz – Gignod [AO], Da Fausto – Cavatore [AL], U Giancu – Rapallo [GE], D’O – Cornaredo [MI], La Torre – Spilimbergo [PN], Bollicine – Trieste, Quel Fantastico Giovedì – Ferrara, Il Merlo – Camaiore [LU], Osteria del Mare già Votapentole – Castiglione della Pescaia [GR], Le Delizie di Maria – Arpino [FR], Zunica 1880 – Civitella del Tronto [TE], Il Papavero – Eboli [SA], Il Foro dei Baroni – Puglianello [BN], Locanda dei Buoni e dei Cattivi – Cagliari