di Cristina Scateni 17 Dicembre 2013
Regali di Natale

Come potevamo non sottoporvi la lista dei regali di Natale per soddisfare i maniaci del cibo? E infatti eccola qui pronta per le vostre sagge aggiunte. Dal pretenzioso, al gastro-snob, il distratto, l’analogico, il food maniaco, c’è di tutto un po’ così che possiate catalogarli con facilità e arrivare da loro con il regalo perfetto.

Mentre la mia lettera al Babbo di quest’anno si apre con una sommessa preghiera: ti scongiuro, Santa, fa’ che mi risparmino lo spirito creativo dei regali “un po’ particolari” o “che penso possano proprio essere adatti a te”. Il mito dell’originalità ha sempre fatto fare brutte cose a persone perbene.


Regali di Natale per l'1%

Regali per l’1%, per tutti gli altri c’è la crisi.
Il mondo è in crisi, loro no. Vogliono tutto, per casa si accontentano dell’ultimo elettrodomestico di grido. Hanno per esempio sentito dire che le cotture sous vide sono di gran moda, hanno puntato alla Colonna Chef di Kitchen Aid, completa di forno a vapore, abbattitore di temperatura e macchina per il sottovuoto. Un oggetto che definiranno “divertente”, anche se costa 12,300 euro.

Altrimenti bene anche un tartufo grande come una palla da bowling da condividere con gli amici e perché no un buon vino francese prodotto in Borgogna, tipo un Richebourg Grand Cru, imbottigliato da Henri Jayer può andare bene (ho cercato su google vini più costosi del mondo, lo ammetto e ho trovato questo). Costa 24.473 euro.


Foodie geek

Regali per foodie geek.
Il geek si sa, è preciso, e non vede l’ora di servire dei perfetti cubetti di riso ai suoi ospiti. Voi siete attenti e gli regalerete il Cube Rice per sagomare il sushi (15 euro), oppure le pratiche matite di formaggio di The Deli Garage, etichetta tedesca specializzata in packaging inusuali.

Cubettare il riso

Sempre in tema: una tovaglietta mouse pad per mangiare e senza sosta smanettare (14,90 euro) o i guanti pixel pronti per sfornare.


classiconi

Regali per classiconi.
Il cesto di Natale nella sua versione più classica, ucciso il vimini diventa scatola gourmet fighissima. Calorie prelibate da consumare durante le feste o subito dopo. I migliori sono quelli che contengono il pezzo unico che per pudore anche il più fissato dei gastro maniaci non si comprerebbe da solo.

Il foie gras più gustoso, il jamon più pregiato, bollicine d’elitè, acciughe del mar Cantabrico come se piovessero, chirizo e formaggi, salmone, frutta secca e torrone. Punti simpatia per chi sa riconoscere la bontà suprema della conservazione sott’olio: porcini, carciofi, peperoni ripieni di tonno, pomodori secchi.


Regali di Natale per chi non cucina

Regali per chi non cucina.
Ammetto che per chi non ha idea di dove buttarsi possa risultare una grande idea, eppure il regalo in abbinata così come ve lo propone il venditore può andare bene solo per chi è alle prime armi.Le mini cocotte con il libro “Le migliori ricette in cocotte”, il set per il pane con scarna descrizione della preparazione base completo di farina e lievito secco. Ovviamente il set per preparare la bruschetta (34,90 euro).

Ma siccome già da un po’ cupcaketizziamo tutto, il regalo del 2013 è senza dubbio il kit da cupcake fashion (da 14 a 26 euro). Il twin set smorza indiscutibilmente la creatività.


Regali di Natale per chi cucina

Regali per chi cucina davvero.
Non si regala dicono, eppure per chi cucina davvero non c’è niente di meglio di un buon coltello. Il risparmio di risorse e tempo è indescrivibile.

Oppure se proprio non riuscite a superare i limiti, buttatevi su una pentola di ghisa (da 30 a 211 euro), una tajine sempre di ghisa, uno slow cooker per le cotture lente senza pericolo (da 50 a 131 euro), una macchina per il sottovuoto, un termometro a infrarossi (da 15 a 300 euro).


Regali di Natale per incontentabili

Regali per incontentabili.
Regalategli un buon robot da cucina e vi solleverà il mondo. L’unico problema è individuare quale desidera. Ci potranno essere molte sorprese, non è detto che desideri il più scontato. Per rendervi la vita complessa leggete per esempio i commenti di questo post, allora sì che non saprete cosa scegliere.

Se ne ha già una, vorrà ancora di più. Stupitelo con il Paco Jet, un sorprendente piano di cottura portatile (330 euro) o il roner, il sogno della sua vita. Arrivate con un abbattitore di temperatura sotto braccio e vi sposerà.


Regali di Natale per antipatici

Regali per chi vi sta antipatico.
La miglior vendetta è riempirgli i cassetti della cucina di oggetti la cui inutilità è indiscutibile. Ecco una lista che potrebbe diventare infinita: la forchetta che arriccia gli spaghetti (14,90 euro), le formine per le uova al tegamino a forma di pistola, le formine per ottenere i toast spirituali, pinza apri lumache, arriccia burro, forchettine per l’aperitivo.

mini pony

Vince il premio inutilità kitsch il miny pony spargitore di zuccherini (11,90 euro).


Vegetariani

Regali per vegetariani.
Dopo la yogurtiera, il Soyamilk Maker per fare il latte vegetale in casa, non potete farlo vivere in pace senza un germogliatore (218,48 euro). Il vegano e vegetariano che è in lui non potrà fare a meno di coltivarsi in casa i suoi germoglietti freschi e sottoporveli in ogni piatto di moda e in ogni insalata che porti degna questo nome.


Regali di Natale per hipster

Regali per hipster.
Se volete spendere poco, rallegratelo con il baffo segna birra o bicchiere di vino (6,50 euro). Se lo volete conquistare per sempre adulatelo con la Ferrari delle macchine da caffè, una Marzocco che esporrà fiero in cucina.

Se volete impressionarlo e perderlo per sempre ecco pronta la macchina da scrivere per ipad, potrà così segnarsi le ricette di hamburger e manicaretti street food che lo appassionano di più.


Regali di Natale per design victim

Regali per design-victim.
Non importa se sono funzionali, lui desidera solo oggetti firmati, di design appunto. Forse ha usato il famoso spremiagrumi firmato da Starck per Alessi come porta collane in camera da letto, ma appena ha capito a cosa servisse, ha desiderato solo Alessi.

Per lui va bene lo schiaccianoci Crack, o per farlo uscire dal tunnel Alessi, una macchina del caffè platino (679 euro), o una planetaria colorata che utilizzerà per abbellire la sua cucina.


Regali di Natale per chi autoproduce

Regali per gli amanti dell’autoproduzione.
C’erano e ci sono gli amanti del fai da te, oggi in cucina più che mai. Per prima cosa occorre dotarli di un manuale, Autoproduzione in cucina di Lisa Casali (20,40 euro), oppure un pezzettino d’orto in affitto, barattoli per confetture, abbonamenti a consegna di frutta e verdura a domicilio.

Quale vi mandiamo? Ditelo che desiderate il miny pony spargi zuccherini colorati!