La piadina gourmet è il nuovo hamburger gourmet, oltre a confermare l’evidente superiorità della cucina romagnola

“La chirurzeja ent la pida, mè an l’aveva mai vesta”, ossia: “la chirurgia applicata alla piadina non l’avevo mai vista”. Così parlò un signore anziano in fila dietro di me aspettando di assaggiare una delle cinque piadine speciali protagoniste de La Notte della Piadina ieri al Marè di Cesenatico. Notte di grandi saggi, come vedrete […]

piadina romagnola

“La chirurzeja ent la pida, mè an l’aveva mai vesta”, ossia: “la chirurgia applicata alla piadina non l’avevo mai vista”.

Così parlò un signore anziano in fila dietro di me aspettando di assaggiare una delle cinque piadine speciali protagoniste de La Notte della Piadina ieri al Marè di Cesenatico. Notte di grandi saggi, come vedrete alla fine del post.

[related_posts]

Piadine nere, piadine aperte a metà con millimetrica precisione e farcite, piadine arrotolate servite in abbinamento a birre artigianali: ah, se il signore in questione sapesse che basta aggiungere il suffisso “gourmet” al nome “piadina” per scatenare un putiferio di post, commenti, classifiche e guerre nel mondo piccolo e autoreferenziale dei blog di cucina…

La piadina gourmet è il nuovo hamburger gourmet, il nuovo panino gourmet, il nuovo sandwich gourmet, il nuovo cibo di strada gourmet e fa risuonare, anche negli ambienti della gastronomia, la superiorità della riviera romagnola in quanto a “far stare bene le persone”. Siete d’accordo con me? Benone.

piadina, gourmet

Settimana scorsa si diceva che “Rimini è la meta preferita dagli italiani a Ferragosto. E’ quanto emerge dai dati dell’Osservatoriotrivago, che riconferma la città romagnola in testa alla classifica come nel 2013”.

Da Rimini ai Lidi Ferraresi, la Romagna della riviera quest’anno non ha certo potuto offrire mare cristallino, spiagge selvagge o sole imperituro ma ha innescato – come sempre – una marea di intrattenimento collaterale pensato per coloro i quali in vacanza vogliono anche e soprattutto mangiare bene.

piadina, verdure, gourmet

Come vi dicevo, l’altra sera al Marè di Cesenatico c’è stata la Notte della Piadina. Sulla spiaggia, mentre l’orchestrina tributo a Secondo Casadei suonava la mazurka romagnola, abbiamo assaggiato cinque rivisitazioni della piadina romagnola. Come se non bastasse l’autarchia tradizionale che vuole la piadina completamente diversa in ogni spicchio di terra romagnola, a complicare le cose in modo incantevole ci hanno pensato cinque “piadinari” della zona:

Nud & Crud di Rimini ha proposto la “pidnir”, una piadina nera impastata all’olio con nero di seppia e farcita con mazzancolle, insalata e pomodoro.

Casa Zanni, la macelleria/ristorante di Villa Verrucchio, ci ha fatto assaggiare una piadina con bresaola marchigiana, melanzane arrostite e pecorino barricato.

Il Ristorante Cerina di Cesena ha optato per l’abbinata celestiale piadina, squacquerone di Romagna con fichi caramellati e mandorle tostate.

Lo Scoiattolo di Ravenna ha invece preparato una piada aperta e farcita con caciotta di mucca, olio di Brisighella, sale e pepe.

Omar Casali, chef del Marè, ha servito il “Cantabria Roll”, un rotolo di piadina impastata con alici del mar Cantabrico (che hanno sostituito il sale così come il burro usato al posto dello strutto, con un risultato davvero singolare e piacevolissimo) ripieno di erbette all’aglio.

piadina, gourmet, salame

Per tutta la serata non ho mai perso d’occhio il signore sbalordito e incredulo, l’umarell della piadina. L’ho osservato mangiare con compiacimento le versioni più ardite e compiacersi di quelle più golose. Gli sono grata per avermi regalato l’attacco di questo post e l’idea di una cucina percepita come chirurgia (inspiegabile, lontana, difficile), quella che cade nella trappola dell’avanguardismo senza preoccuparsi di rendersi accessibile. Sono certa che mi sarà utile in più di un’occasione.

Ma al Marè, intanto che la notte scendeva sulla spiaggia di Cesenatico e le birre Amarcord venivano servite con grande generosità, si faceva largo un’avanguardia poetica di tutt’altro tipo: camminando coi piedi sulla sabbia tra i tavoli folti di gente soddisfatta ho sentito qualcuno dire: “questa piadina mi ha fatto venire un’erezione al palato”.

La genialità romagnola è tutta qui. Buon proseguimento di vacanze.

piadina
Potrebbe interessarti anche