Federico Ferrero da Barilla

Federico Ferrero, vincitore di Masterchef 3 collabora da almeno due anni con Barilla.

Lo fa notare una lettrice di Dissapore nei commenti al post sulla vittoria del medico torinese.

Perché ora, dopo i dubbi sull’efficacia della diretta nasceranno quelli del conflitto di interesse.

Ma andiamo con ordine e partiamo dall’epilogo.

Cioè da un retweet dell’account Barilla. L’idea di cucina sana che ha fatto vincere Masterchef 3 a Federico Ferrero piace all’azienda.

Giustamente, lo sponsor della trasmissione vede ripagato il suo sforzo dall’impegno di investimento nella trasmissione cult della cucina che macina record di ascolto.

Barometro Blog sottolineava qualche giorno fa come l’account Twitter @Barilla si fosse lanciato in una campagna tweet importante.

Ne abbiamo contati una trentina, alcuni sponsorizzati con un banner contenente la foto dei giudici della sfida di cucina.

E ipotizzava che la sponsorizzazione servisse anche a recuperare lo scivolone di Guido Barilla alla Zanzara.

Peccato non aver potuto mettere il cappello anche sul vincitore, Federico Ferrero.

Ehm, forse non è proprio così. Federico Ferrero, infatti, ha indossato il cappello Barilla in progetti di alimentazione. Lo vedete in azione nella foto di apertura tratta da un album di foto dell’azienda del 30 novembre 2012.

Ferrero Masterchef Barilla

[Aggiornamento ore 15:28 Mentre pubblico apprendo dall’editor Olga Mascolo che, in conferenza stampa Almo, l’altro finalista di Masterchef, ha detto: “La vittoria di Federico è stata una farsa, ha avuto mezz’ora in più su tutti i piatti“]

È l’HCFM workshop 2012 organizzato da ferreroHCS con la collaborazione di Iderati, agenzia pubblicitaria di Arona.

HCFM cioè Healthcare Food Marketing, il mantra del vincitore Federico Ferrero che è titolare del progetto per mettere a punto “una particolare tecnica alla quale Idearti lavora da tempo, incontrando il consenso delle aziende del comparto alimentare interessate a cogliere l’opportunità di promuovere, nella maniera più moderna e corretta, gli aspetti salutistici dei propri prodotti”.

Ehi, Houston dimmi un po’: come funziona precisamente questa tecnica e c’entra qualcosa con la partecipazione a Masterchef 3?

commenti (34)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Avatar TaTaC ha detto:

    Lo sport preferito dagli italiani… “dietrologia”. Non funziona e non convince. A me piaceva Almo, ma la sua vittoria è plausibile come lo fu (….stupore….) quella dell’avvocato l’anno scorso (anche se non tifavo per lei).

  2. Avatar noname ha detto:

    Federico però è l’anti-pasta per eccellenza quindi l’ipotesi del conflitto di interessi con Barilla mi sembra un po’ ardito.

    1. Avatar Federica ha detto:

      Non credo sia l’anti-pasta. È l’anti-lipidi, cucina leggera e sana. Che in Italia, purtoppo, significa più cereali/carboidrati e meno grassi. Roba da dietologia del Basso Medioevo. Ma FF è un nutrizionista, pure magro e scattante, quindi avrà ragione lui….A proposito, sbaglio o dall’affaire Barilla e connessi emerge anche che il campioncino sia dotato di un discreto patrimonio…Di idee, naturalmente.
      Comunque a mio parere era il più bravo, originale, coraggioso, indefesso. Un altro passo. Anzi, se prossimamente decidesse di cambiare addetto stampa, o se quello che lo ha ‘accudito’ a Masterchef avesse per caso bisogno di ferie, io avrei un modesto curriculum da sottoporgli. Hai visto mai…

  3. Avatar Giulio ha detto:

    gomblotto?
    cioè ma ce fosse ‘na volta dico una che non esce quello/a che trova il gomblotto.

    Sembra arrivata la primavera, un tempo splendido.
    Non ci sarà dietro una multinazionale?

    1. Avatar Nomemaria angelica poli ha detto:

      si dice complotto

  4. Avatar Dany ha detto:

    Io odio questo paese, è pieno di rancorosi, invidiosi, persone costantemente impegnate ad osservare e giudicare le vite altrui spesso per fuggire dalle loro tristi esistenze.
    E’ giusto, non è giusto, è antipatico, è simpatico, ha lo sponsor…Dio mio è un programma televisivo, riversare tanto livore ed interesse sulla questione roche-novartis non sarebbe un tantino più giustificabile? Inoltre vorrei ricordare che in questo programma il vincitore lo decreta la giuria. No non interessa la vostra opinione, se fosse stato così avrebbero aperto un televoto o scelto il personaggio attira consensi (ala Salvatore), quindi fatevene una ragione e per una volta siate contenti che ad una persona accada una cosa bella, anche se non vi piace.

    1. Avatar Ugo76 ha detto:

      Parole sacrosante Danyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyy condivido tutto di quello che hai detto…..credo tu sia una rarita’ in questo Paese sempre piu’ demenziale. Ha vinto chi meritava, lo dice uno che lavora nell’ambiente da 14 anni….ogni volta che uno vince, subito a tirare fuori la cultura del sospetto, come se fosse il campionato di calcio….ormai questo Paese non ha piu niente, non ha piu una sua identita’, non ha un futuro, non ha quello che dovrebbe essere lo sport nazionale, non ha a sto punto neppure quello che dovrebbe un suo vanto nel mondo: la cucina italiana.

    2. Avatar Liot ha detto:

      Al contrario di Otello Piccoli, invece, la tua Dany mi sembra una risposta per nulla normale: troppo sopra la righe!
      Mi sta bene criticare il gomblotto che, come al solito, è venuto fuori perché fare dietrologia è uno sport divertente, ma da qui a dire “odio questo Paese”, sono tutti “rancorosi, invidiosi” eccetera eccetera ci passa un abisso.
      Come quelli che vedono una collaborazione con Barilla come la prova evidente che la vittoria di Masterchef è taroccata, e generalizzano, tu vedi un articoletto su internet che ne parla e parti in quarta contro l’atteggiamento di TUUUTTO il Paese, per poi perderti in una filippica dove si intrufolano pure Roche e Novartis. Alla faccia del non fare di tutt’erbe un fascio.

      Insomma, sminuiamo la questione della vittoria pilotata che è tutta congettura e – anche qualora venisse confermata – sarebbe un piccolo scandalo per cui qualcuno perderà la faccia, solleverà un polverone, e poi: dimenticatoio.
      Però fermiamoci lì.

  5. Avatar Davide ha detto:

    Ancora col complotto giudo pluto massonico. Delle scie chimiche e dei rettiliani si è saputo nulla?

  6. Avatar ex concorrente ha detto:

    Ragazzi,aldilà della dietrologia:
    Chiunque abbia frequentato appena un po’ l’ambiente televisivo sa che niente è lasciato al caso.
    Va avanti chi è personaggio,chi ha i contatti e chi ha scelto la regia.
    Chi ha vissuto quest’esperienza sa di che parlo.
    Illudersi che c’entri anche solo vagamente il talento non serve.

    1. Avatar DevotoOli ha detto:

      Visto che siamo in tanti a non avere avuto frequentazioni tv, raccontaci qualcosa. Non dico scandali, solo un po di dietro le quinte aka spetteguless.

    2. Avatar ex concorrente ha detto:

      Esattamente quello che avete visto nella diretta: Giudici per nulla spontanei,tutti muniti di auricolare e regia che legge le battute dietro.
      Al concorrente non viene detto esplicitamente,ma basta avere un minimo di sale in zucca per capire che poco importa se il tuo piatto è degno di un 3 stelle michelin o di una trattoria di bassa lega..quello non influisce sulla scelta del vincitore.
      Come hanno già scritto,la gara è un pretesto…mandano avanti chi attira pubblico,chi sconvolge,chi da spettacolo.
      La cucina c’entra davvero poco.

    3. Avatar Liot ha detto:

      E va bene! Rimane che non ci sono fatti a dimostrazione che la vittoria sia immeritata o scelta al di là dei meriti culinari.
      Non è legittimo ragionare in base a preconcetti e decretare dimostrato qualcosa anche quando mancano – lo ripeto: mancano – i fatti.
      Semplicemente, non si ragiona così. Potrà pure essere vero che lo hanno scelto non per i suoi piatti – impressione del tutto soggettiva – ma finché non c’è motivo per dirlo, dirlo è sparare sciocchezze.
      Il resto, le testimonianze di chi “sa come stanno davvero le cose”, il “mettere assieme i pezzi”, il resto sono tutte ciance.
      Tocca saper ragionare rigorosamente, anche solo per dire la propria.

    4. Ovvio, la tv fa il suo lavoro. Mica è un concorso pubblico per magistrati. Non è una gara ripresa dalle telecamere, è un programma tv. La gara è il pretesto.
      Ma visto che ormai per molti è difficile comprendere le differenze tra tv e vita reale…

    5. Avatar fede ha detto:

      ma infatti. Mi stupisco che ci si stupisca, è dai fagioli della Carrá e probabilmente da prima che si definisce in regia il vincitore. Ovviamente deve averci gli skill. Probabilmente esistono persone infinitamente migliori e meritevoli di x o y ma non sono presentabili, ” commerciali”, telegenici o semplicemente non sanno stare al gioco. In ogni caso abbiamo goduto di uno spettacolo e di uno bravo. Ma pensare che sia roba vera è come credere a Kung-fu Panda.

  7. Avatar Polpettavvelenata ha detto:

    La cucina di Federico”brodino” non mi entusiasma.Ma sostenere un complotto con doppio avvitamento della Barilla che fa vincere un anti pasta per promuovere la pasta(Intrigo internazionale)mi pare veramente surreale.Quale servizio segreto ha fatto afflosciare il dolce di Almo?

  8. Avatar lgf ha detto:

    Al di là della poca correttezza di un partecipante collaboratore dello sponsor, quella della mezzora in più per federico è una gran porcata.

    1. Avatar VSR ha detto:

      ah beh certo, l’ha detto Almo quindi è sicuramente vero…..

    2. Avatar lgf ha detto:

      È confermata da magnolia, che ha fatto una difesa peggiorativa dell’ accusa