di Giorgia Cannarella 27 Dicembre 2013
MASTERCHEF 3 Highlight

Episodio non proprio agile quello di ieri, specie per i poveri neuroni degli italiani oltremodo appesantiti dall’abuso di grassi animali e frutta candita. Prima si conclude la selezione dei quaranta concorrenti che, per il momento, conquistano il grembiule. Dopo, una subdola sfida all’ultimo spaghetto ne manda a casa cinque, altri cinque invece entrano subito nella MasterClass. Ma grazie al perverso senso di giustizia degli autori che chiaramente complotta contro il comune senso della comprensione, è un piatto di carne a decidere i venti migliori cuochi amatoriali d’Italia.


10. LA SPARIZIONE DI JOE BASTIANICH 


giudici masterchef italia

L’anatra in primavera con asparagi bianchi di Alexandru, 21anni, romeno, piace a Cracco e Barbieri ma non a Bastianich che sputa gli asparagi – colpevoli a suo dire di essere crudi. E quando Alexandru viene premiato con il grembiule, Joe dimostrando un ammirevole spirito olimpico, se ne va. Nel senso che esce proprio dallo studio.


9. I TWEET DI JOE BASTIANICH


joe bastianich twitter

twitter joe bastianich

Il meta livetwitting di Joe Bastianich, che dal suo profilo Twitter commenta spesso in modo surreale le vicende del programma, è tra le belle sorprese di questa stagione. Anche lì si dimostra implacabile, questa volta a fare le spese del suo proverbiale caratteraccio e un’innocente pizza da asporto. Oddio, innocente: mezzo cornicione è bruciato.


8. I GIUDICI E GERALDINE


Geraldine-Masterchef-3-620x350

Quando davanti ai giudici si presenta Geraldine, una cinquantaduenne con un vistoso passato da cinquantaduenne, i tre vorrebbero essere impassibili ma non ci riescono. Il meno politically correct, che chiaramente è Joe Bastianich, allude platealmente: “Penso tu abbia affrontato abbastanza sfide nella tua vita” […] “Un piatto fuori dai parametri normali … un po’ come nella cuoca” […], “Sono interessato a capire la tua trasformazione come cuoca e nella vita”. Per il piatto di Geraldine, Barbieri sfodera il primo #mappazzone della stagione, però la promuove dopo averle consigliato di “sgrezzarsi un attimo”. Essere donne non è uno sport per signorine.


6. LE PILLOLE DI FILOSOFIA DI CARLO CRACCO


Cracco

Ne distribuisce ad abundantiam per tutto l’episodio. Una diventa tormentone: “Se vuoi vivere felice devi saper cucinare”. In realtà è farina del sacco di Daniele, giovane concorrente nerdacchione che Cracco prende sotto la sua ala protettiva. Sarà il titolo del suo prossimo libro, o forse del primo di Daniele, la cosa non è chiarissima.


5. GLI ITALIANI E LA PASTA AL POMODORO


Masterchef pomodorino ciliegino

“La cosa che rende buoni gli spaghetti è il trito di cipolle. Più cipolla c’è meglio è”

“No, non c’è sugo nei miei spaghetti. Però l’ho usato per cuocerceli dentro”

“Il nome del mio piatto è Anemia Mediterranea”

“Nella salsa al pomodoro ho messo un foulard di burro”.


4. L’ENTUSIASMO DI RACHIDA


Rachida

Non ha perso l’energia ansiolitica che l’aveva resa una beniamina la scorsa puntata. Si definisce sempre contentissima o carica, saltella di qua e di là come sotto anfetamine. Mentre i giudici assaggiano il suo petto di carne, promette che non smetterà di cucinare anche se andrà a casa: non farà altro che cucinare, a costo di mangiare lei tutti i suoi piatti. Il suo atteggiamento non convince Bastianich, ma alla fine entra anche lei nella MasterClass.


3. L’UOMO DEL GIORNO


michele guida masterchef 3

Michele, cassintegrato foggiano, è già il cocco dei giudici.  Uno “abituato a combattere con le certezze”, e incidentalmente anche con l’italiano, specialmente quando si dimostra “sicuro e dritto” delle sue scelte. Alle selezioni ,i suoi cavatelli di grano arso con gamberi, cozze e rucola sono stati giudicati da Bastianich “il miglior piatto della giornata”. E anche alla prova degli spaghetti convince tutti.


2. LA GIOVANE PROTETTA


margherita masterchef

La simpatia di Bastianich per Margherita, la 18enne che come lui ha alle spalle un passato di obesità (ha perso 30 chili), si fa sempre più evidente. Si prevedono lacrimevoli condivisioni dei loro giorni da grassi.


1. MARCO, IL REGISTA DI ROMA


marco masterchef

Beh, per quanto mi riguarda, il fatto che potremo rifarci gli occhi con lui rappresenta di per sé un evento memorabile.