di Giorgia Cannarella 17 Gennaio 2014
Joe Bastianich e Rachida

Sono personaggi narcisisti, egomaniaci, avidi di visibilità multimediale. Ma hey, sono i nostri personaggi. Motivo per cui non ci facciamo bastare il live twitting di Masterchef, il controdiario del talent culinario sull’insostituibile Twitter, seguiamo pure il pre-live twitting. Protagonista dei cinguetti di ieri sera è stato il più-che-annunciato ospite americano: direttamente da Chicago il telechef Graham Elliot, giudice di Masterchef USA al centro di un improponibile dimagrimento. Anche lui sembra molto contento di partecipare.

 

Pure troppo.

Prima che si materializzi, però, c’è la Mystery Box. Stasera: carrè d’agnello, fregola sarda, peperone rosso, pane grattugiato, yogurt magro, carciofi, melanzana, menta, olive taggiasche.

Graham Elliot

A vincere la prova è la fregola sarda con medaglioni di agnello e menta di Emma. Che ha il vantaggio di andare nella dispensa con i giudici e scoprire il tema dell’Invention Test: i tre piatti che Graham Elliot (FINALMENTE E’ ARRIVATO!) ha preparato per Barack Obama in occasione del suo 49esimo compleanno. Sashimi di ricciola, bisque di mais e corn dog di astice. Hem, i twitteri non sono convinti.

 

 

 

Emma sceglie la bisque con marmellata di peperoni rossi e mascarpone al basilico. I giudici con Graham Elliot al seguito gironzolano tra i concorrenti: l’ex obeso dispensa ottimi consigli e sembra molto simpatico. Al momento di assaggiare, tuttavia, non risparmia stroncature.

Per la gioia di Twitter si arriva allo scontro Rachida-Bastianich. Lui critica l’impiattamento e la poca attenzione per ciò che le dicono i giudici. L’ansiogena concorrente marocchina molla il grembiule, fa per uscire dalla porta ma viene fermata da Cracco. E’ così tanto una caricatura ormai che quasi non fa più ridere. Ho detto quasi.

Comunque, a essere eliminato è Giorgio. Vincono la prova a pari merito Giorgio e Salvatore, capitani della prova in esterna che si svolgerà in Piazza della Armi, Caserma Santa Barbara di Milano. Durante una partita di polo.

 

Le due squadre dovranno cucinare per i 150 invitati alla gara di polo un “aperitivo rinforzato”: zucchine alla scapece, frullato di melone con prosciutto, crema di ceci con gamberi, insalata di mare e simili amenità molto anni Ottanta.

I due vincitori scelgono le rispettive squadre, ma poi devono scambiarsele (a quali livelli di malvagità arrivano gli autori!). Mentre cucinano sotto il sole urticante, Bastianich ciarla amabilmente di cappellini e tornei di polo in Engadina. Rachida ha uno scambio di battute – o meglio, di mimica facciale – con Barbieri, mirabilmente sintetizzato qui:

 

La squadra di Alberto è la peggiore. Al Pressure Test finiscono due coppie: lui e Laura, Michele e Almo. Prima prova: preparare gnocchi verdi e bianchi su fonduta di formaggi. Seconda prova: melanzane di parmigiana.

Esce Laura, rimane lui. Rimpiangeremo le sue faccette a ogni complimento di Bastianich. E le tracannate di vino. Intanto, la ricordiamo così:

 

Ma Alberto riesce a farsi benvolere da tutta la rete. Se già ne eravamo certi prima, ne siamo sicuri adesso:

[Crediti | Immagini: Tommaso Vitulo, @NiCo_il_NiCo, iAndrea13, @imMartina