Nutella: classifica delle 15 migliori alternative senza olio di palma

Olio di palma.

Conosciamo l’accusa.

E’ il demonio dei grassi saturi –dicono– e anche il maggiore responsabile dei danni ambientali in Malesia e Indonesia, che rischiano di cancellare dal mondo gli oranghi. Se poi lasciamo parlare i social, allora impazza la follia cieca della demonizzazione: l’olio di palma fa venire il cancro, la Nutella ci ucciderà tutti, morire a causa delle merendine mangiate da piccoli.

Conosciamo anche la difesa.

L’olio di palma non fa più male di altri prodotti che contengono quantità superiori di grassi saturi, il suo utilizzo evita il vecchio e assai nocivo processo di idrogenazione dei grassi, Ferrero è impegnata in materia di tracciabilità e sviluppo durevole, infine la cremosità della Nutella si deve proprio a lui, il demonizzato olio di palma.

E’ a questo punto che si inserisce la nostra lista della spesa: abbiamo capito che l’olio di palma non fa più male di altri, e neanche meno.

Non fa venire il cancro, non fa aumentare il colesterolo cattivo.

Solo che la storia dei danni ambientali non ci va giù.

E vorremmo che l’industria alimentare capisse che non ci va giù: quindi scatta non tanto il boicottaggio attivo, ma quello passivo del non-acquisto.

nutella

NUTELLA

Ingredienti: zucchero, olio vegetale, nocciole (13%), cacao magro (7,4%), latte scremato in polvere (6,6%), siero di latte in polvere, emulsionanti: lecitine (soia), vanillina.

Prezzo: € 7,38/al kg quindi € 2,95

Palla al centro: Ferrero non avrà i nostri 7/8 euro settimanali però nasce il problema dell’alternativa. Ammesso e non concesso che le motivazioni salutiste o etico-ambientali ci convincano, dobbiamo prepararci ad aprire il portafoglio. Nella nostra nuova crema spalmabile non deve esserci l’olio di palma, okay. Magari più burro di cacao, che nel cioccolato significa qualità. Più nocciole, anche. Se poi vogliamo la “varietà tonda e gentile delle Langhe” siamo consapevoli che l’esborso aumenterà.

Comunque, informati si sceglie meglio. Ecco allora 15 alternative che abbiamo messo in classifica in base al nostro gusto, con ingredienti e ovviamente prezzi inclusi.

Fate la vostra scelta.

Crema Novi

# 15.  CREMA NOVI

Ingredienti: nocciole (45%), zucchero, cacao magro (9%), latte scremato in polvere (5%), burro di cacao, emulsionante: lecitina di soia, aromi.

Prezzo: € 16,20/al kg quindi € 3,24.

Crema di cioccolato e nocciole Venchi

# 14. CREMA DI CIOCCOLATO E NOCCIOLE VENCHI

Ingredienti: zucchero, Nocciole Piemonte IGP in pasta (17%), olio d’oliva (17%), cacao magro in polvere (12,8%), latte magro in polvere, emulsionante: lecitina di soia, aroma naturale di vaniglia.

Prezzo: € 22,86/al kg quindi € 8,00

Crema Nocciola Lindt

# 13. CREMA NOCCIOLA LINDT

Ingredienti: Nocciola Piemonte IGP (45%), zucchero, cacao magro in polvere, latte scremato in polvere, burro di cacao. Emulsionante: lecitina di soia, estratto naturale di vaniglia Bourbon.

Prezzo: € 26,79/al kg quindi € 7,50

Crema Gianduia Caffarel

# 12. CREMA GIANDUIA CAFFAREL

Ingredienti: Nocciole Piemonte IGP 40%, zucchero, cacao magro in polvere, latte scremato in polvere, burro concentrato, mandorle, emulsionante: lecitine (di soia).

Prezzo: € 21,82/al kg quindi € 7,20

Nocciolata Rigoni

# 11. NOCCIOLATA RIGONI

Ingredienti: zucchero di canna, pasta di nocciole 16%, olio di girasole, latte scremato in polvere, cacao 6,5%, burro di cacao, lecitina di girasole, estratto di vaniglia.

Prezzo: € 10,54/al kg quindi € 3,69

giacometta giraudi

# 10. GIACOMETTA GIRAUDI

Ingredienti: zucchero, nocciole IGP 32%, olio di arachidi, cacao magro in polvere, mandorle, latte intero in polvere. Emulsionante: lecitina di soia. Aromi naturali: vanillina.

Prezzo: € 36,63/al kg. quindi € 11,00

crema spalmabile nocciola rizzati

# 9. CREMA PURA RIZZATI

Ingredienti: nocciola, zucchero, cacao, latte in polvere, leticina di soia OGM free, vaniglia al naturale.

Prezzo: 44,50 euro/kg quindi 8,90

crema spalmabile nocciola riccosa slitti

# 8. RICCOSA SLITTI

Ingredienti: Nocciole Piemonte 46%, latte intero in polvere, burro di cacao, massa di cacao, vaniglia naturale (cacao minimo 14%), emulsionante: lecitina di soia.

Prezzo: 42,5 euro/kg quindi 8,50 euro

crema spalmabile guido gobino

# 7 GUIDO GOBINO

Ingredienti: zucchero, nocciola Piemonte IGP (35%), cacao magro in polvere, latte magro in polvere, burro vaccino concentrato, estratto naturale di vaniglia Bourbon. Emulsionante: lecitina di soia (senza OGM).

Prezzo: € 58/al kg. quindi € 14,50

gianera slitti, crema spalmabile

# 6. GIANERA SLITTI

Ingredienti: nocciole “varietà tonda e gentile delle Langhe”, zucchero, massa di cacao, cacao magro in polvere, burro di cacao. Vaniglia naturale. (nocciole 52% – cacao 20% minimo).

Prezzo: € 54,50/al kg. quindi € 10,90.

crema spalmabile nocciola colzani

# 5. CREMA DI CACAO E NOCCIOLE DEL PIEMONTE IGP COLZANI

Ingredienti: zucchero, nocciole del Piemonte IGP, olio di girasole, cacao, latte in polvere, lecitina di soia e vaniglia.

Prezzo: 27,8 euro/kg quindi 7,80

crema spalmabile amedei

# 4. CREMA TOSCANA AL CACAO AMEDEI

Ingredienti: nocciole varietà “Tonda Gentile” (minimo 50%), zucchero di canna, pasta di cacao, vaniglia. Può contenere tracce di mandorle, pistacchi, noci, latte.

Prezzo: € 62,5/al kg. quindi € 12,50

crema spalmabile Domori

# 3. CREMA GIANDUIA DOMORI

Ingredienti: pasta di “Nocciola Piemonte IGP” (56,4%), zucchero di canna, massa di cacao, cacao in polvere, estratto di vaniglia naturale.

Prezzo: € 67,50/al kg. quindi € 13,50

crema spalmabile nocciola montersino

# 2. CACAO E NOCCIOLE AL CUCCHIAIO LUCA MONTERSINO

Ingredienti: nocciola tonda gentile trilobata (46%), zucchero di canna, latte magro in polvere, (6,5%), cacao (5%), emulsionante: lecitina di soia, vaniglia in bacche. Un leggero velo di olio in superficie è da ritenersi un pregio in quanto si tratta di olio di nocciole.

Prezzo: 24,9 euro/kg quindi 4,98

crema spalmabile nocciola castagna +55

# 1. + 55 GUIDO CASTAGNA

Ingredienti: nocciola Piemonte IGP 68%, zucchero, cacao, burro di cacao.

Prezzo: 49,7 euro/kg quindi 9,95 euro

[Crediti | Link: Dissapore, immagini: Carmelita Cianci, Andrea Soban]

Avatar Prisca Sacchetti

30 Giugno 2015

commenti (59)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Avatar colon Irritato ha detto:

    Visto che la maggioranza dei prodotti (eccellenti) citati non solo non si trovano facilmente nella GDO ma hanno anche dei prezzi nettamente superiori credo che il popolo di Nutella difficilmente si staccherà dalla sua droga. Sarebbe interessante capire nei prossimi mesi se effettivamente tutta questa faccenda dell’olio di palma abbia fatto o meno dei danni ai numeri del prodotto. Personalmente piuttosto che demonizzare questo o quel prodotto preferirei che si facesse una corretta educazione alimentare nelle scuole dove vivesse il principio di buon senso che poco di tutto non fa male. Compresi Nutella e MCD.

    1. Avatar MAurizio ha detto:

      Sicuramente il “poco” visti i prezzi dei prodotti elencati che sono anche del 700% superiori rispetto alla Nutella 🙂

  2. Avatar Bobicisoup ha detto:

    forse ho letto male ma… cit. “Ferrero non avrá i nostri 7/8 Euro settimanali”…ecco, sul serio ti mangi un chilo di Nutella (o di qualunque altra crema spalmabile) a settimana? in questo caso, l’olio di palma é l’ultima delle cose di cui devi preoccuparti, danni ambientali a parte.

  3. Avatar Msimone ha detto:

    Sull’ olio di palma sono state dette tante cose sbagliate senza considerare l’ aspetto più importante. L’ olio di palma non ha un sositituto altrettanto ecosostenibile. Nessuno dice che l’ olio di palma o meglio il grasso di palma è il più consumato al mondo e che toglierlo di mezzo significa dover coltivare superfici molto più estese per ottenere lo stesso risultato. Questo perchè la resa per ettaro dell’ olio di palma non ha eguali. Per alcune applicazioni è l’ unico sostituto del burro, se correttamente raffinato è meno nocivo e organoletticamente neutro rispetto ad altri grassi.
    Detto questo personalmente sono sorpreso della differenza tra la qualità percepita da alcuni della Rigoni e la bassa qualità degli ingredienti utilizzati. In sostanza è una nutella con l’ olio di girasole al posto dell’ olio raffinato di palma;di cacao e nocciole pochine uguale.
    Per dire che con il non uso dell’ olio di Palma molti fanno marketing ma poi usano alternative non molto migliori.

  4. Avatar Hamburgese ha detto:

    Se l’obiettivo è boicottare l’olio di palma, allora bisogna “fare la guerra” a tutti i prodotti che lo contengono, non solo la Nutella.

  5. Avatar Beatrice ha detto:

    Nella fascia GDO il mio palato suggerisce la crema spalmabile Pernigotti, al gianduia oppure al gianduia nero (versione che personalmente preferisco). Entrambe vendute a 12,85 al kg, con 33% di nocciole e burro di latte anidro. Unico neo: difficili da trovare.

    1. Avatar Michela ha detto:

      Appena provata, trovata in offerta alla Pam a Bologna: deliziosa! Tra le opzioni che ho provato (a dir la verità non molte, ossia Novi e Rigoni, oltre alla Nutella) è indubbiamente quella con maggior cremosità.

  6. Avatar Mcop ha detto:

    Fermo restando il diritto dei consumatori di scegliere quel che vogliono in base a criteri soggettivi e dunque insindacabili, continuare a smaronarci i …. parlando di olio di palma e di impatto ambientale, quando diverse organizzazioni ambientaliste indipendenti e internazionali hanno certificato che quello usato da Ferrero arriva da piantagioni sostenibili e quindi non responsabili di danni ambientali, è un esempio di giornalismo becero. Cari signori di Dissapore, se invece che in Italia voi foste in un paese serio vi sareste beccati una tale quantità di denunce per diffamazione a mezzo stampa, di inibizioni dalle assocziazione dei giornalisti, che l’olio di palma sarebbe l’ultimo dei vostri problemi.

    1. Avatar Graziano ha detto:

      Per paese serio intendi dove non c’è libertà di parola?
      Inoltre, cosa vuol dire sostenibile secondo te, se posso chiedere?

    2. Avatar Dissidente ha detto:

      A me più che altro interessa provare un’alternativa con una più alta percentuale di nocciole, che sono uno dei miei cibi preferiti. Il resto lo lascio ad animalisti anti-umanisti e giornalisti in cerca del clic facile.

    3. Avatar Giacomo ha detto:

      esatto, il primo aspetto da considerare dovrebbe essere la quantità di zucchero rispetto alle nocciole

    4. Avatar Mcop ha detto:

      No, per paese serio intendo quello in cui i mezzi di informazioni registrati nei vari tribunali devono rispondere di fronte alla legge della diffusione di informazioni false. Sostenibile significa che per ogni albero abbattuto se ne pianta uno nuovo.

    5. Avatar Graziano ha detto:

      Si, ma un albero si abbatte in pochi minuti, ma per crescere ci mette anni.
      Non è così semplice il concetto.
      Se poi si eliminano piante “non produttive” ma utili agli animali, per piantarne poi di solo utili all’uomo, anche in quel caso il concetto di sostenibile è dubbio.

    6. Avatar Mcop ha detto:

      Sulla base di queste posizioni possiamo dire che allora bisognerebbe tornare all’età della pietra. Perché sempre e in ogni caso l’attività dell’uomo incide in un modo o in un altro sulla natura e sul regno animale. A me queste, se pur rispettabili, sembrano le posizioni proprie di un fondamentalista ecologico. Se neanche piantare un albero per uno abbattuto va bene allora eliminiamo l’umanità dalla terra, che facciamo prima.

    7. Avatar Alex ha detto:

      Ma lei ha idea di cos’é un ecosistema e di cos’é una foresta primaria? Certe foreste nelle zone tropicali sono una stratificazione complessa di specie vegetali che ospitano la massima biodiversità possibile. Se la sostituisco con nuovi alberi avrò semplicemente un insieme di alberi piantati dall’uomo, ma la foresta primaria con tutte le sue specie vegetali e animali sarà stata distrutta.
      E’ come se buttassimo giù il Colosseo o il Duomo di Milano per sostituirli con una caserma.
      E lei parla di disinformazione e di diffamazione a mezzo stampa?
      Prima torni a scuola a studiare per favore! Poi quando avrà qualche nozione fondamentale di scienze torni a discutere se vuole!

    8. Avatar Paolo ha detto:

      “Sostenibile significa che per ogni albero abbattuto se ne pianta uno nuovo.”
      No, non è così.
      Nemmeno nei meccanismi di implementazione del protocollo di Kyoto, e in nessun accordo successivo, è prevista questa definizione di sostenibilità.

    9. Avatar Mcop ha detto:

      Amico mio, a fare gli ecofondamentalisti non si arriva da nessuna parte.

    10. Avatar Paolo ha detto:

      Alex ti ha fornito una risposta più articolata e ineccepibile.
      non cercare di svicolare su ecoofondamentalismo e altre parole che non conosci.
      Hai dato una definizione precisa di sostenibilità. Sbagliata, me ne dispiace per te.
      Ma insistere non servirà a renderla corretta. In alcun modo.

    11. Avatar NomeGloria ha detto:

      Informati meglio tu!! È risibile dire che ci siano coltivazioni di palme da olio senza impatto ambientale,! Ma hai visto film, foto, o ti sei limitato agli articoli sponsorizzati e pagati dalle multinazionali???

  7. Avatar Dissidente ha detto:

    Perdonatemi se sbaglio, ma mi sembra che la miglior alternativa immediata e reperibile sia la crema Novi. Se la trovassi, penso che mi innamorerei della +55. Dove la vendono a Milano?

    1. Avatar Graziano ha detto:

      Pensa che non molto tempo fa ho trovato Caffarel e Venchi a Budapest 🙂 e il prezzo della Caffarel era lo stesso identico riportato qui.

    2. Avatar Dissidente ha detto:

      Io vado spesso negli USA e trovo di tutto a prezzi migliori dei nostri. Potere dell’IVA. Ma la +55 non l’ho proprio mai neanche vista.

    3. Avatar Msimone ha detto:

      Castagna fornisce eataly forse la trovi li o da eat

    4. Avatar Cate ha detto:

      Dissidente io la compro da Eats, dentro la Coin di V Giornate

    5. Avatar Giacomo ha detto:

      io faccio la spesa alla coop di via arona e lì la trovo, come anche la rigoni e ovviamente la nutella
      le altre non le ho mai viste

  8. Avatar tom ha detto:

    io ho comprato la venchi recentemente e l’ho svuotata nel water. secondo me fa schifo.

  9. Avatar colon Irritato ha detto:

    Non parliamo di sostenibilità ambientale allora ma del fatto che l’olio di palma da soli grassi saturi particolarmente dannosi per la salute.

    1. Avatar Mcop ha detto:

      Sostanze dannose per la salute ce ne sono ovunque. Abito a un chilometro di sistanza da un inceneritore. Secondo te l’aria che respiro è salubre? Secondo me no. Ma non vedo crociate come queste contro Ferrero sugli inceneritori. Quando vedrò crociate contro gli inceneritori mi farà piacere partecipare a crociate contro Ferrero, e poi contro le migliaia di aziende che producono alimenti o altro utilizzando sostanze che, se usate oltre certi livelli, producono danni. Penso però che se uno è libero, allora deve essere libero anche di autodistruggersi. Purché sia una scelta consapevole.