di Sara Porro 27 Dicembre 2013

Buon 27 dicembre a tutti! (Non fate finta di non capire cosa ci sia da festeggiare). Siete satolli? Bravi. Il mio Natale si è svolto secondo tradizione, dove per “tradizione” intendo cibo cinese e alcol in eccesso. Detto questo, apriamo l’open thread dei regali di Natale a tema gastronomico, io ne ho fatti e ricevuti svariati. Fatelo anche voi nei commenti: se vi sono piaciuti, bene. Se invece volete lamentarvi forte, ovviamente meglio.

Quest’anno sono stata per alcune settimane ospite a casa di un ramo della mia famiglia. È stato un periodo difficile (e, di nuovo, grazie a chi di voi mi è stato vicino). Sono stata molto in pigiama, parlavo poco. A volte qualcuno entrava in cucina mentre io stavo in piedi di fronte al frigo aperto, avvolta in una coperta. “Cosa fai qui?” chiedevano. Io estraevo, a seconda, uova CAT. 2 da allevamento a terra, scamorza con l’aroma affumicato, surimi, frutta fuori stagione, e dicevo con gravità: “Davvero, non penso che dovresti più acquistare questa cosa”. Quindi, capirete perché mi abbiano fatto questo regalo di Natale:

regali natale

Tavernello, Patatine al pollo Amica Chips, fragole a dicembre, Panna Chef al Salmone, Bevanda Trinketto, Preparato solubile Lipton Ice Tea.

(Mi sono molto commossa)

Alla mia mamma, che utilizza l’aceto con tale liberalità da ritrovarsi le labbra bianche mentre mangia l’insalata, ho regalato questo:

Amici acidi

Un cofanetto contenente 4 tra i migliori aceti d’Italia, in pratiche boccette spray: Sirk della Subida, Acetaia San Giacomo, Thun, Pojer e Sandri. Poi, un caro amico mi ha mandato questo cioccolato, e io non mi sono ancora ripresa.

Cioccolato Chapon

Grazie al fatto che sono una Persona Sulla Internet, gli uffici stampa e le aziende mi spediscono, di tanto in tanto, degli omaggi. Variano in appeal da “fantastico” a “ma davvero?”, proprio come i regali nella vita normale. Illy, per esempio, mi ha mandato il set di tazzine Art Collection di quest’anno, decorate dall’artista cinese Liu Wei. AAA+

illy-art-collection-cup-liu-wei

Invece, l’ufficio stampa dell’integratore alimentare Multivitaminico – Multiminerale Multricentrum (ho bisogno di una cura ricostitutiva a base di integratori solo per lo sforzo fisico dello scrivere il nome per esteso) mi ha inviato una confezione di integratore alimentare Multivitaminico – Multiminerale Multricentrum. Non so come mai ci sia un cappello da cuoco sulla M di Multicentrum. Ho inoltre cercato nei materiali stampa ma non c’è in allegato il libro “In cucina con Multicentrum”.

multicentrum

Ora tocca a voi. Buon anno. Grazie a chi legge, a chi commenta, e a chi rende per me Dissapore un posto da chiamare casa.