Come fare della mensa aziendale un ristorante: Pampaloni a Firenze

Rispetto all’ambientazione, i piatti fanno un po’ ridere: un menu privo di attrattive, che non si fa ricordare. Sin qui il contro. Ma il posto! Andateci, portate il nonno a festeggiare il compleanno, la fidanzata per farle la dichiarazione, l’amico depresso per distrarlo.

Siamo a Firenze, dalle parti di Poggio Imperiale. Un estroso imprenditore dell’argento (l’attività, iniziata dal nonno, risale al 1902), ha allestito un ristorante nella mensa dello storico laboratorio di famiglia, sopra al magazzino prototipi e alle stanze-forziere. Di giorno vi mangiano gli operai, di sera, illuminati dalle fiammelle tremolanti di applique e candelabri a nove bracci, tra sottopiatti e posate d’argento, si cena in allegria, come protagonisti di un racconto onirico e straniante à la Buñuel.

Il luogo è tanto sontuoso quanto alla mano, sa di burla e al tempo stesso di splendida realtà. I due camerieri – uno in livrea ma con onorificenze della DDR, l’altro in tuta blu – sono magazzinieri della fabbrica.

Lo chef viene dal Four Seasons di Tokio.

Ci sono tre menu di quattro portate, uno scherzosamente detto “comunista” (con “controfiletto in salsa di Baron Saint Palais”), uno giapponese (con “salmone teriyaki”) e uno cattolico (con “linguine allo scoglio isterico”).

35 euro gli uomini, 30 le donne.

Pampaloni, FirenzePampaloni, FirenzePampaloni, Firenze

Il proprietario, Gianfranco Pampaloni, dice di aver avuto l’idea per far entrare in fabbrica persone che altrimenti non si accosterebbero mai all’argento (e una volta lì, in effetti, si baratterebbe l’auto con dei candelabri).

Se la stessa passione messa nell’allestimento e nella creazione di argenti contagiasse le ambizioni della cucina, be’, diventerebbe un locale superlativo. Forza Pampaloni.

Ristorante In Fabbrica, Argenteria Pampaloni,
via del Gelsomino 99, Firenze.
Tel.: 347 5145468,
pampaloni.com/infabbrica

[Crediti | Dalla rubrica “Cibo e Oltre” di Camilla Baresani su Sette, inserto del Corriere della Sera. Tutte le immagini sono di Scenario Mag]

Camilla Baresani

13 Luglio 2013

commenti (15)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Paolo ha detto:

    Il prezzo differenziato per uomo e donna è una cafoneria inaccettabile verso entrambi i sessi.

  2. Prima andateci.. è un non sense come luogo ed è normale ci siano provocazioni come quella del prezzo. Se poi siete sensibili attenti ai manifesti del “Partito Consumista”, alla lampada a forma di Falce e Martello ed altri elementi similari..diciamo che il proprietario ha qualche limite simile al toro, il rosso non lo ispira..:-)

    1. Nik ha detto:

      allora mi sa che se ci vado mi vesto da torero

  3. Man ha detto:

    Ciao Leonardo, grazie per il chiarimento, ma guarda, gia’ Woman fa ‘il discorso’ quando le danno i menu senza prezzo (cioe’ quasi sempre in certi tipi di locale), qui temo che sarebbe veramente la bandiera rossa per il toro…:)

  4. Allora vi divertirete molto! Una cosa che la Baresani non scrive è che il prezzo è comprensivo del vino prodotto dallo stesso Pampaloni(le etichette sono da leggere, una goduria!) e non è affatto un vino sfuso della casa , anzi…mentre l’acqua viene servita in brocche d’argento. Altra cosa che può lasciare indubbiamente attoniti è che almeno i primi tempi il cameriere con la divisa DDR aveva la mascherina..

  5. Rik ha detto:

    stato ieri sera con amici…
    il ristorante merita una visita ma i piatti alla fine non sono strepitosi.. non si lasciano ricordare più di tanto.
    Però se volete stupire i vs ospiti non rimarrete delusi..
    Prezzo fisso non c’è più, ora alla carta.. speso sui 40€ a testa con alcuni antipasti, primi, e secondi di pesce, dolci e vino bianco “Potabile”… 🙂

  6. Maria Luisa ha detto:

    Geniale e curioso questo ristorante: mi sono divertita ad esplorare tutte le curiosità di un posto veramente originale!
    Mensa aziendale di giorno, ristorante la sera, la tavola è apparecchiata con posate, piatti e bicchieri d’argento bellissimi,tutte creazioni della stessa argenteria. Piatti originali e molto buoni.

«