di Vincenzo Pagano 7 Ottobre 2013

Tema: 3 Forchette 2014 del Gambero Rosso presentate poco fa alla Città del Gusto di Roma. Scorrendo la lista di chi sale chi scende si avverte innanzitutto il doppio binario. In testa l’Osteria Francescana di Massimo Bottura e Vissani. Per molti sarà come mettere insieme il giorno e la notte. Heinz Beck ha perso un punto e non è più sul tetto.

Nella classifica spiccano i nuovi ingressi con il Devero dello chef Enrico Bartolini che guadagna 4 punti entrando in area tre forchette insieme all’Antica Osteria Da Cera, al S’Apposentu a Casa Puddu e al Trussardi alla Scala con Luigi Taglienti, in stand by nell’edizione precedente della guida, dopo l’avvicendamento degli chef con Andrea Berton.

Mauro UliassiSeppie sporche Mauro Uliassi

Probabilmente, farà più discutere la discesa a Due Forchette di Mauro Uliassi che perde due punti. Quando ho letto i due “bocciati” che perdono le Tre Forchette, Uliassi appunto e l’Oasis dei Fratelli Fischetti a Valle Saccarda, il pensiero è andato subito alle seppie sporche che sono diventate uno dei classici della tavola di Senigallia.

Evidentemente non sono bastate a Giancarlo Perrotta, che ha fatto visita personalmente al ristorante marchigiano e pone l’accento sulla confusione della composizione intorno alla mozzarella di bufala di Piandelmedico, il sapore troppo deciso delle triglie impanate e qualche pausa di troppo nel servizio curato da Catia Uliassi.

Ristorante Località 2014 2013 Variazione
Osteria Francescana Modena 95 95 =
Vissani Baschi (TR) 95 95 =
Don Alfonso 1890 Sant’Agata sui Due Golfi (NA) 94 94 =
La Pergola de l’Hotel Rome Cavalieri Roma 94 95 -1
Villa Crespi Orta San Giulio (NO) 94 94 =
Piazza Duomo Alba (CN) 93 93 =
La Torre del Saracino Vico Equense (NA) 93 93 =
Le Calandre Rubano (PD) 92 93 -1
Laite Sappada (BL) 92 92 =
Lorenzo Forte dei Marmi (LU) 92 91 +1
La Madia Licata (AG) 92 91 +1
Dal Pescatore Santini Canneto sull’Oglio (MN) 92 93 -1
Reale Castel di Sangro (AQ) 92 93 -1
St. Hubertus dell’Hotel Rosa Alpina San Cassiano (BZ) 92 92 =
Devero Ristorante del Devero Hotel Cavenago di Brianza (MB) 91 87 +4
La Madonnina del Pescatore Senigallia (AN) 91 91 =
Il Pellicano Porto Ercole (GR) 91 91 =
Ilario Vinciguerrra Restaurant Gallarate (VA) 91 91 =
Da Vittorio Brusaporto (BG) 91 90 +1
Antica Osteria da Cera Campagna Lupia (VE) 90 87 +3
Il Povero Diavolo Torriana (RN) 90 90 =
S’Apposentu a Casa Puddu Siddi (VS) 90 87 +3
Trussardi alla Scala Milano 90 /

chef emergente Alba Esteve

Al polo opposto, ecco Alba Esteve Ruiz di Marzapane che in soli sei mesi ha conquistato tre riconoscimenti: prima il premio per il rapporto prezzo/qualità sull’edizione di Roma all’inizio dell’estate, poi le due forchette conquistate con 4 punti a distanza di 3 mesi e il premio Cuoco Emergente che è stato assegnato direttamente da un entusiasta Giancarlo Perrotta.

A proposito, qualche sassolino se lo levano proprio i curatori. Il Salotto Culinario di Dino de Bellis, sulla Tuscolana a Roma, non appare nella guida nazionale. Le sue proteste contro la guida qualche spiacevole effetto collaterale lo hanno provocato.

Di seguito presentiamo i risultati regione per regione, cliccate sulla foto della regione che vi interessa per ingrandirla (gli altri risultati li trovate sull’altro sito del network).