di Camilla Micheletti 21 Marzo 2014
Risotto agli asparagi

Aspettiamo questo periodo dell’anno con ansia. Non è tanto la bella stagione che ci interessa, quanto la possibilità di mettere cavoli e verze da parte per indulgere nelle primizie: fresche, croccanti, verdi. Una rondine non farà primavera, ma un asparago, specie se veneto, specie se di Badoere IGP, di Cimadolmo IGP e ovviamente bianco di Bassano DOP, la fanno sì, eccome.

I veneti sanno cosa succede da loro quando arriva la primavera, una mattanza indicibile di
eventi, feste, show-cooking e degustazioni del più famoso piatto di primavera: il risotto agli asparagi.

Ma come si fa a sapere quali sono i ristoranti dov’è obbligatorio andare una volta in Veneto, se si vuole provare un indimenticabile risotto agli asparagi? Beh, per questo c’è Dissapore. Ecco i 5 migliori indirizzi nel Vicentino, nella Marca e nel Veronese.

ristorante trevisani fuori

1. Ristorante Trevisani, vicolo Jacopo da Ponte 37, Bassano del Grappa (Vi).

Lode al risotto di Trevisani. Le origini del locale risalgono addirittura al 1620, ma allora si chiamava Le Due Spade. Dal 1981 appartiene alla famiglia Trevisani innamorata della cucina locale che ha in carta un risotto da favola con il bianco DOC.

Prezzi: per mangiare al Trevisani servono 40-45 euro a persona. Tel. 0424 522201.

Osteria alla Pasina

2. Osteria alla Pasina, via Marie, 3, Dosson di Casier (Tv).

Il radicchio, vanto della gastronomia trevigiana, a primavera viene faticosamente scalzato dall’asparago bianco e verde, che ha tanto di tutela del Consorzio. La Pasina, indirizzo di culto che aderisce alla manifestazione “A tavola con l’asparago di Badoere Igp”, è il posto più caratteristico per gustarsi una meraviglia di risotto agli asparagi. Anche nella squisita versione con le capesante.

Prezzi: Con 20/25 euro a apersona passa la paura. Tel. 0422 382112.

Trattoria alla Laguna

3. Trattoria Alla Laguna, via Cà Nova, Mira (Ve).

In un vecchio casone di laguna dove impazza il “Risotto al Go”, un piccolo pesce dall’aspetto mostruoso che naviga nelle acque della laguna e si chiama ghiozzo, anche se tutti qui lo chiamano go. Ma quando le verdure danno il meglio del loro sapore è impossibile ignorare il risotto agli asparagi. Da assaggiare all’aperto, nelle belle giornate primaverili, quando sulla laguna arriva la brezza del mare.

Prezzi: dal martedì al venerdì per soli 15 euro a pranzo. Tel.0415675649.

Le Calandrine

4. Parco Ristorante le Calandrine, via Cavalieri di Vittorio Veneto, 22, Cimadolmo (Tv).

Alle Calandrine ci tengono, la tradizione è una cosa seria. Basta osservare il simbolo, uno stemma della famiglia nobile dei Papadopoli, un tempo proprietaria di questi terreni, che raffigura la calandra, uccello autoctono della zona. Non ci si deve meravigliare quindi se uno dei loro ingredienti preferiti è l’asparago bianco di Cimadolmo, valorizzato a primavera con un sontuoso risotto, soprattutto nei giorni dedicati alla festa degli asparagi.

Prezzi: 40/45 euro a testa. Tel. 0422 748010.

ristorante alla torre

5. Ristorante Alla Torre, via Torre Scaligera, 9, Isola della Scala (Vr).

All’ombra della Torre Scaligera c’è una cucina tradizionale che ha il punto forte nei risotti. Ferron, il proprietario, è anche il patron dell’omonima riseria dove si possono comprare, oltre al riso, anche prodotti derivati. Gli asparagi veronesi, chiamati i germogli della primavera, sono i protagonisti in questa stagione, specie se provati degustando un bicchiere di Arcole Doc.

Prezzi: E se di non soli asparagi gioisce il buongustaio, vi potete concedere un tris di risotti a 15 euro. Tel. 045.6632224

[Crediti | Immagine di copertina: Flickr – Stijn Nieuwendijk]