di Prisca Sacchetti 11 Febbraio 2014
Cibo afrodisiaco

Esistono davvero i cibi afrodisiaci o è tutto nella nostra testa? Siccome vogliamo crescere lettori sani, risolti e distesi, piuttosto che riempire questo post con scemenze per urangutan del Borneo al guinzaglio, preferiamo sfatare qualche leggenda puntando sulla nuda evidenza scientifica.

Storicamente, la maggior parte degli afrodisiaci vengono classificati in 5 categorie. Ognuna delle quali non trova fondamento scientifico, se non in minima parte.


1. Siete caldi? (o del clima interiore).


Quando mangiando alcuni cibi percepiamo calore ci illudiamo tendiamo a credere che riescano nell’impresa, in alcuni casi disperata, di accendere la passione, mentre gli alimenti freddi la congelerebbero.

Peperoncino

Peperoncino.

La capsaicina, un composto chimico contenuto nel peperoncino provoca un afflusso di endorfine. Ciò intensifica la circolazione del sangue, stimola i nervi e aumenta la frequenza cardiaca. Perché abbia effetto sulle nostre prestazioni sessuali dovremmo mangiarne un tir.

aglio

Aglio.

L’aglio contiene un aminoacido che aumentando il flusso sanguigno, potrebbe favorire le erezioni. Più probabile la classica controindicazione, ovvero un trattamento non proprio rinfrescante del vostro alito.


2. Mi ricorda qualcosa (o dell’organo sessuale).


Se rassomiglia ai genitali maschili o femminili il cibo condurrà inevitabilmente, chissà poi per quale proprietà transitiva, all’aumento del desiderio. E’ il caso delle ostriche, appaganti dal punto di vista gastronomico ma in realtà scollegate alla crescita della libido, o di alcuni frutti o vegetali.

ostriche

Ostriche.

Le ostriche contengono zinco, e lo zinco favorisce la produzione di liquido seminale. Ma per avere un reale beneficio se ne dovrebbero mangiare quantità abnormi.

mandorle

Mandorle.

Le mandorle sarebbero uno degli alimenti preferiti per risvegliare l’eros nel partner grazie alla ricchezza di vitamina A, calcio, ferro e zuccheri. Giusta energia per prestazioni fisiche? Magari.

Banane

Banane.

Il collegamento con la sessualità sarebbe evidente per la sua forma, ma il rapporto con la sfera sessuale dipenderebbe anche da un enzima delle Bromeliaceae, che aumenterebbe la libido nei maschi. Illudersi che basti rischia di essere una pia illusione.

sedano

Sedano.

Oltre a stimolare le ghiandole surrenali, il sedano contiene ormoni steroidei che sarebbero simili ai feromoni. Nessuno è riuscito a provarne le proprietà afrodisiache legate soprattutto alla forma.

avocado

Avocado.

Pare che già gli Aztechi associassero l’avocado ai genitali maschili, considerandolo un simbolo fallico. Ma da allora qualche giorno è passato.

asparagi

Asparagi.

Le quantità di vitamina E contenuta negli asparagi stimolerebbe gli ormoni maschili, favorendo maggiore virilità. Se fosse così i nostri uomini avrebbero già attinto a piene mani. Invece…

fichi

Fichi.

Buoni sono buoni, e anche di più, ma le tanto ventilate proprietà afrodisiache dipenderebbero esclusivamente dalla forma (?)


3. Mangiate e riproducetevi (o dell’uovo come fonte di vita).


Agli organi riproduttivi degli animali e in genere le uova, sia degli uccelli che dei pesci, si conferisce il potere di aumentare desiderio e soprattutto potenza sessuale.

Uova di aragosta

Uova di aragosta.

All’elevato potere dell’aragosta decantato dai più manca purtroppo una spiegazione scientifica. Anche mangiarne le uova, spacciate per un afrodisiaco molto potente, rientra tra i riti propiziatori senza dimostrazione.


4. Siccome è esotico, sarà certamente erotico (o dell’insolito).


E’ un tratto che accomuna tutti gli alimenti rari o introvabili e di conseguenza dispendiosi. Poi, quando progressivamente perdono il loro carattere di esclusività la reputazione da stimolanti sessuali si affievolisce.Radici di maca

Radici di Maca.

Per i peruviani è l’afrodisiaco più potente del mondo malgrado l’aspetto poco invitante. Maca è una pianta provvista di una radice tuberosa in parte commestibile.

cacao

Cacao.

Contenendo sostanze chimiche tipo la feniletilamina, che produce sensazioni di euforia, il cacao rimane romantico e piacevole, purtroppo la sua reputazione come afrodisiaco è molto esagerata.

Cardamomo

Cardamomo.

La polvere di cardamomo, una spezia tropicale ricca di cineolo, rilascia impercettibili stimolazioni nervose. Ci vuole ben altro, sfortunatamente, per certe prestazioni.

ginger

Ginger.

Dovrebbe aggiungere un che di speziato alla nostra vita sessuale così come fa con il tè, aumentando il battito cardiaco e elevando la temperatura. Non contateci troppo, tuttavia.

ginseng

Ginseng.

Il ginseng contiene ginsenosidi che migliorerebbero le performance fisiche, donando all’organismo energia a sufficienza e aumento del desiderio sessuale. Peccato che non sia dimostrato.

ginko biloba

Ginko Biloba.

Il Ginko Biloba è un’erba orientale più volte indicata come potente stimolante grazie ai nutrienti che favorirebbero l’azione sessuale. Da noi si fa un cera fatica anche a pronunciarne correttamente il nome.


5. Festival dei sensi (o della percezione cibo).


L’opinione diffusa è che se stimolano i 5 sensi in un modo tanto piacevole riuscirannno sicuramente a stuzzicare desiderio e passione.

salmone

Salmone.

Gli omega 3 del salmone possono aumentare i livelli di dopamina, un neurotrasmettitore che fa la sua parte nel desiderio sessuale. Ma ci si dovrebbe appostare e mentre i salmoni risalgono la corrente catturarne un centinaio e mangiarli tutti in una volta.

basilico

Basilico.

Il potere afrodisiaco del basilico è indubbiamente legato all’aroma, che risveglierebbe i sensi risvegliando gli istinti sessuali assopiti. Si va tutti a Genova?

tartufi

Tartufo.

La leggenda secondo cui i tartufi aumenterebbero la sensibilità della pelle lasciamola perdere. La presunte capacità stimolanti dipendono soltanto dal fatto che sono rari e lussuosi.

foie gras

Foie Gras.

Inebriante per i sensi lo è senza dubbio, un burro incomparabilmente vellutato. Ma la sua fama di cibo da seduzione è riferibile soltanto all’esclusività. Peccato.

[Crediti | Link: Dissapore. Immagini: Yahoo]