di Camilla Micheletti 1 Maggio 2014
Hipster vs Normcore

E’ mattanza inaudita: gli hipster sono all’angolo. Persino nel mondo del cibo, dicono, il presente è dei normcore, gente che per essere cool ostenta la normalità. E noi che gli hipster abbiamo appena iniziato a studiarli (i cibi hipster e i vini hipster) non riusciamo a farcene una ragione.

La superiorità dei barbuti con i pantaloni sottili, le Vans e gli occhialoni alla Peppino di Capri sui comuni appassionati di cibo a noi sembra latente. Anche nel lessico. Volete la prova? Eccovi serviti.

In 8 situazioni diverse, dal pub stiloso al ristorante giapponese, abbiamo messo a confronto la regolarità un po’ banel dei normcore, e tutta la creatività etica, semi-meatless, organica e virginale degli spocchiosofisticati hipster.

Non c’è storia, dài! 

1. In birreria

NORMCORE: “Hey questa era una grande birra. Se ne può avere un’altra?”

Hipster - Birreria

HIPSTER: “Era una sour bourbon barrel-aged imperial stout con ciliegie, vaniglia di Tahiti in bacche, pepe sarawak e primule. Produzione interessante, però preferivo le loro prime cotte. Aspetta, è diacetile questo?!”

2. In enoteca

NORMCORE: “Volete sapere chi ha appena ordinato una bottiglia del secondo Chianti più conveniente? Sono stato io”.

Hipster - Enoteca

HIPSTER: “ Andrebbe bevuto sul posto perché non gradisce molti i viaggi ma volevo proprio farvi assaggiare questo Rossese bianco di Tenuta Anfosso, detto anche Razzese. In pratica è un vino estinto che andrebbe riscoperto. Grande acidità, incredibile verticalità. Lo imbottiglia solo lui, quasi 500 bottiglie l’anno”.

3. In braceria:

NORMCORE: “Dopo questa ingozzata di carne alla brace un bel sonnellino non me lo leva nessuno”.

Hipster - Braceria

HIPSTER: “Tu vuoi proprio avvelenarmi con questo filetto di Angus rosso! Leva quella robaccia dal Kettle e fai spazio per la mia carne Wagyu. La vedi questa marmorizzazione perfetta? I bovini vengono massaggiati manualmente ogni giorno per distribuire in modo uniforme il grasso all’interno del muscolo. Lo so, se la passano bene! Se vuoi darle il tocco di grazia annaffiala con un po’ di Bull’s eye, la migliore salsa barbecue in stile Kansas city, e butta nel lavandino quella preparata dalla tua ragazza”.

4. Al ristorante giapponese

NORMCORE “Questo sushi è una bomba, posso avere molto più wasabi e una forchetta, per favore?

Hipster - Ristorante Giapponese

HIPSTER: “”Come mi ha insegnato il maestro sushi Hikorito Hiro, prima di vendermi una delle katane che teneva nel retro della sua sushi-ya a Osaka (per inciso, il sashimi lo taglio solo con la katana del maestro), il nigiri si mangia con le mani e l’unico accompagnamento plausibile è la radice fresca grattugiata di wasabi coltivato alle pendici del Fuji”.

5. Al chiosco del concerto

NORMCORE: “Il giorno più bello della mia vita è stato quando ho riempito il panino di patatine fritte. O forse quando è nato mio figlio, non saprei”.

Hipster - Chiosco del concerto

HIPSTER: Come fai a servire chips affettate a mano per poi proporle con una salsa industriale purchessia, e non con una che non ti prepari da solo? Tuttavia io preferisco patatine con la doppia frittura alla belga.”

6. In hamburgeria o hamburgheria o come cavolo si scrive

NORMCORE: “Una volta al mese, un hamburger da McDonald’s ci vuole”.

Hipster - Hamburgeria

HIPSTER: “Un tempo non mangiavo hamburger, in pratica era come contribuire alla deforestazione amazzonica. Per fortuna il km0 si è diffuso, anche se come al solito noi arriviamo dopo. Aspetta, ma cosa fai, metti il pomodoro nell’hamburger a Gennaio? Per me uno con cavolo verza e sedano rapa, grazie”.

7. Nel ristorante di tendenza che serve il quinto quarto

NORMCORE: “Non potevamo chiedere qualcosa di diverso da questa frattaglie?”

Hipster - Ristorante di tendenza

HIPSTER: “”È il classico dilemma dell’onnivoro. A casa sono vegetariano, ma al ristorante posso mangiare carne se viene da animali allevati allo stato brado o comunque se l’allevatore è persona che conosco e stimo per l’etica professionale. E i sapori forti delle interiora possono non piacere a tutti… ma è proprio lì che sta quel che vado cercando. Del resto o sei veramente onnivoro, e mangi con piacere tutto ciò che il regno animale ha da offrire -dall’Andouillette alle formiche culone- purché ci siano le dovute garanzie qualitative ed etiche, o passare a un regime vegetariano o addirittura vegano è davvero poco sforzo”.

8. Nella pasticceria fighetta

NORMCORE: “La Nutella non è cioccolata spalmabile, è una ragione di vita!”

Hipster - Fine pasto

HIPSTER: “Voglio farvi assaggiare questa tavoletta di cioccolato. Arriva da New York, la fanno due cioccolatai laboriosi arrivati in città trasportando fave di cacao su una barca a vela. Producono poco, ma la materia prima è uno sballo. Ah questo è di due anni fa, spero che non vi dispiaccia.”

Non vorrei dire che noi ve l’avevamo detto, ma ecco, noi ve l’avevamo detto. Altro che normcore, il cibo è degli hipster. Delle loro massime nerd, piegate ai bisogni di un’economia domestica naif, con pentole in ebollizione e Stereomood in sottofondo.

[Crediti | Link: Panorama, Dissapore Immagini: Thrillist, New York Mag]