di Carmelita Cianci 11 Febbraio 2013
Prova d'assaggio cioccolata calda

Inizio facendo quella che sbadatamente dice: “Niente con queste temeprature fa stare meglio di una fumante cioccolata calda”. Continuo citando il nome dal più alto potere di ricatto per il cioccolato in tazza,Wittamer, maison chocolatier a Bruxelles (la solita impunita food snob). Concludo tornando sulla terra, tra gli scaffali del supermercato, per la Prova d’assaggio di oggi che, immaginate un po’, mette a confronto 4 marche di preparati per cioccolata in tazza.

CONTENDENTI

Babbi
Caffarel
Cameo
Lindt


Il test si è svolto “alla cieca”. Come sempre ricordo che non sono una tecnologa alimentare, e che il verdetto è oggettivo con deviazioni personal-affettive.

CRITERI

– Aspetto visivo
– Olfatto
– Consistenza
– Gusto

#4 Ciobar
Formato: 125 g. (25 g. cadauno x 5). Ingredienti: cioccolato comune magro in polvere 74,6% (zucchero, cacao magro 25%), amido modificato, cacao magro, sale, aromi.
Cameo s.p.a. – Sede e stabilimento Via Ugo La Malfa 60, Desenzano del Garda (BS).

– Giudizio: sapevo di non potermi attendere un cacao di qualità, ma il sapore del più noto tra i preparati del test, in una parola evanescente, è stato una delusione.
– Packaging: scatola di cartone, colori sgargianti chissà perché accostati alla cioccolata. Non mi capacito.
– Aspetto visivo: Colore opaco e non molto scuro, polvere fine con granelli di zucchero in vista.
Olfatto: avaro di soddisfazioni.
– Consistenza: a parità di cottura tende a essere più liquido dei contendenti.
– Gusto: asettico, si fatica a sentire persino lo zucchero, ricorda il Nesquik della mia infanzia ma senza rimpianti.
– Prezzo: € /14,80 al kg quindi € 1,85
– In breve: anonimo.
VOTO 5 

#3 Lindt
Formato: 125 g. (25 g. cadauno x 5). Ingredienti: zucchero, cioccolato 35% (cacao magro, zucchero, burro di cacao, pasta di cacao, burro anidro, emulsionante: lecitina di soia, aromi. Cacao: 65% minimo), fecola di patate, sale. Lindt & Sprungli S.p.A. (Italia). Prodotto nello Stabilimento di Via al Boscone 16, Colico (LC).

– Giudizio: non sarebbe male poter regolare la quantità di zucchero, cosa ahimé impossibile nei preparati. Decisamente troppo dolce.
– Packaging: di cartone, colori caldi finalmente assimilabili al cioccolato.
– Aspetto visivo: castano tenue, sono presenti piccoli cristalli di zucchero, cacao piacevolmente ruvido e granuloso.
Olfatto: flebile e delicato.
– Consistenza: la densità è una sorpresa.
– Gusto: zuccherino e smielato, il resto passa in secondo piano.
– Prezzo: € 28,00/al kg quindi € 3,50
– In breve: contro la caduta degli zuccheri.
VOTO 6 

#2 Babbi
Formato: 25 g. monodose. Ingredienti: zucchero, cacao magro in polvere (32,4%), fecola di patate, latte scremato in polvere, sale, aromi. Prodotto da Babbi S.r.l. Via Caduti di Via Fani 80, Bertinoro (FC) – Italy.

– Giudizio: sapore sobrio e garbato, più autentico, zucchero sotto controllo.
– Packaging: austero e plastificato.
– Aspetto visivo: il composto è fine e setoso, nuance a tratti purpurea, si distinguono i cristalli di zucchero.
Olfatto: intenso e avvolgente.
– Consistenza: piacevolmente robusta.
– Gusto: armonioso, cacao e zucchero si compensano.
– Prezzo: € 32,00/al kg quindi € 0,80
– In breve: equilibrato.
VOTO 7

#1 Caffarel
Formato: 100 g. (25 g. cadauno x 4). Ingredienti: cioccolato extra – cacao: 54% minimo (pasta di cacao, zucchero, vanillina), 46% zucchero, cacao magro in polvere 16%, amido modificato. Caffarel S.p.A. Luserna San Giovanni (TO), Italia.

– Giudizio: sapore pronunciato, non cannibalizzato dallo zucchero. La densità setosa fa del preparato Caffarel il migliore del test.
– Packaging: di cartone, dal look regale e rassicurante.
– Aspetto visivo: colore bruono, cacao granuloso, si percepiscono  piccoli cristalli di zucchero.
Olfatto: una delizia per le narici.
– Consistenza: soffice e cremoso.
– Gusto: pieno e vigoroso, il cacao domina lo zucchero e lascia un retrogusto accattivante, leggermente amaro.
– Prezzo: € 44,00/al kg quindi € 4,40
– In breve: la migliore.
VOTO 7,5

Vince il test — Caffarel
Miglior rapporto prezzo felicità — Babbi

COSE IMPARATE DA QUESTA PROVA D’ASSAGGIO.
Coltivavo aspettative modeste rispetto alla qualità dei composti precalibrati con cacao amaro, zucchero e amido, malgrado le ottime versioni sperimentate in alcune cioccolaterie artigianali e il caso Van Houten, preparato di livelllo che si trova solo in pochi supermercati. Ma il test non è andato così male, oltre a non essere le bombe caloriche che credevo, Babbi e Caffarel sono discrete alternative, rapide e no-frills, alla cioccolata preparata in casa, che resta la soluzione migliore per la possibilità di scegliere e dosare gli ingredienti.

Anche voi utilizzatori di preparati per il cioccolato in tazza? Mai assaggiate queste marche? Conoscete Van Houten?

[Prova d’assaggio: tutti gli episodi. Crediti | Link: Dissapore, Immagini: Carmelita Cianci]