di Vincenzo Pagano 22 Febbraio 2013
Tiziana Stefanelli

Tiziana Stefanelli avrà poco da sorridere oggi. Non ha fatto in tempo a vincere MasterChef 2 che il mondo si è diviso tra quelli che vorrebbero salire sul suo carro per raccogliere qualche briciola di successo e gli altri, quelli che iniziano a cercare gli scheletri nell’armadio.

Mentre sui social media scorreva il profluvio di tweet e like, sul The Times of India era già uscita una notizia che mette nel mirino proprio lei in quanto moglie dell’ex presidente di Finmeccanica India, Paolo Girasole, che nel 2008 aveva un contratto di consulenza con O.P.Khaitan&Co da 10 mila € al mese. E Girasole è stato tirato dentro l’inchiesta sulle presunte tangenti indiane del colosso italiano, da Guido Haschke, l’intermediario svizzero che con il socio Carlo Gerosa avrebbe corrisposto al numero 1 di Finmeccanica (in India dal 2009 al marzo 2012) circa 200 mila €, pur riconoscendo che non avrebbe avuto alcun ruolo nella vicenda della commessa degli elicotteri Agusta Westland.

I nostri lettori deepthroat e woody6 segnalavano questa vicenda con l’articolo di The Times of India e la ripresa di Dagospia nei commenti al liveblog della finale (oltre 10.000 letture in poche ore), che ha regalato a MasterChef il successo di share (3,05% con picco del 4,23%), di permanenza sul finale con l’83% ( più della finale di Champions, per intenderci) superando il milione di ascoltatori lineari, cioè il miglior risultato di sempre di un prodotto editoriale in un canale pay in Italia, come ha chiosato Andrea Scrosati (executive vice president cinema, entertainment & third party channels di Sky).

Difficile pensare al complotto tra i fornelli del talent show, anche se Tiziana Stefanelli sostiene che gli anni indiani al fianco del marito le hanno permesso di diventare competente nell’uso delle spezie. Mentre fonti non meglio precisate dal giornale indiano indicano in 200 dollari il valore della consulenza riconosciuti alla Stefanelli&Partners per un solo contratto stipulato per Op Khaitan&Co.

Insomma, c’è abbastanza carne al fuoco perché si parli ancora di cibo, spezie e India.

[Aggiornamento] Tiziana Stefanelli in un’intervista rilasciata a Digital-Sat ha precisato, riguardo al presunto coinvolgimento del marito Paolo Girasole nello scandalo Finmeccanica: “mio marito è vero che è stato responsabile dell’ufficio di Finmeccanica in India ma non ha commesso nulla di penale. Quanto a me non sono indagata e non ho nulla da nascondere”.

Anche sui presunti favori da parte dei giudici che il web le rinfaccia a seguito del cosiddetto oilgate ha confessato che a volte ha visto Cracco come unico volto ‘amico’, ma appunto tra virgolette.

Infine, con i 100 mila € vinti non potrà comprare il ristorante vicino casa dove ha baciato per la prima volta il marito perché non è in vendita, ma forse aprirà una scuola di cucina, mentre nel futuro le piacerebbe avere un programma tv.

[Crediti | Link: Dissapore, Dagospia, Il Fatto Quotidiano. Immagine: Invidia.it]