di Marco Pistagnesi 7 Luglio 2020
ciaccolab

In una Milano convalescente, meno rutilante del solito, non ci siamo fermati, alla ricerca delle migliori gelaterie cittadine. Abbiamo visitato e ri-visitato ogni laboratorio, fotografando (in tutti i sensi) la scena del gelato meneghino in tempi di Covid-19, stilando questa classifica, nonché Gourmap completa di indirizzi, schede informative e gusti consigliati soprattutto.

Per gli appassionati del gelato, Milano si conferma piazza peculiare, con un ristretto gruppo di artigiani di altissima qualità, intorno al quale gravita un circolo abbastanza ampio di professionisti con un prodotto anche di buon livello, ma con un rapporto col concetto di “artigianalità” alquanto elastico per usare un eufemismo, e per questo esclusi dal nostro sondaggio.

In particolare, quest’anno si riscontra un interessante tendenza alla creatività sottile ed elegante nell’ideazione dei gusti non convenzionali, con accostamenti evocativi e ambiziosi, mai pacchiani, a valorizzare prodotti e materie prime speciali dei territori. Abbiamo trovato chiusa, putroppo, la gelateria Q.B (già nella classifica delle migliori 100 gelaterie di Dissapore) che durante le nostre visite non è nemmeno risultata reperibile, forse in stallo lavorativo per i tempi che corrono. Definitivamente chiusa, invece, la gelateria Soban dentro Eataly Smeraldo.

Con i criteri di selezione non scendiamo a compromessi: artigianalità vera e intesa in senso (molto) stretto, per cui le basi pronte e i franchising sono motivo di esclusione. Gli ingredienti sono solo freschi, gli eventuali additivi e addensanti sono solo di origine naturale come carrube o farina di riso. Tutte le lavorazioni sono primarie e a partire dall’ingrediente, fatta eccezione per la frutta secca che è raro trovarla lavorata in casa. Tuttavia quando questo avviene, è davvero un punto in più in quanto partire dall’ingrediente fresco, ad esempio il pistacchio, invece che da una pasta pronta (per quanto di qualità) regala al gelataio grande libertà di espressione, ad esempio nel poter giocare con il punto di tostatura e così creare sfumature di sapore più personali.

Concludono i nostri criteri di selezione naturalmente l’attenzione alle materie prime, la creatività, e il gusto. Dunque, ecco a voi l’elenco in ordine di preferenza delle migliori gelaterie di Milano, secondo Dissapore, per l’anno 2020.

1. Ciacco Lab

Ciacco; Gelaterie Milano Ciacco; Gelaterie Milano Ciacco; Gelaterie Milano

Per chi fosse sensibile al fascino della biodiversità e dei prodotti speciali dei territori, varcare la soglia di Ciacco potrebbe essere causa di qualche lacrimuccia di commozione. Per questo laboratorio artigianale diviso tra Milano e Parma, “il gelato è un viaggio” alla scoperta dei territori, degli artigiani e contadini locali, e dei loro prodotti unici. Da questi principi prendono forma alcuni gusti di specialità come l’ottima Crema del Miracolo (a base di un grano antico tostato da Claudio Grossi), il sorbetto di farina integrale primitiva di Molino Pasini, il sorbetto alla prugna Zucchella di Lentigione. Tutta la frutta ha nome e cognome.

La sperimentazione di Stefano Guizzetti, tecnologo alimentare parmense, si spinge fino a qualche squilibrio sulle ricette, perdonato dal virtuosismo gastronomico.

Gusti forti: la frutta tutta nome e cognome. Sperimentazione con le farine.
Prezzi: Coppette 2,50-4,50 euro. Coni 2,50-3,30 euro.
Indirizzo: Via Spadari, 13, 20123 Milano MI (+ due sedi a Parma)
Orari: tutti i giorni 8-20. Sabato 12-20. Domenica 14-20.

2. Gelato Giusto

Gelato Giusto; gelaterie artigianali MilanoGelato Giusto; gelaterie artigianali MilanoGelato Giusto; gelaterie artigianali Milano

Si potrebbe iniziare e chiudere subito il discorso su Gelato Giusto con una leccata al loro incredibile fior di menta, gusto di menta al latte. Relativamente pochi gusti dai colori vividi ma naturali. Ottimi i gusti di frutta nel pieno della sua stagionalità, come melone e pesca. Il sorbetto al cioccolato con materia prima Domori malcela la formazione da pasticcera della gelataia Vittoria Bortolazzo ed è lavorato con una maestria e finezza di rara forgia. Il pistacchio è un altro colpo centrato in pieno. Ricotta, albicocche e amaretti si fa apprezzare per la delicatezza, ma lascia un segno più flebile nella prova d’assaggio complessiva.

Gusti forti: menta al latte, pistacchio, sorbetto al cioccolato
Prezzi: Coni e coppette 2,80 – 4,50 euro. Gelato al kg 24 euro.
Indirizzo: Via S. Gregorio 17, 20124 Milano
Orari: martedì – venerdì 12-23. Sabato e domenica 12-23,30. Chiuso lunedi.

3. Alberto Marchetti

Alberto Marchetti; gelaterie Milano Alberto Marchetti; gelaterie Milano Alberto Marchetti; gelaterie Milano

Se è vero il luogo comune (e in parte lo è) che il grande gelataio lo vedi da come fa il pistacchio e il cioccolato fondente, beh allora ci sono pochi dubbi sul calibro di Alberto Marchetti, oramai celebrità del gelato, sedi varie su Torino e qui a Milano un rumoroso featuring con la Starbucks Reserve Roastery, oltre alla classica gelateria di viale Monte Nero.

Messi da parte gli elogi su questi due gusti base semplicemente perfetti, è bello osservare come Marchetti sia vicino alla filosofia del “buono, pulito e giusto” di Slow Food, e questo si riflette anche nella scelta degli ingredienti. Un gelato di frutta per me raggiunge il massimo del suo potenziale quando supera la sua stessa natura di gelato per tornare a rappresentare l’essenza del frutto stesso, sotto un’altra spoglia: è questo il caso della magnifica albicocche di stagione di Marchetti, che per contrasto ci ricorda come purtroppo spesso il gelato di frutta si riduca a una fredda purea. Eresia, anatema? Forse, ma il cioccolato bianco è straordinario anch’esso. Impreziosito da frammenti di caramello salato che compaiono sporadici come pietre preziose, su cui si sollazza la papilla per un breve momento. Tra l’altro, uno dei rari casi in cui il sale nel gelato è usato con assoluta maestria. Granite e annegati disponibili.

Gusti forti: Albicocca, cioccolato (si, anche bianco!) e creme in genere.

Prezzi:  Coppetta 2,70 – 4,50 euro, cono 2,70 – 3,50 euro, gelato al kg 25 euro
Indirizzo: Viale Monte Nero, 73, 20135 Milano MI
Orari: 12-22 tutti i giorni.

4. La Bottega del Gelato Cardelli

La Bottega del Gelato CardelliLa Bottega del Gelato Cardelli

Gelateria meneghina storica. A discapito dell’abbondanza di gusti, qui qualità e quantità non sono un inconciliabile ossimoro. Tutt’altro. Artigianalità intesa in senso stretto, caratteristiche strutturali impeccabili: la scelta dei gusti proposti è quasi sempre basata sul singolo ingrediente, mantenendo così le distanze da sperimentazioni velleitarie o sfoggi di estro fine a se stesso. La frutta secca viene tostata in casa e questo permette di giocare sapientemente con il punto di tostatura regalando sfumature di gusto insolite e molto personali, come il sentore crudo e di resina degli straordinari noce e nocciola.

Tantissima frutta tutta fresca e di stagione, come l’ottimo fico. Cioccolati tutti profondi e di gran carattere. Scenografica e caratteristica la frutta ripiena di gelato ed altri dessert a base di gelato.

Gusti forti: tutta la frutta, fico in particolare. Frutta secca tostata poco come noce e nocciola.
Prezzi: Coppette da 3 a 7 euro. Coni 3.20 e 4.40 euro
Indirizzo: Via Giovanni Battista Pergolesi, 3, 20124 Milano MI
Orari: tutti i giorni 10-24. Chiuso il mercoledì.

5. Avgvsto Premiata Gelateria

Avgvsto Premiata GelateriaAvgvsto Premiata Gelateria

Selezione dei gusti abbastanza classica senza indulgere in sperimentazioni esteriorizzanti. Il meglio di questa gelateria esce fuori nella lavorazione dell’ingrediente di specialità, come il fico nero, straordinariamente intenso e cremoso nonostante l’assenza di latte; e nelle rivisitazioni personali di classici come la gianduia, con nocciola in doppia variante, fresca e tostata, tocco che dona uno spiazzante e riconoscibile aroma sdoppiato alla nocciola.

Il punto di dolcezza è sempre molto ben calibrato, così che lo zucchero mai mortifica l’espressività dell’ingrediente, come nella crema siciliana, profonda e densa di uovo, o nella intensissima e straordinaria pesca di stagione. Si apprezza la scelta fine e coraggiosa di dismettere il pistacchio di Bronte, che cresce ogni due anni. Essendo il 2020 l’anno “no”, proviene necessariamente da scorte e stoccaggio e non è quindi necessariamente la scelta di più alta qualità. Qui si usa il pistacchio di San Biagio, e il risultato è ragguardevole. Profondi e carichi i fondenti in partnership con Domori, o in versione sorbetto con cacao ecuadoriano. Unica nota semi-stonata, a volte la consistenza si è rivelata leggermente gommosa e resistente.

Gusti forti: Gianduia ricetta speciale, fico, nero di stagione, pistacchio di San Biagio
Prezzi:  Coni 1,50 – 3,20 euro , coppette 1,50 – 4 euro; gelato al kg 24 euro.
Indirizzo: Viale Coni Zugna, 54, 20144 Milano MI
Orari: martedi – giovedi: 12-22, venerdì-domenica: 10-22. Lunedi chiuso.

6. Pavé – Gelati&Granite

Pavé - Gelati&Granite Pavé - Gelati&Granite Pavé - Gelati&Granite

Insieme alla pasticceria e birreria artigianale, la gelateria completa la piccola cricca Pavé. La cosa torna utile soprattutto quando puoi usare i prodotti di una come ingredienti dell’altro: è il caso del gelato alla sbrisolona, fatto con la torta omonima dalla pasticceria del gruppo. Qualità e caratteristiche di base del gelato di alto livello, ma questo come gli altri gusti compositi (ad esempio mandorla e limone) soffrono di una certa mancanza di definizione tra le componenti, con un risultato un po’ indistinto.

La forza di Pavé sono infatti i gusti primari, dove però non mancano varianti al limite dell’eversivo come nel caso del pistacchio crudo, meraviglia dai sentori di resina ed erba. Il “test nocciola” superato a pieni voti. Molto bene la frutta di stagione come la pesca, o anche in fini abbinamenti come pera e tamarindo.

Gusti forti: Pistacchio crudo, pesca, nocciola.
Prezzi: Cono e coppetta 2,80-4,30 euro. Gelato al kg 26 euro.
Indirizzo: Via Cesare Battisti, 21, 20122 Milano MI
Orari: tutti i giorni 12,30-20.

7. Paganelli

paganellipaganelli

Quando sul tuo sito definisci il tuo gelato a r t i g i a n a l e, diventa artigianale esteso e allungato? Ironia mal posta la mia, perché Paganelli ci tiene semplicemente a far sapere che il suo prodotto è davvero artigianale, in senso stretto, al di là delle molte pieghe interpretative, lecite e no, a cui questo concetto si presta. Questa gelateria storica di Milano esiste da circa 100 anni e ha tutte le carte in regola per sedere nell’Olimpo del meglio del gelato meneghino. Caratteristiche strutturali impeccabili, aromi e sapori intensi e avvolgenti, concentrazione sull’ingrediente singolo, anche di specialità, piuttosto che su abbinamenti o costruzioni troppo fantasiosi. Qualche gusto sfizioso c’è, come il paciugo, la sbrisolona e vernaccia, il cioccolato guanaja. Ma la qualità di questo prodotto la vedi dai gusti di base: zenzero estratto al naturale, crema con ricetta della casa (la crema Paganelli) e la fragola meravigliosa. Biscotti gelato, semifreddi e torte gelato completano l’offerta.

Gusti forti: fragola, crema Paganelli, zenzero
Prezzi: Coni e coppette 2780 – 5,70 euro. Gelato al kg 26 euro.
Indirizzo: Via Fara, Via Adda, 14, 20124 Milano MI
Orari: tutti i giorni 11,30-23 (domenica chiude alle 22,30).

8. Gusto 17

Gusto 17; gelaterie MilanoGusto 17; gelaterie Milano

Questo piccolo laboratorio con vetrina su strada ispira sensazioni vintage nell’estetica, che contrastano però piacevolmente con un gelato dal piglio moderno, fresco, e per certi versi anticonvenzionale. Affrancato dalla ricerca obbligata della cremosità e della suadenza a tutti i costi, il gelato di Gusto 17 è molto leggero, fresco, acqueo, senza che nessuna di queste caratteristiche diventi un difetto. Il caffè bianco, preparato con caffè in infusione, esalta la parte floreale ed erbacea del caffè ed è uno schianto. Molto bene il pistacchio ed equilibrata e intelligente la scelta degli ingredienti di specialità del territorio come le amarene brusche di Modena, il miele di Giorgio Poeta, il limone di Sorrento, la pesca tabacchiera immancabile presenza 2020. Completano l’offerta frappe, granita e brioche con gelato.

Gusti forti: Caffè bianco, pistacchio, pesca tabacchiera
Prezzi: Coni e coppette 2,80 – 4 euro. Biscotto e stecco con gelato 3 euro. Gelato al kg 24 euro.
Indirizzo: 3 sedi: Via Savona, 17, 20144 Milano MI, Piazza della Scala, 6, 20121 Milano MI, Via Luigi Cagnola, 10, 20154 Milano MI.
Orari: 12-23 tutti i giorni

9. Giova

Gelateria Giova; MilanoGelateria Giova; Milano

Non manca quasi nulla al gelato di Giova: struttura cremosa e intensa, carattere avvolgente, ingredienti freschi e punto di dolce adeguato e mai sovrastante. Dicevo quasi nulla: alcuni gusti peccano di insufficiente profondità e intensità, come la crema al limone o il pistacchio, che non si guadagna un posto nell’anello dei beati. Però il sorbetto “vegano” di cioccolato è ottimo, la liquirizia di calabria spettacolare, così come le more appena fatto e in generale tutta la frutta di stagione. Hanno anche i ghiaccioli.

Gusti forti: liquirizia di Calabria, more e frutta fresca in generale, sorbetto al cioccolato
Prezzi: Coni e coppette 2,80 – 5,50 euro. Biscotto con gelato 3,80 euro. Ghiaccioli 2 euro. Gelato al kg 24 euro.
Indirizzo: Corso Indipendenza, 20, 20129 Milano MI
Orari: tutti i giorni 12-24. Lunedi 15-24.

10. Artico Isola

Artico Gelateria TradizionaleArtico Gelateria Tradizionale

Punto di riferimento degli amanti del gelato del quartiere Isola, Artico spunta una ad una tutte le caselle del gelato artigianale autentico. Solo frutta fresca e di stagione, cioccolati pregiati come il Damiani, nessun semilavorato o base pronta, e caratteristiche strutturali come cremosità, punto di zucchero e scioglievolezza adeguati. Un gelato che di diritto si guadagna un posto tra i big milanesi, ma che tuttavia si posiziona in basso nella nostra classifica a causa di una certa mancanza di piglio e carattere. Gusti in alcuni casi poco intensi e spenti. Completano l’offerta brioche per gelato e frappè.

Gusti forti: Crema Artico, pistacchio salato, melone e frutta di stagione.
Prezzi: Coni e coppette da 2,70 a 5 euro. Gelato al kg 24 euro.
Indirizzo: Via Luigi Porro Lambertenghi, 15, 20159 Milano MI
Orari: tutti i giorni 12-23.

11. Tra Le Righe

tra le righe - Milano; gelaterie Milanotra le righe - Milano; gelaterie Milanotra le righe - Milano; gelaterie Milano

Gelateria artigianale ma non solo. Caffè specialty, pasticceria, libri e free wifi. Locale molto gradevole e servizio e cordiale. Ricerca sugli ingredienti con passione e originalità, come per il pistacchio calabrese di Stigliano. Struttura e consistenze da vero gelato d’autore, ma l’avanzare rapido di un fattore dolce eccessivo sopprime un po’ e mortifica la genuinità dei sapori che pure è forte all’inizio dell’assaggio. Occasionalmente offrono gusti speciali come il Milano (zafferano e crumble di parmigiano), o il cactus opuntia. Granite e frappè disponibili.

Gusti forti: crema pasticcera, pistacchio di Stigliano, nocciola.
Prezzi: Coni e coppette da 2 a 3,7 euro. Gelato al kg 22,9 euro.
Indirizzo: Via Teodosio, 44, 20131 Milano MI
Orari: martedì – venerdì dalle 8 alle 23. Sabato e domenica dalle 9 alle 24. Lunedì chiuso.