Se leggendo “Bomba” il vostro pensiero corre verso il fritto ripieno di crema post discoteca –unto e bisunto– datevi bassi voti in mondanità gastronomica.

Si dà il caso che il bombolone tondo sia ormai demanio della cucina stellata con tanto di take away dedicato, chiamato proprio così –Bomba– appena aperto in piazza XXV Aprile a Milano.

Il protagonista è sempre lui, Niko Romito, chef tre stelle Michelin per il Reale a Castel di Sangro, in Abruzzo, e fortunato imprenditore con Spazio, una serie di ristoranti presenti a Milano e Roma.

Preparata in versione dolce e salata, la bomba è impastata senza strutto o altri grassi animali, con olio di oliva e burro di cacao, fritta in olio di girasole e farcita con maiale fondente e senape, bufala campana, pomodorini e basilico, oppure con gianduja, gelato alla crema e, nella sua versione più classica, con crema pasticciera.

Anche se la nostra versione bombarola preferita resta Bombamisù, il tiramisù ibrido da passeggio, marchio di fabbrica di Niko Romito.

[Bombamisù, tiramisù da passeggio: la ricetta perfetta]

Bomba, nel senso del locale take away, esisteva già Napoli, aperto nel 2014. Il progetto è durato due anni e ora, con il supporto di Autogrill, è stato ripreso nel capoluogo lombardo.

Funzionerà?

Dipende da quanto è buona la bomba: noi la proveremo presto, in caso vogliate farlo anche voi, i prezzi vanno dai 5 ai 7 euro per la versione salata, mentre la bomba dolce costa 2 euro e mezzo.

commenti (0)

Accedi / Registrati e lascia un commento